Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 19.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Crédit Agricole, utile netto in crescita dell'8 per cento

I risultati del 2018 del gruppo di cui fa parte anche Carispezia.

Crédit Agricole, utile netto in crescita dell'8 per cento

La Spezia - Si chiude positivamente l’anno 2018 per Crédit Agricole in Italia che, sotto la guida di Giampiero Maioli, mette a segno un utile netto aggregato in crescita tendenziale dell'8% a 793 milioni, posizionandosi così al terzo posto in Italia come redditività, preceduto solo da Intesa e Unicredit.
Il totale dei depositi e fondi clienti si è attestato a 250 miliardi (dato che include anche le masse gestite e l'attività di banca depositaria) mentre i crediti alla clientela hanno superato i 67 miliardi.
Nel perimetro delle attivitá italiane, oltre al gruppo bancario Credit Agricole Italia, rientrano societá di Corporate e Investment Banking (Cacib), Credito al Consumo (Agos, Fca Bank), Leasing e Factoring (Credit Agricole Leasing e Credit Agricole Eurofactor), Asset Management e Asset Services (Amundi Italia, Caceis), Assicurazioni (Credit Agricole Vita, Credit Agricole Assicurazioni, Credit Agricole Creditor Insurance) e Wealth Management (Ca Indosuez Wm, B.Leonardo e Ca Indosuez Fiduciaria).
In totale, considerando tutte le business line presenti in Italia, si raggiungono i 4 milioni di clienti.

Al risultato delle attività italiane ha ampiamente contribuito anche la performance del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia i cui utili non arrestano la crescita e nel 2018 raggiungono i 274 milioni di euro, in aumento del +10% anno su anno rispetto al risultato gestionale di fine 2017; una performance che sarebbe ancora migliore se escludessimo i contributi al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD) e al Fondo di Risoluzione (FRU), arrivando ad un utile di 297 milioni, in crescita del +13% rispetto all’anno prima.

Il Gruppo Bancario conferma un forte dinamismo commerciale al quale hanno contributo, oltre all’attività bancaria tradizionale anche lo sviluppo della rete interna di consulenti finanziari e i canali diretti. Sono 140.000 i nuovi clienti acquisiti, in buona parte proprio a fronte di un contributo crescente da parte del canale digitale: circa il 20% dei nuovi conti correnti è aperto online.

Prosegue il sostegno all’economia reale del Paese con impieghi, che aumentano del 6%, a quota 46 miliardi, sostenuti sia dal comparto mutui casa (che rappresentano il 55% degli impieghi alla clientela) che dai finanziamenti alle imprese.
Un sostegno al territorio al quale si aggiungono le numerose iniziative sviluppate in partnership con le istituzioni locali, in particolare le Fondazioni, sia nelle piazze tradizionali sia in quelle di più recente insediamento, che hanno portato ad erogazioni per 5 milioni di euro.

Nel dettaglio, per quanto riguarda il sostegno alle famiglie, cresce di oltre il +10% lo stock di prestiti per acquisto abitazione, e aumentano del 33% i volumi intermediati di credito al consumo;
Sul versante imprese gli impieghi crescono del 4% anno su anno, con particolare attenzione a settori strategici, come l’Agricolo e l’Agroalimentare (+7% anno su anno) e lo sviluppo delle filiere con imprese italiane d’eccellenza;

Le masse totali, risultanti dalla somma di impieghi, raccolta diretta, risparmio gestito, e comprensive dei volumi derivanti dall’acquisizione delle 3 Casse di risparmio, si attestano a 134 miliardi di euro.

Il risparmio gestito, infatti, cresce del 15% sostenuto dai nuovi collocamenti del comparto assicurativo (+19% a/a), a conferma del continuo incremento delle collaborazioni e sinergie con tutte le società del Gruppo Crédit Agricole in Italia, per offrire un’ampia ed integrata gamma di prodotti e soluzioni innovative a beneficio di tutti gli attori economici.

I proventi superano per la prima volta la soglia di 1,9 miliardi, in crescita del +13% a/a, con anche il contributo progressivamente crescente delle 3 Casse acquisite.
Si è conclusa con successo la loro completa integrazione commerciale ed informatica con la fusione nella capogruppo Crédit Agricole Cariparma ed è stato completato il loro pieno rilancio commerciale: la rete delle tre banche recentemente acquisite ha così contribuito positivamente ai risultati del Gruppo, con una costante progressione in corso d’anno (produzione mutui raddoppiata tra il primo ed il quarto trimestre).

Oltre all’integrazione delle 3 Casse, il Gruppo ha poi realizzato investimenti per oltre 350 milioni nell’ultimo triennio, in linea con il piano industriale che hanno riguardato ad esempio l’ambito digital e innovation con l’obiettivo di porre il cliente al centro di una banca 100% umana e 100% digitale attraverso l’evoluzione e l’ampliamento di strumenti multicanale, nuove tecnologie, processi smart e iniziative online orientate all’acquisizione di nuovi clienti, con particolare attenzione al target giovani.

Sono proseguiti in parallelo gli interventi di efficientamento operativo, razionalizzazione e trasformazione delle strutture fisiche con l’apertura di nuovi hub sul territorio a Verona, Genova e Salerno per offrire in un unico luogo tutti i servizi di Crédit Agricole Italia con figure specialistiche che operano in costante sinergia.
A Parma è stata inaugurata la nuova Sede del Gruppo Bancario, Crédit Agricole Green Life, che ospita oltre 1.500 persone in un ambiente completamente ecosostenibile e tecnologicamente innovativo.
A Milano è stato inaugurato il primo Village in Italia di Crédit Agricole, acceleratore di Start-Up dedicato all’innovazione, condivisione e creazione di business, che coinvolge tutte le entità di Crédit Agricole in Italia. Un ecosistema per favorire lo sviluppo economico e supportare nuove idee imprenditoriali legate al made in Italy (food, fashion e design) ma anche ad innovazioni tecnologiche e mobilità sostenibile. Il progetto verrà replicato anche in altre importanti piazze italiane;

La solidità patrimoniale si conferma adeguata con un Common Equity Tier 1 al 11,2% ed un Total Capital Ratio al 16,8%, mentre la posizione di liquidità si dimostra ampiamente superiore ai requisiti regolamentari (LCR al 148%).

Sul versante occupazionale, il Gruppo Bancario ha inserito oltre 200 nuove risorse, di cui il 70% giovani.
Il potenziamento della misure di worklife balance (es. smart working) e la valorizzazione del ruolo femminile in azienda hanno dimostrato un’attenzione continua alle persone.

Il Gruppo Crédit Agricole nel suo complesso ha ottenuto un utile netto di 6,844 miliardi di euro (+4,7% a/a) mentre Crédit Agricole S.A., la societa' quotata del gruppo bancario mutualistico francese ha riportato nello stesso periodo un utile netto di 4,400 miliardi di euro (+20,6% rispetto al 2017).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News