Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 20.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Covid, il ritorno. Crollano consumi, produzione e spostamenti

Il punto della situazione con Rete imprese Italia e Antonella Simone: "Circola meno denaro tutti i settori sono in sofferenza. Noi siamo preoccupati sia per l'economia che per la situazione sanitaria".

l'istantanea

La Spezia - Consumi rallentati, chiusure e mezze aperture. A meno di una settimana delle azioni da parte degli operatori di tutti i settori della piccola impresa, con l'arrivo del nuovo Dpcm e delle zone colorate, gli occhi rimangono puntati sull'Rt che determina il passaggio anche a ipotetici mini lockdown. E' un dato di fatto che il Covid 19 abbia fatto saltare il banco e la pazienza di tanti ma allo stesso tempo costringe a tenere sotto massima sorveglianza la situazione sanitaria, differente da marzo, ma che a molti comunque non fa dormire sonni tranqulli. Cosa è successo in questi giorni e quali sono le novità per gli operatori lo illustra, per Rete imprese Italia, Antonella Simone.
"Oltre ai dispositivi già in essere - spiega Simone - con le limitazioni alla circolazione dalle 22 alle 5 e con la possibilità dell'asporto a partire dalle 18 con la chiusura di bar, pasticcerie e ristoranti (fatta eccezione per quelli collegati a strutture alberghiere, NdR) non vengono introdotte ulteriori novità anche se è doveroso precisare agli operatori che è necessario mettere in evidenza, con un cartello, il numero massimo di persone che possono stare all'interno del proprio locale".

Ma dall'aggiornamento si entra nell'analisi di quello che è accaduto in questi giorni a partire dalla sensazione e delle preoccupazioni da parte dei lavoratori di tutti i settori. E un dettaglio particolare arriva dall'ambito dei servizi alla persone, quindi negozi di parrucchieri ed estetista.
"Dopo il boom iniziale delle prime riaperture - spiega Simone - il settore si è ripreso discretamente per poi ridimensionarsi. L'elemento principale è dettato anche dal timore dei clienti a uscire di casa. Secondariamente circola meno denaro: molte persone non lavorano più, alcuni sono in cassa integrazione. Non ci sono più le disponibilità economiche. A questo si aggiunge il contingentamento per entrare nella struttura per rispettare il distanziamento sociale. Nella serata di ieri, poi alcune lavoratrici hanno espresso preoccupazione per la classificazione dell'area (in bilico sull'arancione fino all'ultimo, NdR) perché avevano prenotazioni per i vari servizi. Se l'area avesse avuto una colorazione differente, chi lavorava con il confine toscano, avrebbero dovuto rinunciare a quegli appuntamenti ".
"In tutti i settori resta molta preoccupazione - aggiunge Antonella Simone -. I lavoratori di bar e ristoranti non lavorano più a ciclo continuo. La produzione è diminuita perché non ci sono più cene e aperitivi e quindi metà delle entrate non c'è più. Ma quando si ragiona in questo ambito non ci sono solo le famiglie titolari che vivono su queste attività ma anche i dipendenti e soprattutto l'indotto. Siamo molto preoccupati per questo e per la situazione sanitaria in corso. E' chiaro che vanno conciliati entrambi gli aspetti".
"In questo ragionamento vanno inserite pizzerie al taglio, pasticcerie e gelaterie - prosegue - anche loro hanno perso in entrate. Anche se possono lavorare con asporto e consegne a domicilio sono diminuiti i servizi dedicati a bar e ristorazione in generale. Gli ordini sono crollati, ci sono meno persone, meno richieste e di conseguenza la produzione diminuisce".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News