Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Febbraio - ore 10.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Coopservice, il presidio sarà replicato anche domani

Coopservice, il presidio sarà replicato anche domani

La Spezia - Uno sciopero riuscito quello dei lavoratori Coopservice, con punte di adesione del 90%. Questa mattina, dalle 8:30, un nutrito gruppo di manifestanti è in presidio di fronte all'entrata dell'Ospedale Sant'Andrea. Presenza di politici al presidio: Veruska Fedi, Massimo Lombardi, Jacopo Ricciardi di Rifondazione; Giacomo Pregacci di Sinistra Italiana; il consigliere regionale Francesco Batistini; Andrea Licari di Possibile. Presente anche il Presidente del Consiglio Comunale Giulio Guerri. Alle 10 è partito un pullman alla volta di Reggio Emilia, sede centrale di Coopservice, con una delegazione di sindacalisti e lavoratori.
“Noi non molliamo, e domani ci sarà un altro presidio di fronte all'ospedale - dicono dicono Luca Comiti, Filcams Cgil, Mirko Talamone, Fisascat Cisl, Marco Furletti, Uiltrasporti e Luciana Tartarelli, Fials Servizi – la mobilitazione continuerà sino a quando Coopservice accetterà le nostre proposte.” Lo sciopero è stato indetto per rivendicare una migliore assistenza al paziente, contro gli appalti al ribasso in Sanità, per un corretto inquadramento contrattuale dei lavoratori ed adeguati carichi di lavoro. I lavoratori in Coopservice alla Spezia sono circa 300.

"Appoggiamo pienamente le ragioni dello sciopero dei lavoratori e delle lavoratrici della Coopservice indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti e Fials Servizi - commentano Giacomo Pregazzi, Segretario Sinistra Italiana La Spezia e
Francesco Battistini, consigliere regionale Rete a Sinistra: "La questione degli appalti con i quali Asl 5, negli anni ha esternalizzato molto dei servizi che eroga ai pazienti è particolarmente spinosa sia dal punto di vista dell'inquadramento contrattuale, sia sotto gli aspetti organizzativi, economici e qualitativi e deve essere sanata al più presto. In sede di discussione del nuovo piano sanitario regionale abbiamo presentato in consiglio regionale un importante odg nel quale chiediamo che la Giunta si impegni a controllare la qualità e la convenienza delle esternalizzazioni presenti nelle aziende sanitarie Liguri, a bloccare ulteriori esternalizzazione di servizi di base e ad avviare una graduale assorbimento del personale che presta servizi basilari come quello delle pulizie e degli Operatori socio sanitari. Invitiamo tutta la cittadinanza a non far mancare il proprio sostengo ai lavoratori in sciopero, in gioco infatti non ci sono solo le giuste rivendicazioni sindacali ma anche la qualità del servizio offerto ai malati e il corretto utilizzo del denaro pubblico".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News