Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Container e turbogas? "Ad Enel un no a chiare lettere"

La proposta dell'azienda porta ad un'immediata reazione. "Non si possono fare piani sorvolando l’interlocuzione con noi. Enel deve smettere di agire con arroganza, sprezzante degli interessi dei cittadini e del territorio".

peracchini risponde

La Spezia - Utilizzare le aree attorno alla centrale Enel come depositi doganali? “Assolutamente no, la nostra amministrazione ha deliberato una variazione al PUC grazie alla quale non è possibile non concordare con il Comune cosa fare in quelle aree. Quindi il nostro è un no a chiare lettere e a priori, già scritto con atti concreti". Così Pierluigi Peracchini, interpellato da CDS, sulla soluzione proposta da Enel per Vallegrande. Sostituire la centrale a carbone con una a turbogas e organizzare un parcheggio per contenitori nelle aree che rimangono.
Un'idea che secondo l'amministrazione comunale è già morta sul nascere per via del cambio di destinazione d'uso sull'area. "Grazie a quella delibera abbiamo riportato gli interessi degli spezzini che sono da tutelare alla Spezia: non si possono fare piani sorvolando l’interlocuzione con noi. Enel deve smettere di agire con arroganza, sprezzante degli interessi dei cittadini e del territorio, mentre dovrebbe Iniziare a rispettare la volontà della città, cuore del Golfo dei Poeti, e provare a portare, se mai, seri investimenti in tecnologie avanzate e green per creare sviluppo innovazione e occupazione. Non creare, invece, 18 posti di lavoro per bruciare sei milioni di metri cubi di gas al giorno a cui abbiamo già espresso, come aAmministrazione e maggioranza, la nostra contrarietà".
Poi il richiamo al governo a fare la propria parte. "Il capitolo della centrale a carbone e a gas è un tema tutto nazionale che riguarda il Piano Energetico Nazionale. Domani ci sarà il consiglio comunale straordinario sul tema e mi auguro che tutti prendano coscienza finalmente che come maggioranza e Amministrazione abbiamo fatto di tutto per sbarrare la strada al progetto di Enel, con atti amministrativi concreti, come la variazione al PUC, ma che la questione è nazionale e che dal Governo deve arrivare un no al turbogas e al carbone alla Spezia altrettanto forte come quello che abbiamo finora affermato noi. Non c’è più spazio per le strumentalizzazioni: il governo è il maggior azionista di Enel e bisogna smettere di prendere in giro gli spezzini facendo gli ambientalisti a Spezia e mandando avanti il turbogas a Roma. Si dica tutti insieme per una volta la verità, diciamo di no a Enel a Spezia e a Roma, senza ambiguità.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News