Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Dicembre - ore 13.27

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Confartigianato: "Ridurre pressione fiscale su autotrasporto"

Confartigianato: "Ridurre pressione fiscale su autotrasporto"

La Spezia - Il presidente nazionale di Confartigianato Trasporti, Amedeo Genedani ieri pomeriggio ha partecipato alla Spezia ad una riunione di categoria presso la sede dell'Associazione di via Fontevivo nella quale venivano presentati i nuovi servizi rivolti alle imprese dell'autotrasporto: “Attendiamo con fiducia la formazione di un governo per riavviare i tavoli sul settore dei trasporti. Abbiamo condiviso idee con tutte le forze politiche e ci aspettiamo che ne tengano adeguatamente conto durante la legislatura. Il sistema dei trasporti su gomma viene considerato un settore di particolare attenzione perché considerato il maggiore responsabile dei livelli di emissioni nocive per la salute. Le ricette europee e quelle nazionali hanno la caratteristica di tagliare con l’accetta il problema dell’inquinamento riducendo il numero degli automezzi alimentati a gasolio e obbligando al trasferimento delle merci e delle persone sul ferro o sul mare”. Gli autotrasportatori presenti hanno ascoltato con grande attenzione il suo ragionamento. “Quest'impostazione ideologica non aiuta la Politica a gestire con equilibrio ed oggettività le forze che operano nel settore con i limiti del bilancio statale. Gli enormi investimenti pubblici nelle infrastrutture ferroviarie sono necessari ma devono essere vincolati ad una programmazione basata sull’analisi dei costi e dei benefici anche d’ordine sociale. Nonostante la faraonica ‘cura del ferro’ il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio si è trovato oggettivamente in grave difficoltà nei giorni scorsi con la neve e ghiaccio a causa della mancata programmazione di RFI di opportune azioni di tutela per il buon funzionamento dei propri apprestamenti ferroviari. Ma come è possibile salvaguardare la mobilità delle materie prime e dei semilavorati per sostenere la produzione e tutelare la circolazione dei prodotti finiti o altra merce se RFI non è in grado di garantire la circolazione delle persone come dimostrato negli ultimi giorni con i blocchi preventivi ai tir e le inefficienze del sistema ferroviario?” Un tema molto sentito che ha subito infuocato il dibattito della categoria. “E' necessario allora – ha concluso Genedani - valorizzare le specificità di ferrovia e autotrasporto, consapevoli che la ferrovia per la sua natura soffrirà sempre dell’impossibilità di fare servizi «porta a porta». La riduzione dei costi economici per il trasporto delle merci ha un ruolo decrescente negli investimenti nel settore perché al crescere del “valore aggiunto” delle merci trasportate, l’incidenza diretta dei costi di trasporto su quelli di produzione diminuisce, mentre rimane rilevante il ruolo dei costi finanziari per le imprese e quello dei costi logistici complessivi. Varrebbe la pena verificare se per le casse pubbliche sia più conveniente ridurre la pressione fiscale per l’autotrasporto ed in tal modo permettergli di realizzare gli opportuni investimenti nelle tecnologie del futuro prossimo. Le tecnologie per le motorizzazioni ibride potranno fornire alternativamente potenza e decarbonizzazione mentre la guida automatica dei convogli porterà a maggiore sicurezza nella circolazione e a minori consumi!” Nel corso dell'incontro coordinato dal responsabile spezzino di Confartigianato Trasporti, Nicola Carozza si è parlato poi dei nuovi servizi del CTS, Confartigianato Trasporti Servizi, società cooperativa e strumento tecnico di Confartigianato per erogare servizi alle imprese del settore. Il funzionario del CTS, Michael Le Liard ha parlato del pagamento differito dei pedaggi autostradali Italia, con successiva elargizione dei contributi ministeriali compensati previsti; del servizio telepass, per il pagamento con un unico apparato in Italia ed Europa; delle tessere autostradali, per trafori e traghetti; del servizio assicurativo (Responsabilità Civile Autoveicoli; Furto, Incendio, Kasko, Cristalli; Rc Professionale dell'autotrasportatore; RC Vettoriali; Ritiro-sospensione patente); del distacco trasnazionale per le aziende che effettuano operazioni di trasporto da e per Francia, Austria, Germania, Svizzera, Belgio e Lussemburgo. Una riunione foriera di tante risposte per un settore determinante nella provincia della Spezia vista la presenza del terzo porto italiano per flusso di TEU . Per ulteriori informazioni è possibile telefonare a Confartigianato Trasporti La Spezia, tel. 0187.286652-11.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY



Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News