Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Aprile - ore 11.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Chi ha paura del digitale? Cavalcare il cambiamento invece di subirlo si può

Giovedì Andrea Latino, esperto di trasformazione digitale, alla Spezia per spiegare agli imprenditori che basta un'app per rendere più competitiva la propria attività. Lubrano: "Non è il futuro, è il presente".

con confcommercio
Chi ha paura del digitale? Cavalcare il cambiamento invece di subirlo si può

La Spezia - La diffidenza è figlia della non conoscenza. Le piccole e medie imprese spezzine e le possibilità offerte dalla tecnologia non sono ancora alleati nella competizione, sempre più globale, per farsi conoscere e allargare la platea dei clienti. Il tessuto locale è d'altra parte balzato agli "onori" della cronache solo pochi mesi fa per quell'operatore che aveva smesso di far provare le scarpe nel proprio esercizio per paura che il potenziale cliente, una volta trovato il numero comodo, andasse poi ad acquistare l'articolo online. C'è un gap insomma, che Confcommercio Giovani prova a colmare portando alla Spezia un giovane guru del tema come Andrea Latino, pronto a spiegare la filosofia di fondo e la pratica spicciola della trasformazione digitale.

"Si tratta di parlare non del futuro ma del presente. Un presente che vede l’Italia in ritardo e la Spezia, come il resto delle province, in particolar modo. Abbiamo voluto sin dalla presentazione evitare terminologie inglesi perché questi sono temi che possono essere trattati anche in maniera abbastanza divulgativa. Noi cercheremo un approccio il più semplice possibile. Andrea Latino lavora proprio con questo metro nonostante un curriculum di altissimo profilo”, spiega il presidente dei giovani imprenditori Filippo Lubrano, che ha conosciuto Latino all'interno di Rena (Rete per le eccellenze nazionali) e perché entrambi sono stati digital champions per le rispettive province: Varese e la Spezia.

C'è da scalfire un preconcetto culturale ancora prima di formare una serie di conoscenze secondo Confcommercio. "Alcuni consociati vedono la digitalizzazione come una minaccia invece che un’opportunità - continua Lubrano - In verità si può risparmiare tempo e denaro con la tecnologia, con Latino vedremo proprio degli strumenti concreti che potrebbero essere utili in questo senso". Niente di impossibile da fare proprio. "L’uso dello smartphone ha comunque aperto la porta ad alcuni applicativi che permettono di migliorare la propria attività. Non bisogna reinventare nulla, si possono trovare soluzioni a scaffale".
Anche l'idea che certe soluzioni abbiano senso solo per le imprese di grandi dimensioni è sbagliata secondo il presidente Confcommercio Gianluca Bianchi. "Si pensa sempre a realtà aziendali molto grandi quando si parla di trasformazione digitale - ammette - L’incontro di giovedì nasce proprio con lo scopo di spiegare come certe soluzioni siano applicabili anche alle pmi. Questo è un tema su cui imposteremo una parte della politica associativa in futuro".

Allargando ancora il campo, la trasformazione digitale si inserisce nelle azioni necessarie per fare della città una realtà turistica. "Le imprese legate al turismo sono gli interlocutori privilegiati - assicura Lubrano - Ci sono strumenti sia per il backoffice, dietro la vetrina per così dire, che per il frontoffice. Per fare un esempio: pensate a un’app che faciliti con il bluetooth l’inoltro di informazioni. Il potenziale cliente passa di fronte alla vetrina e riceve sullo smartphone le offerte che può trovare all'interno. Magari incrociate con le aree di interesse personali che ha deciso di condividere con i cookies per renderle più specifiche. Ci sono già piccole piattaforme che permettono di farlo, non è fantascienza".

Se da un lato le nuove attività hanno già in parte un imprinting tecnologico, quelle tradizionali hanno invece bisogno di essere accompagnate. "Le generazioni come la mia vedono le piattaforme di vendita online come strumenti troppo costosi, mentre ci sono alternative più economiche. Le nuove generazioni aziendali sono più avvantaggiate, le altre fanno fatica. Sta a noi traghettarle per dimostrare che non è così difficile aprirsi a nuovi scenari". Un investimento iniziale per un "vantaggio competitivo nel tempo" come spiega lo stesso Latino con un video mandato per presentare l'appuntamento spezzino. Un investimento che può essere anche molto contenuto. Ci penserà Francesco Fiorino della Cciaa Riviere di Liguria a illustrare il bando di contributi a fondo
perduto destinati a servizi di formazione e consulenza finalizzate all’introduzione delle tecnologie digitali.



La Trasformazione Digitale per la piccola e media impresa: strategia e strumenti per cavalcare l’onda dell’innovazione
Giovedì 28 marzo 2019, ore 17.00
Via Fontevivo 19/F La Spezia

Introduzione
Gianfranco Bianchi, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia La
Spezia
Presentazione
Filippo Lubrano, presidente Giovani Imprenditori
Relatore
Andrea Latino, consulente per la trasformazione digitale

L’ingresso è libero, ma è richiesta la prenotazione. Per farlo è
sufficiente mandare una mail a comunicazioni@confcommerciolaspezia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News