Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Agosto - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Barchemercato, sognare di salpare a due passi dal blu

Torna la kermesse spezzina del piccolo diporto che attira curiosi e compratori da tutto il Nord. Scardigli: "La Spezia non è solo superyacht". Agata: "Calano i fondi regionali, ma noi ci crediamo". La Goletta Pandora con una nuova livrea.

Barchemercato, sognare di salpare a due passi dal blu

La Spezia - Sono davvero tanti quelli che l'hanno vista per la prima volta a secco su Passeggiata Morin, la loro prima barca. In dodici edizioni Barchemercato ha aperto il libro dei sogni per tanti diportisti in arrivo da tutto il Nord Italia. Che sia colpo di di fulmine o semplicemente la curiosità di passeggiare tra gli ottoni che luccicano, la primavera sul lungomare della Spezia, dopo la Fiera di San Giuseppe, significa gozzi, pilotine, gommoni e barche a vela in fila. Tutte rigorosamente entro i 12 metri.
Una formula che funziona quella delle kermesse spezzina della piccola nautica, che anche quest'anno torna - da giovedì 6 a domenica 9 aprile - organizzata da Assonautica, Azienda Fiere della Cciaa Riviere di Liguria e la collaborazione dell'Autorità di sistema portuale e del Comune della Spezia. "E' una manifestazione irrinunciabile per gli stessi concessionari - afferma il presidente di Assonautica, Pier Gino Scardigli - che arriva nel periodo più importante per la compravendita delle barche e in un luogo simbolo del diportismo come Passeggiata Morin".

A poche centinaia di metri, ecco i cantieri dei superyacht che fanno parlare di sé tutto l'anno con quelle creazioni uniche al mondo. Ma la Spezia è anche e da sempre una città in cui avere la barca è normale quasi quanto possedere uno scooter. "E' vero che la presenza dei più grandi cantieri al mondo ci fa leggere come la capitale delle costruzioni nautiche di pregio - dice Scardigli - ma parallelamente c'è una branca di nautica sociale che va assistita. La Spezia, punto d’arrivo di emiliani e lombardi appassionati di mare, rappresenta uno sfogo per un territorio ampio. Ci auguriamo di avere un successo pari a quello degli anni precedenti".
Un patrimonio. "Barchemercato nasceva tredici anni fa da un'intuizione vincente - sottolinea Ilario Agata, direttore Azienda Fiere - che non vogliamo disperdere. Crediamo in questa manifestazione tanto che, a fronte del calo dei finanziamenti regionali e di altri enti, abbiamo scelto in prima persona di mettere fondi. Per noi è un vero e proprio investimento su una branca del mercato provinciale che rimane strategico. D'altra l'economia del mare è una delle nostre mission".

Per adesso adesioni sono già arrivate da sette espositori spezzini: Beppe Nautica Nardone, Mec Marine Service, M.G. Nautica, Montanari Tappezzeria e Tendaggi, Motormat, Motorvela e Nautica Galimberti. Confermata poi la presenza del Comitato delle borgate del Palio del Golfo e della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini. In tuto sono già più di cinquanta le barche che prenderanno posto tra la passeggiata e gli attracchi del porticciolo "De Benedetti". "Speriamo di raggiungere un centinaio di imbarcazioni in esposizione, d'altra parte gli ultimi giorni sono sempre decisivi per le richieste di spazi legate all'usato - fa notare Paolo Gigliola, consigliere di Assonautica e responsabile del porto dell'associazione - Il mercato torna a dare segnali di crescita e Barchemercato in ogni caso rimane sempre una bella vetrina. Anche noi come porticciolo ce ne rendiamo conto in prima persona in virtù delle richieste in aumento per ottenere posti barca".
Chissà che poi in futuro la manifestazione non ottenga addirittura un respiro internazionale. "Il programma Italia-Francia Marittimo è appena partito e raccoglierà dati anche sul settore della nautica da diporto, che rappresenta una componente importante di tutto il sistema portuale", assicura Federica Montaresi che si occupa di progetti speciali per Via del Molo. Regina della manifestazione sarà ancora una volta la Goletta Pandora, elegante ambasciatrice della Spezia in giro per il Mediterraneo. "Per noi Barchemercato è come sempre l'appuntamento ideale per iniziare la stagione - commenta Fanja Raffellini, presidente dell'associazione Vela Tradizionale - Quest'anno abbiamo pensato di indire un concorso per giovani dai 6 ai 16 anni: che sia una poesia o una fotografia, un disegno o una canzone legate a Pandora... ce la portino e potranno avere la possibilità di partecipare a una crociera didattica". I colori di Pandora sono un po' i colori di tutto il mare nei giorni di Barchemercato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure