Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 07 Marzo - ore 11.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bando Inail Isi 2020: contributi alle imprese per la sicurezza sul lavoro

terzo settore
Sicurezza sul lavoro

La Spezia - Cna Cetus la Spezia ricorda che è Inail mette a disposizione 211.226.450 euro in finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso il Bando Inail Isi 2020. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e, solo ed esclusivamente per l'asse 2, gli Enti del terzo settore. I referenti di Cna Cetus La Spezia sono a disposizione delle imprese per illustrare il bando e per eventuale assistenza a tutto l’iter della pratica. Per appuntamenti contattare gli uffici al 0187.984273 o via mail cetus@cnalaspezia.it.

Informazioni sul bando I destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura; le medio/grandi imprese dell’agricoltura; gli enti del terzo settore (per interventi indicati al successivo punto 2). Sono escluse le micro e piccole imprese dell’agricoltura primaria, alle quali è riservato il Bando Isi Agricoltura.

Sono finanziabili le seguenti tipologie progettuali: progetti di investimento (sostituzione di macchine ed attrezzature, ristrutturazioni ecc.) che permettano la comprovata riduzione di un rischio; progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (es. certificazione di sicurezza UNI EN ISO 45001:2018); progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC); progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (es. tetti, tettoie, pensiline, canne fumarie ecc.); progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Fabbricazione Mobili (codice Ateco 2007 C31).

L’ammontare del finanziamento sarà in conto capitale al netto dell’IVA nella misura del 65% delle spese (comprese molte spese accessorie all’intervento quali perizie ecc.) e con i seguenti limiti: per i punti 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 euro; per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento; per i progetti di cui al punto 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 euro.

È prevista anche la possibilità di un anticipo del finanziamento (fino al 50%) se il progetto supera i 30.000 euro di contributo, previa polizza fidejussoria. La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma attraverso l’apposita funzione presente nella procedura per la compilazione della domanda on line di upload/caricamento della documentazione. Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate entro il 26 febbraio 2021 ma ragionevolmente ci saranno almeno due mesi per confezionare la domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News