Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Aprile - ore 17.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Banchine e terminal crociere, ufficiale l'affidamento a Costa

Le motivazioni presentate dalla compagnia genovese hanno portato la commissione a ritenere l'offerta congrua e credibile. Lunedì arriva la prima nave del 2018: sarà corsa contro il tempo per garantire il servizio, oppure se ne occuperà Apls.

Sul filo di lana
Banchine e terminal crociere, ufficiale l'affidamento a Costa

La Spezia - La commissione di gara dell'Autorità di sistema portuale ha confermato l'affidamento dei servizi di accoglienza dei passeggeri e gestione delle banchine e del terminal portuale a Costa Crociere. L'ufficialità è arrivata nel pomeriggio, nel corso della seduta pubblica che si è svolta in Via del Molo, dove il Rup Luca Perfetti ha illustrato le motivazioni che hanno portato i commissari a ritenere congrua l'offerta della compagnia genovese, finita sotto la lente di ingrandimento a causa del canone per passeggero proposto dal marchio del gruppo Carnival: 3,11 euro pro capite, decisamente superiore alla base di gara e alle somme lanciate dai concorrenti.

Quindici minuti senza obiezioni o interventi, di fronte ai quattro rappresentanti di Costa, al vice presidente di Discover La Spezia, Gianfranco Bianchi, e a Michela Taliercio in rappresentanza de La Mercatile, le società giunte rispettivamente seconda e terza nella graduatoria stilata sulla base dei punteggi resi noti il 9 marzo scorso (leggi qui).

Perfetti ha spiegato che "la commissione ha verificato l'offerta di Costa Crociere congrua, ritenendola seria e attendibile, e corrispondente al mercato" e ha pertanto annunciato che proporrà l'affidamento dei servizi in appalto per i prossimi sei mesi (prorogabili di altri quattro).
Dopo aver ricevuto mercoledì 14 marzo, via pec, gli elementi giustificativi richiesti la commissione ha acquisito i bilanci e le tabelle passeggeri del gruppo Costa, riscontrando la solidità della società.
L'offerta della compagnia - è stato detto durante l'illustrazione delle motivazioni - ha tenuto conto di aspetti prudenziali che l'hanno fatta ritenere affidabile, al di là dell'entità del canone pro capite. Tra questi figura il calcolo del numero totale dei passeggeri, fatto tenendo conto di una media di occupazione delle navi inferiore alle stime dell'Autorità di sistema portuale. Ne è derivato un numero totale di passeggeri pari a 473.026 in 136 scali, ai quali aggiungere 7mila imbarchi dal porto spezzino.
Tra canone (di poco inferiore a 1,5 milioni di euro), oneri demaniali (174mila euro), vigilanza (240 euro), servizio di shuttle (280 euro), personale (110mila euro per 6 ex dipendenti di Discover part-time e 2 full-time), scali in Calata Paita (66mila euro per un totale di 11 toccate - cifra sovrastimata) e altre voci di spesa, Costa Crociere ha previsto costi pari a 2 milioni e 714mila euro. I ricavi sarebbero invece 2 milioni e 786mila euro, per un utile stimato in 71.663 euro, pari al 2,57 per cento delle entrate. Una percentuale di ben poco conto, ritenuta però accettabile per un servizio di così breve durata e sufficiente per garantire la sostenibilità dell'appalto.

Inizia una nuova era, dunque, per il terminal crociere di Largo Fiorillo, per il Molo Garibaldi e per Calata Paita. Lunedì 26 marzo, giorno del primo accosto del 2018 (peraltro da parte di Costa neoRiviera), è data molto vicina e non è ancora chiaro se Costa sarà già in grado di gestire l'accoglienza dei passeggeri oppure se a occuparsene sarà Apls, società che, pur essendo in liquidazione, è la più titolata a svolgere il servizio in emergenza, essendo stata titolare della concessione demaniale sino a pochi mesi fa. Non sarà in ogni caso della partita Discover, che svolgeva il servizio in subappalto e che ora potrebbe andare a sua volta verso la liquidazione o verso la vendita a soggetti potenzialmente interessati al mercato del turismo crocieristico in città.
Tra le questioni da sistemare rientra anche la gestione del parcheggio a servizio dei crocieristi: la scadenza della concessione a Discover è stata infatti anticipata da parte dell'Adsp dal 31 marzo alla data di oggi, proprio in vista dell'affidamento avvenuto nel pomeriggio, e in queste ore si sta cercando la soluzione per non lasciare l'area senza responsabili e coperture assicurative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News