Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Luglio - ore 20.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Autotrasportatori apuani: "A Spezia camionisti tartassati"

Confartigianato Trasporti di Massa Carrara rifiuta questo tipo di impostazione e farà tutti i passi necessari per tutelare i propri associati e scongiurare un'altra evidente ingiustizia.

LA PROTESTA
Autotrasportatori apuani: "A Spezia camionisti tartassati"

La Spezia - Nuova salassata per le imprese dell'autotrasporto di Massa Carrara che per motivi di lavoro transitano sulle strade della confinante provincia spezzina. Per il rilascio delle autorizzazioni alla circolazione di trasporti e veicoli eccezionali infatti l'Ente pretende che gli autotrasportatori facciano, a proprie spese, verifiche e controlli sulle infrastrutture interessate ai transiti (ponti, cavalcavia ecc.) dei propri mezzi. Tutto questo nasce da una direttiva del Ministero delle
Infrastrutture dei Trasporti in materia di autorizzazioni alla circolazione dei veicoli e dei trasporti in condizioni di eccezionalità che impone la costituzione del "Catasto delle Strade". In pratica gli enti preposti (in questo caso la provincia della Spezia) al rilascio delle autorizzazioni alla circolazione di trasporti eccezionali (rientrano in questa categoria i trasporti del marmo) devono istituire e pubblicare il catasto stradale della rete viaria di loro competenza,
aggiornando i dati relativi allo stato tecnico e giuridico della stessa, ivi comprese le caratteristiche di percorribilità da parte dei mezzi d'opera che richiedono l'autorizzazione. "In pratica si chiede di verificare e garantire la stabilità di ponti e cavalcavia a sopportare il traffico pesante. Tutto bene, tutto bello, ma il fatto è che le province, causa tagli delle risorse, non hanno soldi da investire in queste valutazioni con la conseguenza, ovvia, che il problema viene scaricato completamente sugli autotrasportatori che devono farsi carico delle spese della verifica. E non sono costi da poco
in quanto bene che vada il prezzo da pagare per effettuare la perizia è automezzo e aggrava ulteriormente i costi".

Confartigianato Trasporti Massa Carrara, a tal fine ha convocato il direttivo della categoria presieduto da Cesare Pilli che unanimemente ha ritenuto palesemente iniquo questo atteggiamento che consentirebbe agli Enti Pubblici di aggirare i propri doveri scaricandoli sull'anello più debole della catena, l'autotrasportatore, che per lavorare è costretto ad accettare l'imposizione. Pertanto Confartigianato Trasporti rifiuta questo tipo di impostazione e farà tutti i passi necessari per tutelare i propri associati e scongiurare un'altra evidente ingiustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News