Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Febbraio - ore 11.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Assicurazione casalinghe, sportello spezzino per chiarire ogni dubbio

Dalle prestazioni una tantum agli assegni mensili, le risposte di Inail in Corso Nazionale.

Legge di bilancio
Lavori domestici

La Spezia - Sensibilizzare e informare l’utenza sulle principali innovazioni introdotte dalla legge 145 del 2018 (legge di Bilancio 2019), favorire la consapevolezza del ruolo collegato al lavoro domestico e la gravità dei rischi dell’ambiente ove esso si svolge: questi i principali obiettivi dello sportello informativo attivo per il mese di gennaio presso i locali dell’Inail spezzino, in corso Nazionale, 326. Il presidente regionale della Federcasalinghe Liguria, Alessandra Del Monte, sarà a disposizione di quanti desiderano essere aggiornati sulle modalità della polizza contro gli infortuni domestici, previo appuntamento telefonico (lunedì/venerdì in orario 9.00/12.00) al recapito 0187.542256.
La scadenza dell’assicurazione casalinghe (fissata al 31 gennaio) ripropone il delicato tema del ruolo della lavoratrice domestica nella società. L’ appuntamento - obbligatorio per quanti in età compresa tra i 18 ed i 67 anni, svolgano, in via non occasionale, lavoro finalizzato alle cure della propria famiglia e dell’ambiente in cui si dimora - si è arricchito, via via, di significative innovazioni.
L’abbassamento dal 27% al 16% del grado di inabilità permanente necessario a ottenere la rendita, l’introduzione di una prestazione una tantum, pari a 300 euro (quando l’inabilità permanente accertata è compresa tra il 6% e il 15%), il riconoscimento di un assegno mensile per assistenza personale continuativa (Apc) ai titolari di rendita per infortunio domestico in condizioni particolarmente gravi, in caso di infortunio mortale l’assegno di 10mila euro una tantum riservato ai superstiti: tra i più significativi.

"Sulla scia dell’emergenza sanitaria - spiegano dalla sede territoriale spezzina dell'Inail -, l’abitazione si è andata ampliando di significati ulteriori rispetto a quello di contesto familiare/affettivo: luogo di lavoro e di apprendimento, spazio dove si concentrano e si sovrappongono le esigenze dei suoi componenti, anziani, bambini, animali domestici.
L’impegno dell’Inail nasce dalla considerazione che la maggiore incidenza del rischio infortuni deriva dall’assenza di informazione in tema di sicurezza sul lavoro. Formare ed informare sono, pertanto, le parole chiave del sistema preventivo nazionale di cui l’Inail è il motore strategico".
Deducibile ai fini fiscali, il premio annuale di 24 euro è a carico dello Stato per le persone con un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro l’anno che fanno parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro l’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News