Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Dicembre - ore 09.02

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Ticket e sbarre, intorno al mercato parcheggino solo i clienti"

Le associazioni di categoria al Comune: "E' giusto essere chiari: il finanziamento non basta per una rivisitazione radicale. No alle chiusure perimetrali e ad un cantiere pluriennale".

futuro piazza del mercato
"Ticket e sbarre, intorno al mercato parcheggino solo i clienti"

La Spezia - "E' stato un incontro positivo che sarà seguito da altri con i rappresentanti delle associazioni di categoria. Uniremo i risultati di queste riunioni con gli esiti delle sedute con i gruppi di discussione per ottenere un report complessivo migliore possibile da fornire ai progettisti: è nostra intenzione comprendere le esigenze delle diverse anime della piazza e considerare le richieste di tutti all'interno di un processo che ancora oggi è in itinere". Giornate piene per l'assessore ai lavori pubblici Luca Piaggi, impegnato nel tour di consultazioni relative al progetto di restyling di Piazza Cavour. Ieri un altro tassello del processo di partecipazione prevedeva l'incontro fra Piaggi e il collega Lorenzo Brogi con gli operatori del mercato e le associazioni di categoria, rappresentati da una delegazione di Rete Imprese Italia La Spezia.

Un summit al quale non è mancato il consulente del Comune della Spezia per i processi partecipativi Giovanni Allegretti per un primo ufficiale confronto nel merito delle ipotesi progettuali riguardanti gli inter-venti sul mercato di Piazza Cavour e dopo l’assemblea degli operatori svoltasi alcuni giorni fa. Interessante il punto di vista della delegazione che mette insieme Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA. Partendo da un assunto-premessa assolutamente necessario e che i cittadini dovranno sempre ricordare: "Il finanziamento è un importo significativo ma non tale da ipotizzare una radicale ristrutturazione del mercato, ragione per cui è necessario venga utilizzato nel modo migliore allo scopo di soddisfare le esigenze delle imprese commerciali che vi operano e dei cittadini che lo frequentano". Chiedono un confronto più stretto col Comune e ricordano che, in fondo, le associazioni di categoria, sono state escluse dal percorso partecipato ideato da Piazza Europa: "I punti di vista e le necessità delle imprese del mercato devono avere il peso che loro spetta anche in virtù del fatto che trattasi di soggetti titolari di regolari concessioni di posteggi per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche".

Rete Imprese Italia entro poi nel merito della questione: "Gli interventi sulla struttura mercatale dovrebbero essere tutti ispirati alla necessità di garantire il mantenimento ed il miglioramento del carattere unitario della forma mercato. A questo proposito, dovrebbero essere escluse azioni che potrebbero accentuare la separazione fra i quattro blocchi di stalli quali, ad esempio, chiusure perimetrali degli stessi. Eventuali opere di chiusura del perimetro esterno del mercato dovrebbero essere di carattere mobile. Potrebbe essere utile realizzare una copertura di Corso Cavour fra le due parti della piazza". Gli ambulanti del mercato, al pari degli altri operatori del commercio su aree pubbliche, vivono un momento di grande incertezza in riferimento all’applicazione delle nuove norme sul rinnovo delle concessioni di suolo pubblico (Direttiva Bolkestein): "In una fase come questa, assume ulteriore importanza l’aspetto dei costi che essi dovranno sostenere per continuare a lavorare in un mercato rinnovato o trasformato". La questione economica insomma fa paura: "Oltre al canone per l’occupazione del suolo pubblico - continuano le associazioni - sarà necessario fare chiarezza sulle locazioni di eventuali box fissi, sugli investimenti necessari per poterli eventualmente attrezzare, sui costi delle utenze e dei servizi accessori. E le modalità di esecuzione dei lavori ed i tempi del cantiere ricoprono, anch’essi, una notevole importanza. A questo proposito si chiedono tempi di esecuzione certi e brevi".

In ultimo il delicato ragionamento sulle aree di sosta per la clientela che frequenta il mercato: "In attesa di soluzioni per incrementare il numero dei parcheggi che arriveranno, forse, in tempi molto lontani, si propone di riservare ai clienti del mercato le strade perimetrali alla struttura già destinate a parcheggio a pagamento. L’accesso a queste aree, durante le operazioni di mercato, dovrebbe essere gestito con sistemi innovativi (sbarra e ticket d’ingresso) da mettere a punto con i tecnici dell’amministrazione comunale". Al termine dell’incontro di ieri il Dott. Giovanni Allegretti, consulente dell’Amministrazione, ha dichiarato la propria soddisfazione, superiore alle sue aspettative, per la quantità e la qualità delle indicazioni fornite dalla delegazione di Rete Imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News