Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 22.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Non ci sono eventi e la mobilità è carente. Così il turismo in città rischia il collasso"

Per il consorzio "Welcome to la Spezia" per affrontare la sfida della nuova stagione servono promozione turistica del territorio, mobilità legata ai collegamenti, valorizzazione dell'outdoor, operatori non improvvisati.

chi ha paura del turismo?
"Non ci sono eventi e la mobilità è carente. Così il turismo in città rischia il collasso"

La Spezia - Tre navi da crociera dominano sul golfo della Spezia. Migliaia di turisti sbarcati che a centinaia si sono sparpagliati per il centro storico, da questo punto di vista è una giornata record con 13.200 persone che provengono da Seaview, Aida Nova e Mein Schiff 6. E' forse questo uno dei primissimi simboli dell'entrante stagione calda ma senza mettersi subito a discutere di quanti si fermeranno in centro e quanti prenderanno il volo verso altri lidi, si solleva il tema con la T maiuscola che Città della Spezia sta analizzando in questi giorni, colloquiando con chi nelle diverse pieghe del turismo lavora. Cosa sa proporre la città capoluogo per tenere qui i propri preziosissimi visitatori?
Una questione che operatori e non solo si pongono da almeno sette anni, momento in cui l'extralberghiero ha iniziato a muovere i suoi primi passi e che però non ha trovato risposta, almeno secondo gli operatori del consorzio Welcome to la Spezia. Il sodalizio che partecipa regolarmente ai tavoli istituzionali non nasconde alcune perplessità: dallo stato della promozione turistica del territorio ad una mobilità ridotta, per non parlare della mancata valorizzazione dell'outdoor, e la grana, o forse qualcosa di più, di tutti quegli operatori improvvisati che distruggono il mercato.

Tanti punti sui quali lavorare ma non ognuno per la propria strada con quel "Fai da te" che produce soltanto mostri, ma un'unica cabina di regia basata sul confronto. E Welcome to la Spezia lo può ben dire visto che raggruppa oggi operatori associati a Confartigianato occupando una buona fetta di mercato principalmente nel settore: parliamo di 48 affittacamere circa, con una media di cinque camere a struttura e una cifra stimata di 500 posti letto. Che gli affittacamere della città capoluogo siano una solida realtà e una valida alternativa, per molti turisti, al sovraffollamento delle intramontabili quanto fragili Cinque Terre è un dato di fatto. Ad approfondire questi temi è Ilaria Mazzilli del direttivo di Welcome to la Spezia , commerciante e titolare assieme alla sua socia di un affittacamere in centro storico. “Non possiamo negare le nostre preoccupazioni - spiega Mazzilli a Città della Spezia - se pensiamo alla condizioni della sentieristica delle Cinque Terre che rimangono richiestissime ma quasi invariata dal 2012 e con il prezzo della card mai cambiato ci chiediamo cosa potrà accadere se il fenomeno dovesse invertirsi”.

La base è che quella porzione di territorio è fondamentale quanto interessante ma alla Spezia e le zone limitrofe hanno moltissimo da offrire. Tutto sta nel renderle accessibili in tutti i sensi. “La mobilità per quanto riguarda i collegamenti dovrebbe essere potenziata - prosegue Mazzilli -, ad esempio suscita molto interesse il collegamento del sentiero che da Porto Venere porta a Camiglia. Andrebbe valorizzato e potenziato anche per decongestionare una tratta di mezzi pubblici che nei fine settimana, soprattutto estivi, raccoglie non soltanto i turisti ma anche gli spezzini. Come consorzio riteniamo che sia fondamentale puntare sull'outdoor, senza contare che una maggiore diffusione delle cartine che focalizzino l'attenzione su possibili itinerari (che vadano dai presidi culturali, al commercio solo per citarne alcuni) sarebbe un ottimo punto a favore. La Spezia ha grandissime potenzialità ma non ha un vero e proprio sistema”.

Istantanee dal mondo reale, insomma. E altre critiche organizzative con mirino puntato sull'assenza di un calendario degli eventi che complica ulteriormente la situazione. E non permette di organizzarsi con anticipo, per accogliere nel modo migliore il visitatore: “La mancanza di un cartellone - aggiunge Mazzilli - non facilita. Sarebbe importante che ci fossero ulteriori iniziative oltre ai mesi estivi anche per destagionalizzare i flussi. Questo susciterebbe interesse per la città anche in altri periodi dell'anno. Perché non si può negare che chi sceglie il centro per i suoi pernottamenti lo apprezza molto soprattutto per l'offerta legata al food, alla presenza del castello San Giorgio, ma anche il molo e un centro storico che ha ormai una sua conformazione, oltre al fattore pulizia e decoro. I turisti sono affascinati anche dalla piazza del mercato dove spesso acquistano prodotti freschi. E le crociere? Noi per primi sappiamo quanto siano importanti ma non bisogna perdere di vista un dato: la spesa media di un crocierista in città è di 1.50 euro. Chiaro che va inevitabilmente incentivato tutto il resto. Per non perdere questo patrimonio serve un confronto tra tutti gli attori, commercianti compresi, ai quali diamo la massima disponibilità”.

Il tema fondamentale rimane comunque la necessità di un'unica cabina di regia con la quale confrontarsi e che possa contribuire al contrasto di situazioni che potrebbero addirittura essere perniciose per il futuro: è iniziata la caccia agli operatori improvvisati che in alta stagione promuovono camere a meno di 30 euro. “E' un fenomeno da arginare - conclude Mazzilli - senza dimenticare alcuni casi di abusivismo. Un operatore non professionale mette a rischio il lavoro onesto di tutti gli altri. I segnali che il mercato si sta saturando già ci sono e resta da chiedersi quanto potrà cambiare ancora entro il prossimo anno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News