Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"In porto il 95 per cento del personale è a tempo indeterminato"

Moretti e Furletti, di Fit Cisl e Uiltrasporti, rispondono alle dichiarazioni di Quaretti, della Filt Cgil: "Chiede occupazione di qualità? Forse parla di altri scali". Sulla divisione tra le sigle: "Isolamento della Cgil frutto della sua azione".

Sindacati ai ferri corti
"In porto il 95 per cento del personale è a tempo indeterminato"

La Spezia - Si sposta sul piano sindacale il dibattito sul rapporto tra la città e il porto innescato dal botta e risposta tra il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e il segretario della Uiltrasporti Marco Furletti e quello della Fit Cisl Marco Moretti, andato in scena sulle pagine di CDS. Dopo il confronto tra le parti anche il numero uno provinciale della Filt Cgil, Fabio Quaretti, ha preso la parola, criticando l'assenza di unità nell'azione sindacale (leggi qui).

Non si è fatta attendere la replica di Furletti e Moretti, che oggi affermano: "Leggiamo con estremo stupore le dichiarazioni rilasciate dal segretario provinciale Filt Cgil Fabio Quaretti che paventa rischi occupazionali, contrapposizione tra lavoratori e impoverimento dei salari conseguenti alla nascita della nuova società Eagles Service, che andrà a svolgere attività di rizzaggio e derizzaggio per conto di La Spezia Container Terminal. Quando chiede occupazione di qualità, abbiamo la netta sensazione che in questi anni non abbia svolto attività sindacale nel nostro porto, ma in altri porti all'interno dei quali la percentuale di lavoro precario è molto elevata e dove non c'è la presenza di imprese strutturate ex articolo 16 legge 84/94 che prestano attività in appalto presso i terminalisti. All'interno del nostro scalo - fanno notare Furletti e Moretti - la percentuale degli occupati a tempo indeterminato è quasi del 95% rispetto alla forza lavoro totale, con un'elevata percentuale di manodopera giovanile che viene assunta con contratto di apprendistato professionalizzante e poi stabilizzata a tempo indeterminato dopo tre anni. In merito ai rischi occupazionali e alla mancata applicazione dei contratti nazionali di lavoro, invitiamo il segretario della Filt Cgil ad aggiornare le proprie competenze studiando meglio le norme legislative vigenti (codice degli appalti e obbligo dell'applicazione del Ccnl dei lavoratori dei porti) che costituiscono elementi di garanzia per tutti i lavoratori degli appalti".

"Inoltre - proseguono Moretti e Furletti entrando nello specifico della questione sollevata dal collega della Filt Cgil - il committente La Spezia Container Terminal, in occasione dell'incontro avvenuto la scorsa settimana, ha dichiarato che Eagles Service avrà una quota di lavoro proporzionata ai volumi di traffico aggiuntivo rispetto all'attuale, escludendo categoricamente che la presenza di un nuovo soggetto possa determinare una competizione sul costo del lavoro con Dock Service e sottragga volumi di lavoro alla stessa. Ricordiamo a Quaretti che Lsct in tutti questi anni ha sempre mantenuto gli affidamenti dati alle organizzazioni sindacali, mettendo sempre al primo posto il valore del lavoro e quello della persona. A tal proposito citiamo il motto del fondatore del gruppo Contship, Angelo Ravano, secondo il quale 'Un'azienda è fatta di persone e il suo successo è il frutto di queste persone'. Per tali motivi riteniamo che le rassicurazione fornite dal committente, unitamente alle normative di legge, costituiscano elementi a salvaguardia dell'occupazione, dei diritti e dei salari dei lavoratori portuali".

"Per quanto riguarda la denuncia fatta dal Quaretti in merito al tentativo di Fit Cisl e Uiltrasporti di isolare la Filt Cgil i due si dicono "convinti che l'isolamento sia la conseguenza della propria azione politico-sindacale e non dipenda dalla nostra volontà".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News