Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Luglio - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Da Peracchini solo catastrofismo, Atc patrimonio della città"

La minoranza se la prende col sindaco: "Spende 180mila euro per le luminarie natalizie e taglia il tpl. Non ha una visione di insieme e di futuro, pensi ad un nuovo piano e salvaguardi l'azienda chiedendo risorse in Regione".

“Venga in consiglio comunale”
“Da Peracchini solo catastrofismo, Atc patrimonio della città"

La Spezia - “Come al solito quando non ha idee ed argomenti il sindaco Peracchini invoca il buco in bilancio: l'Atc è un'azienda sana, patrimonio della città e va difesa.” Così Federica Pecunia, capogruppo Pd, Guido Melley, capogruppoLeAli a Spezia, Paolo Manfredini, capogruppo Partito Socialista e Massimo Lombardi, capogruppo di Spezia Bene Comune, che continuano: “Peracchini, da una parte fa catastrofismo, dall'altra mette a bilancio 300mila euro di tagli sul trasporto pubblico locale pensando che poi gli altri comuni della provincia ripianeranno lo stesso taglio con le loro quote parte, cosa che non è avvenuta. Il risultato: risorse mancanti che, unite ai tagli ulteriori ventilati dalla Provincia e dalla Regione, anche queste guidate dal centrodestra, provocherebbero pesanti disservizi per gli utenti ed ulteriori disagi per i lavoratori. Forse sarebbe meglio utilizzare le risorse pubbliche del Comune con più oculatezza? Si spendono 180mila euro per le luminarie di Natale, per fare un esempio tra gli altri, e poi si taglia il trasporto pubblico, colpendo in primis le categorie più deboli come gli anziani. Invece di tagli Atc ha bisogno di investimenti in nuovi mezzi, manutenzione e sicurezza.”

"Manca una visione di insieme e di futuro: abbiamo un piano della mobilità vecchio di dieci anni e nel frattempo il mondo è cambiato - concludono i consiglieri comunali di minoranza -, la popolazione è invecchiata ed i flussi turistici sono esplosi: il tpl deve fornire al contempo una risposta sociale ed una volta a soddisfare la logistica legata al turismo. Serve un nuovo piano che integri il trasporto pubblico con la mobilità urbana, quella ferroviaria e tutto il territorio provinciale, con massima attenzione alla sostenibilità ambientale. Serve individuare un percorso coerente per salvaguardare l'azienda, il servizio per gli utenti e l'occupazione, in accordo con le parti sociali e gli altri Comuni del territorio. Peracchini, invece che fare proclami, si batta in Regione per ottenere più risorse, e attivi da subito una discussione ed un confronto seri, a partire dal consiglio comunale, sul futuro degli assetti di Atc e del trasporto spezzino".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News