Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 02 Giugno - ore 19.44

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Basta sfruttamento lavoratori grande distribuzione e mense”

La protesta sindacale: "Organici allo stremo e sotto pressione costante, abuso degli straordinari. Mentre ci sono aziende come Conad di Santo Stefano, Lidl e Carrefour che si sono adeguate, non si può dire altrettanto del mondo della cooperazione".

ritmi insostenibili
“Basta sfruttamento lavoratori grande distribuzione e mense”

La Spezia - “I lavoratori della grande distribuzione e della ristorazione mense sono sottoposti a ritmi di lavoro insostenibili. Uno sfruttamento che deve finire” Così Luca Comiti Filcams Cgil, Mirko Talamone, Fisascat Cisl e Marco Callegari, Uiltucs Uil, che continuano: “È necessario il contingentamento delle entrate, alcune aziende non controllano gli afflussi: laddove non c'è l’utilizzo di personale per la regolamentazione degli accessi i clienti non si adeguano alle regole; le aziende si dotino di personale di controllo agli ingressi. Gli organici sono allo stremo e sotto pressione costante, c’è un abuso degli straordinari. Mentre ci sono aziende come Conad di Santo Stefano, Lidl e Carrefour che si sono adeguate, non si può dire altrettanto del mondo della cooperazione.”

Puntualizzano Comiti, Talamone e Callegari: "Chiediamo ai sindaci un’ordinanza per chiudere alle 18, soprattutto nei centri commerciali, anche al sabato e alla domenica: non si può lavorare dalle dalle 9 alle 22". Continuano i sindacalisti: “anche per i lavoratori delle mense dell’Ospedale e Fincantieri lo stress è ormai al limite, dato i grandi afflussi; inoltre nella ristorazione non viene rispettato il metro di distanza, e nella grande distribuzione alcune aziende non permettono l’uso di mascherine, mettendo così a repentaglio la salute di lavoratori ed utenti". Concludono Comiti, Talamone e Callegari: “Queste situazioni devono finire, le aziende che non l’hanno ancora fatto si attrezzino, altrimenti saremo costretti a rivolgerci al Prefetto".

(foto di repertorio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY


















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News