Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Agosto - ore 10.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Arsenale come a Portsmouth, sia patrimonio cittadino"

L'appello dell'ammiraglio Toscano che vede nell'esempio britannico l'approdo del futuro: "Partiamo dalla Sprugola, simbolo della trasformazione da antico a moderno". Bucchioni: "Blue economy nuova frontiera per posti di lavoro che oggi non esistono".

`Arsenale come a Portsmouth, sia patrimonio cittadino`

La Spezia - Da possibile candidato sindaco, in ballo fra le opzioni del centrodestra e una lista civica indipendente a moderatore del convegno organizzato da Fai e Confindustria nella sala conferenze di Via Don Minzoni, Renato Goretta torna al vecchio e ancora attuale amore per l'imprenditoria e si trasforma in intervistatore al tavolo sulla cosiddetta economia circolare. Possono economia e ambiente andare di pari passo in una città che è caso-principe delle trasformazioni demografiche, dalla costruzione dell'Arsenale in poi? Quelle stesse preziosissime aree militari che oggi riempiono i dibattiti cittadini ma che per il momento non trovano una progettualità complessa, di lungo raggio. "Sono reduce da un convegno capitolino - spiega Giorgia Bucchioni, CEO C&G Blue Vision, imprenditrice eclettica, e ha molto da dire a proposito di Blue Economy applicata all'economia circolare - dove siamo partiti dalla crisi del Mediterraneo, incapace in diverse zone del nord Africa di intercettare traffici turistici e non solo crocieristici. Un mare, il Mediterraneo, mai stato così pattugliato come oggi ma che ha sulle proprie coste una sensibile fragilità. Come conservare questa marea di flussi turistici sulle coste italiane e cosa fargli fare nel rispetto di un territorio che necessità anche di un approccio più tutelato da parte del visitatore? La blue economy è la nuova frontiera per i posti di lavoro del futuro che oggi nemmeno esistono".

All'ammiraglio Andrea Toscano spetta il compito di parlare di Arsenale, tecnologia e aree militari: "Una nave oggi vive mediamente 25-30 anni, un po' di più quelle militari. Le sorti dipendono dal mercato nel primo caso e dai cambiamenti geopolitici nel secondo. Quando nacque l'Arsenale, la Marina Militare costruì decine di navi per poi mutare il proprio lavoro nelle operazioni di manutenzione. Il piano Brin, da 100 milioni di euro, va nella direzione di riutilizzare i bacini di carenaggio, creando delle alternative alle aree sotto impiegate, come già è stato fatto in questi anni. L'esempio di Portsmouth, nel sud dell'Inghilterra, è un grande modello: trent'anni fa ha subito una complessiva riconfigurazione e una parte importante di quell'arsenale è stata dedicata al ricordo, col museo della Marina inglese e la nave di Nelson in bella mostra. Anche qui l'arsenale può diventare patrimonio cittadino, partendo dalla Sprugola, simbolo della trasformazione, dall'antico al moderno e oggi chiusa dentro il perimetro della base. E' cambiato approccio, sono cambiati i tempi: il muro che oggi viene vissuto come una separazione, un tempo era normalità per gli operai ma è vero che dentro ci lavoravano quasi diecimila persone". La discussione, molto partecipata soprattutto dagli industriali, prosegue sul tema dell'edilizia 4.0 con Edoardo Vernazza, giovane presidente di San Colombano Costruzioni SpA, che spiega quanto il tema del fabbricato considerato come prodotto industriale sia il futuro prossimo anche perché entro tre anni si dovrà arrivare ad un riutilizzo del 60% degli scarti, considerando che l'economia circolare in edilizia si sviluppa prevalentemente nella demolizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Convegno su economia circolare in Confidustria Archivio


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure