Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Settembre - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Andiamo" di Baglietto debutta a Cannes, il primo è di un messicano

`Andiamo` di Baglietto debutta a Cannes, il primo è di un messicano

La Spezia - Dopo una lunga crociera nel Mediterraneo, fa il suo debutto al Cannes Yachting Festival e al Monaco Yacht Show Andiamo, 48m dislocante in acciaio e alluminio varato lo scorso giugno da Baglietto per un armatore Messicano. Scafo bianco e linee morbide e filanti caratterizzano il primo scafo di 48m della linea T-Line di Baglietto, che porta la firma di Francesco Paszkowski Design che ne ha curato anche gli interni, in collaborazione con l’Arch. Margherita Casprini. Di Baglietto invece gli studi di carena e l’ingegneria navale.
Gli stilemi classici delle imbarcazioni Baglietto si ritrovano anche in questo yacht che ripercorre la tradizione dei dislocanti firmati FPD ma con ampio spazio all’innovazione. Grandi volumi e vivibilità sia degli interni che degli esterni rappresentano la caratteristica principale anche di questo progetto che può contare su considerevoli 340 mq di area abitabile. Il layout a 6 cabine, espressamente richiesto dall’armatore, rende l’imbarcazione ideale per lunghe crociere in famiglia e con gli amici. Degne di nota anche le aree esterne, conviviali e molto spaziose.
Una zona conversazione con divani circolari accoglie l’ospite sul ponte principale prima di accedere al salone principale. Gli interni, studiati in sinergia con l’armatore, sono di stile contemporaneo e di grande effetto grazie all’uso di materiali preziosi come l’onice e l’ebano lucido che si ritrovano in tutta l’imbarcazione. Lo scuro del legno lucido di pareti e rivestimenti nel main saloon si addolcisce nel colore caldo ed avvolgente dell’onice dei pavimenti, delle moquette e delle pareti laccate bianche. Qui un ambiente unico, intervallato solamente da un mobile basso con TV a scomparsa, comprende una zona conversazione con comodi divani laterali e la sala da pranzo con grande tavolo per 12. Alle sue spalle una parete in onice retroilluminato accresce la luminosità dell’ambiente. Tutti gli arredi sono custom made, disegnati su specifica volontà del proprietario.

A centro barca il foyer si apre su una scala a chiocciola in cuoio e acciaio che rappresenta l’elemento portante dell’intera imbarcazione e collega i 3 ponti principali. La cabina dell’armatore è a prua a tutta larghezza e comprende ufficio, dressing room e doppi servizi per lui e per lei con doccia e bagno turco. Onice riscaldato per i pavimenti e mosaici trend decorano questo ambiente. Su questo stesso ponte, a centro barca in area separata ed indipendente, trova posto anche la zona equipaggio che include cucina, crew mess e lavanderia, lasciando così ampio spazio alla zona notte del ponte inferiore.
Il ponte inferiore, interamente dedicato agli ospiti, presenta un originale layout a 5 cabine, che rende l’imbarcazione perfetta anche per possibili utilizzi come charter boat. In questo ponte trovano posto 2 cabine VIP, 2 cabine ospiti a due letti ed una matrimoniale. Gli ambienti sono caldi e raffinati giocati sui toni del tortora e crema in alternanza ai toni scuri dei mobili in ebano. Sempre nel lower deck, a prua con accesso indipendente, si trovano anche gli alloggi dell’equipaggio suddivisi in 4 cabine. A poppa il garage ospita un tender di ca. 6 m. Alle sue spalle, con accesso dal main deck, la beach platform è attrezzata con lettini prendisole, bar e doccia.

Dalla lobby centrale si accede anche al ponte superiore dove lo skylounge è occupato da una sala cinema con divani custom made disposti a semicerchio per una migliore fruizione del grande tv centrale. Ai lati si aprono due terrazze per godere a pieno della vista sul mare. A prua la moderna timoneria integrata, espressamente disegnata sulle richieste del cliente, fornita da Telemar. Il MY Andiamo è allestito con un sistema di navigazione integrato di derivazione avionica. I comandi dei sistemi di navigazione e gestione nave confluiscono su un unico pannello in foil connesso ad un sistema twin plc su fibra ottica, dall’impatto estetico estremamente gradevole. Altro elemento importante per il confort a bordo è il sistema di comunicazione internet Vsat satellitare che, attraverso un sofisticato sistema di puntamento, garantisce la connettività in ogni condizione di navigazione.
Alle spalle della timoneria sono ubicate rispettivamente la cabina del comandante, ampia e comoda, e la radio room. A poppa lo spazio esterno è allestito con un grande tavolo da pranzo per 12 ospiti. Il ponte sole offre 140mq interamente dedicati alla convivialità e alla vita all’area aperta. Qui trovano posto una grande piscina a sfioro con cascata, un’area pranzo servita da bar, barbecue e grill ed un’ampia zona prendisole a prua. Le linee arrotondate verso il basso della struttura del ponte consentono di godere di una vista a 360° esaltata anche grazie all’utilizzo dei parapetti in vetro.

ANDIAMO è equipaggiato di due motori MTU 12V4000M63 che consentono una confortevole velocità massima di 16 nodi ed una velocità di crociera di 12 nodi. L’imbarcazione è classificata con la massima classe Lloyd’s Register of Shipping ed in conformità con le normative MCA.
Un secondo scafo di 48m gemello di Andiamo è attualmente in costruzione presso il cantiere a La Spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure