Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Agosto - ore 17.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Alla Spezia un spesa virtuosa", il Comune contesta i dati sullo storico

Una differenza di 10 milioni di euro tra Opecivitas e Confartigianato.

`Alla Spezia un spesa virtuosa`, il Comune contesta i dati sullo storico

La Spezia - Una differenza di circa 10 milioni sui dati della spesa. E' quanto il Comune della Spezia contesta dei dati forniti da Confartigianato per conteggiare l'efficienza dei Comuni italiani. "In merito a quanto riportato nell’articolo “Benvenuti nella capitale dell'inefficienza" (leggi QUI) si deve precisare quanto segue. È opportuno innanzitutto evidenziare che, proprio sulla base dei dati citati (opencivitas), emerge, contrariamente a quanto si afferma nell'articolo, che il Comune della Spezia attua una gestione virtuosa della propria spesa. I fabbisogni standard rappresentano le reali necessità finanziarie di un ente locale in base alle sue caratteristiche territoriali e agli aspetti socio-demografici della popolazione residente".

"Sul sito Open Civitas, portale d’accesso alle informazioni degli enti locali che permette a cittadini e amministratori di conoscere i dati raccolti per la determinazione dei fabbisogni standard, confrontare le prestazioni degli enti e valutare le scelte - sono riepilogati i valori della spesa storica derivanti dalla compilazione dei questionari relativi ai fabbisogni standard anno di riferimento 2013 – così come desunti dal certificato al conto consuntivo 2013 presentato al Ministero dell’Interno. Dall’analisi dei valori riportati da Open Civitas, facilmente e liberamente verificabili accedendo al sito www.opencivitas.it, si rileva che il Comune della Spezia sostiene una spesa storica pari ad euro 66.692.515, inferiore pertanto al fabbisogno standard pari ad euro 71.260.618".
E' qui di fatto che Palazzo Civico contesta i dati diffusi da Confartigianato, che parla invece di una spesa storica di 76.361mila euro sottolineando in rosso la prestazione dell'ente. Una differenza di circa 10 milioni che cambierebbe in effetti le carte in tavola. "Sarebbe stato forse necessario un maggiore scrupolo nella lettura dei dati, prima di fornirne interpretazioni errate che possono ledere l'immagine dell'Ente. Per il comune capoluogo, dunque, non solo la spesa storica è inferiore al fabbisogno standard, ma la quantità dei servizi erogati è superiore al livello dei servizi standard offerti mediamente dagli enti con caratteristiche simili. Sono i dati a dire incontrovertibilmente che il Comune della Spezia si dimostra un ente virtuoso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure