Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 10.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Violino chitarra e contrabbasso: prosegue nei musei spezzini la rassegna di musica da camera

Violino chitarra e contrabbasso: prosegue nei musei spezzini la rassegna di musica da camera

La Spezia - Per la rassegna “I Concerti al Museo” organizzata dalla Società dei Concerti, sabato prossimo 9 dicembre alle 16.30 al Camec della Spezia si esibirà un bellissimo trio di violino, chitarra e contrabbasso composto da 3 straordinari musicisti: il violinista Valerio Giannarelli, il chitarrista Davide D’Ambrosio e il contrabbassista Danilo Grandi. Il programma inizierà con la sonata per violino e basso continuo BWV 1023 in mi minore di J.S. Bach e continuerà con Passacaglia di G.F.Haendel/J.Halvorsen per passare poi a Niccolò Paganini: Sonata Concertata, moto Perpetuo e Cantabile in re. Verranno eseguiti anche 2 pezzi dal repertorio sudamericano: Kicho di Astor Piazzola, con un solo del contrabbassista Danilo Grandi e Agua e vinho di E. Gismonti. Il programma chiuderà con la Sonatina di M.Miletic.

Valerio Giannarelli nato alla Spezia nel 1968, studia sotto la guida del M° Marco Lenzi fino al diploma conseguito a soli 18 anni presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma con il massimo dei voti. Prosegue gli studi con il M° Felice Cusano frequentando parallelamente i corsi del M° Boris Belkin presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena e quelli
del M° Smhuel Askenazij presso il Mozarteum di Salisburgo. Spalla dei primi violini nell’Orchestra da camera di Fiesole, prima parte nell’Orchestra Regionale della Lombardia e nell’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, ha collaborato inoltre con l’Orchestra Filarmonica della Scala e con l’Orchestra della Svizzera Italiana. Dal 1992 è primo violino dell’Ensemble Hyperion con il quale è regolarmente invitato nelle principali capitali (nel corso dell’ultimo anno: Brema, Casablanca, Genova, Graz, Istanbul, Lipsia, Londra, Montpellier, Napoli, Oslo, Rabat, Roma, Torino).

Nell’attività cameristica ha avuto l’opportunità di affrontare il grande repertorio barocco, classico, romantico e contemporaneo collaborando con musicisti quali: Mario Ancillotti, Luis Bacalov, Daniel Binelli e altri.Ha effettuato registrazioni discografiche per Brilliant, Dynamic, Nuova Era, Sony, Stradivarius, e radiotelevisive per la RAI radiotelevisione taliana. Suona due bellissimi violini di liuteria italiana, un Francesco Ruggeri del 1696 (gentilmente concesso in uso da un privato collezionista) e un Roberto Regazzi del 1994. Dal 2008 è docente di Violino presso
ilConservatorio “Niccolò Paganini” di Genova. Davide D’Ambrosio si è diplomato con il massimo dei voti, la lode e la
menzione speciale presso il Conservatorio G.Puccini della Spezia sotto la guida del M° Bruno Bertone. Successivamente si è perfezionato con musicisti di fama internazionale come il M° Angelo Gilardino e il M° Betho Davezac, .Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, costituisce nel 1990 con Matteo Cremolini e Marco Piccinini il Trio Ricercare, ensemble chitarristico con il quale ha vinto le prestigiose selezioni A.R.A.M. (Roma 1994) e G.M.I. (Modena
1996) ed inciso un Cd per la casa discografica Tirreno (Milano 1995).

L’attività concertistica lo ha visto esibirsi in varie formazioni cameristiche (dal duo con il flauto al quintetto d’archi) in Italia ed all’estero (Francia, Belgio, Polonia, Germania, Irlanda, Portogallo ed Inghilterra) in importanti teatri come la Sala Chopin di Varsavia, il National Concert Hall di Dublino, il Musikhalle di Amburgo e il “Carlo Felice” di Genova. Particolarmente attivo nella musica contemporanea, ha eseguito in prima assoluta, musiche di vari compositori tra cui Tomas Marco e Angelo Gilardino. Collabora da alcuni anni con l’Ensemble Hyperion, con il quale si è esibito negli spettacoli “Contemporanea Tango” con Antonella Ruggero e in “Livin’Tango” con il grande bandoneonista argentino Luis Stazo. E’ docente di chitarra presso il Liceo musicale Cardarelli della Spezia. Danilo Grandi si è diplomato in contrabbasso al Conservatorio G.Puccini della Spezia. Ha collaborato e collabora stabilmente con prestigiose orchestre quali la RAI di Torino, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, per citarne solo alcune. Dal 1997 è il contrabbassista dell’Ensemble Hyperion con il quale si è esibito in oltre 1000 spettacoli in Festival e Teatri in tutta Europa con un repertorio che va dal Tangp cpntemporaneo al Tango tradizionale. Ha collaborato con vari musicisti di celebrità internazionale come Luis Stazo, Juan Josè Mosalini, Daniel Binelli, Alfredo Marcucci, Luis Bacalov e Antonella Ruggiero. Il costo del biglietto è di € 7,00, ridotto € 5,00 per i soci della Società dei Concerti e gli allievi del Conservatorio. Per ulteriori info vedi il sito www.sdclaspezia.it. Per info e prenotazioni tel. 333/8365973

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News