Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 21.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un carabiniere spezzino diventa scrittore e presenta "L'infiltrato"

a quattro mani
Un carabiniere spezzino diventa scrittore e presenta "L'infiltrato"

La Spezia - Lo spezzino Giovanni Sabatino, Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, Cavaliere al merito della Repubblica Italiana, sociologo professionista, criminologo e docente a contratto presso la sede italiana della Unised International University di Milano, il prossimo 11 gennaio, nell’ambito del Master di Criminologia Forense, presenterà il libro “L’infiltrato”, autobiografia pubblicata dall’amico e collega Giancarlo Rapone, anch’esso Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri e Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.
Le pagine, che Rapone ha scritto insieme al giornalista de “Il Sole 24 Ore” Carlo Brambilla,
oltre a raccontare gli undici anni consecutivi nei quali lo stesso ha operato come “Undercover” in Europa, Stati Uniti e Sud America all’interno di diverse organizzazioni criminali specializzate nel narcotraffico e riciclaggio di denaro; mettono anche in luce gli aspetti reali di una quotidianità che mette a dura prova i nervi, misurando il coraggio di una persona che ha scelto di vivere pericolosamente.
Tante le identità assunte dal Luogotenente Rapone per infiltrarsi nel business del narcotraffico durante tutti gli anni Novanta seguendo le rotte degli stupefacenti attraverso rischiose operazioni in Italia, Svizzera, Stati Uniti, Colombia, Bolivia, Turchia, trattando affari con mafiosi e trafficanti e vivendo a stretto contatto con killer e confidenti, sino a diventare il padrino di battesimo del figlio di uno storico collaboratore di Pablo Escobar, in un pericoloso intreccio di rapporti dove i confini del dovere professionale vacillano fino a generare il sospetto e l'accusa di aver tradito l'Arma.
Il tessuto narrativo del libro svela per la prima volta dall'interno le reti di promiscuità, le debolezze, le crisi di coscienza in cui è costretta a dibattersi questa particolarissima, e per tanti aspetti controversa, figura di servitore dello Stato, in uno sdoppiamento di vita e di personalità che colpisce gli agenti undercover che abitano il mondo del crimine per conto delle istituzioni e delle leggi.
L’evento consentirà di sottoporre a esame critico la genesi e l’evoluzione dei riferimenti che Giancarlo Rapone, dialogando con studenti e pubblico farà emergere, in un dibattito presieduto dalla professoressa Deborah Capasso de Angelis, rettore di Unised e presidente della Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti, cui prenderà parte anche il professor Massimo Blanco, docente di neurosociologia e presidente dell’Istituto di Scienze Forensi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News