Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Febbraio - ore 18.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sbarco dei Pirati, il game over è definitivo

L'associazione che dal 2009 organizzava la festa di fine giugno nel borgo di Cadimare ha chiuso i battenti dal 1° gennaio. Nessuna risposte alle ripetute richieste di sostegno e quindi l'epilogo.

Sbarco dei Pirati, il game over è definitivo

La Spezia - Lo stop dell'estate scorsa non rimarrà un episodio. Lo Sbarco dei pirati, la mega festa che dal 2009 era diventata appuntamento fisso di fine giugno in quel di Cadimare, dice definitivamente addio alle decine di migliaia di spezzini e turisti che lo avevano animato negli ultimi anni.
"Dal 1° gennaio 2018, l'associazione 'Lo Sbarco dei Pirati' ha cessato le sue attività. Come tutte le cose, finisce anche questa meravigliosa avventura che per quasi 10 anni ci ha permesso di incontrare migliaia di persone, di vite, di esperienze diverse. Rimane in tutti noi il ricordo che nessuno potrà mai cancellare". Con questo scarno comunicato stampa i veterani dell'associazione - Alessia Persia, Marco Mannucci, Stefano Buccellato e Nunzia Imperato - danno la comunicazione della fine dell'iniziativa.
"Posso solamente aggiungere che la città, la provincia e anche la regione - commenta Imperato a CDS - perdono un'opportunità sotto il profilo turistico e delle propostae da parte di un territorio in cui c'è una certa carenza di iniziative".

Le cause della decisione, ormai incontrovertibile, sono molteplici e molte erano emerse già negli anni scorsi, quando dall'associazione erano stati lanciati appelli per ottenere un aiuto concreto da parte di altri soggetti e degli enti locali, in considerazione del fatto che lo Sbarco era diventato un evento sempre più grande, più complesso e più difficile da gestire, sotto tutti i punti di vista.
Alle richieste di aiuto, però, non sono corrisposte mani tese. L'estate scorsa c'era stato un contatto con l'amministrazione comunale che si era appena insediata, ma le tempistiche avevano reso impossibile qualunque tentativo di recuperare l'edizione 2017. Da allora nessun nuovo interessamento per quella dell'estate 2018 e da qui la decisione di prendere atto del triste epilogo.
I costi dell'associazione, l'impegno diventato ormai eccessivamente gravoso per i pochi volontari e le promesse che sono rimaste solamente sulla carta hanno spinto verso la chiusura a definitiva e lo smaltimento del materiale accumulato in nove anni di festa: una montagna di roba, se si pensa che dopo l'edizione "in sordina" del 2009, dal 2010 c'era stato un crescendo incessante, passando dalle 13mila alle 30mila presenze del 2016. E ormai sarebbe stato impossibile pensare di ridurre l'impegno, le aspettative di tutti verso lo Sbarco dei pirati erano di un mantenimento delle sue dimensioni, se non addirittura di una ulteriore espansione. Un trend insostenibile senza un vero aiuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News