Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Maggio - ore 11.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Quando Classica e rock dialogano sull'uomo

Lo spettacolo ideato da Pippo Molino e Walter Gatti in scena alla Mediateca Regionale della Spezia

“IMPOSSIBILI CONSONANZE”
Quando Classica e rock dialogano sull'uomo

La Spezia - La musica interpreta da sempre il cuore dell'uomo, i desideri, le speranze, le fatiche, i dolori, le tensioni, gli amori, i progetti, gli orizzonti. Al linguaggio di Mozart e Bach, Beethoven e Stravinskij, negli ultimi decenni si è affiancato nella popolarità e nell'uso comune un altro dizionario musicale, quello del rock e dei cantautori, quello di Springsteen e dei Beatles: quello che era proprietà dei violini e dei clavicembali, oggi è posseduto dalle chitarre elettriche.
Questi due mondi spesso si guardano come nemici, incapaci di considerarsi apparentati in un discorso sull'arte e sull'uomo che li vede invece probabilmente legati in una linea di discendenza diretta. E se, invece, la musica classica e quella pop-rock fossero riunificate nella loro origine e le differenze diventassero invece affinità?

Questo è il senso di “Consonanze. Tra classica e rock: sguardi armonici sul Racconto dell'Uomo”. Lo spettacolo andrà in scena il prossimo 20 maggio alla Mediateca Regionale (inizio ore 21, ingresso libero), ideato, sviluppato e presentato da Pippo Molino e Walter Gatti: il primo è compositore di musica classica, mentre il secondo è un cronista di musica rock e di cultura. Perché un'idea così insolita? Sottolinea Walter Gatti: “Abbiamo voluto proporre questo accostamento abbastanza coraggioso perché crediamo sia fondamentale oggi ricordare quanto i discorsi musicali possano in effetti utilizzare dizionari artistici differenti, ma essere ultimamente accomunati da un unico bisogno espressivo. In questo senso troviamo una grande continuità tra autori di epoche diversissime e proveremo a mostrarlo al pubblico in una serata che punta a far scoprire e ad emozionare”.

Aggiunge Pippo Molino: “Fare musica e proporla a chiunque, oppure scegliere un brano che mi ha colpito e proporlo all'ascoltatore per vedere che esperienza ne possa fare lui: queste sono azioni proprie di persone vive. Entrambi i soggetti coinvolti in questa relazione sono in movimento tra di loro e con lo stesso prodotto artistico: chi propone e chi ascolta. Il progetto Consonanze nasce proprio da qui, dalla ipotesi di un dialogo tra persone che si interrogano sulla capacità della creazione musicale di cogliere ed esprimere aspetti profondi della vita dell'uomo". “Abbiamo voluto proporre alla città questa serata in collaborazione con il nostro Conservatorio. Una città dove sono numerose le esperienze musicali di diversa estrazione, interessate comunque a porsi le domande che susciteranno gli interventi dei relatori. Un momento di confronto e approfondimento tra le diverse sensibilità e passioni". . conclude Massimo Ansaldo, presidente del Centro Culturale don Alberto Zanini.

Il format della serata prevede una narrazione fatta di parole, suoni, video, in un dialogo/confronto tra rock e classica che vede canzoni e partiture svilupparsi ed incrociarsi sui grandi temi della vita dell'uomo. “L'obiettivo”, conclude Walter Gatti, “è guidare ed accompagnare l'ascoltatore nella scoperta di ciò che unifica e mette in dialogo i dizionari, le tradizioni ed i generi ben oltre gli apparenti antipodi stilistici".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News