Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Giugno - ore 22.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Peracchini: "SpIn è il nostro dono alla città". Bonanni: "Nomi di richiamo, da Sestri a Viareggio"

Un budget totale di 130mila euro
Peracchini: "SpIn è il nostro dono alla città". Bonanni: "Nomi di richiamo, da Sestri a Viareggio"

La Spezia - "SpIn è l'evoluzione dell'estate spezzina. Ci saranno tantissimi eventi nel corso della stagione e questo è il dono che facciamo alla città: sei eventi gratuiti, l'ultimo dei quali non si può ancora svelare per contratto". E' un Pierluigi Peracchini raggiante, quello che presenta il cartellone della nuova rassegna musicale estiva.
"I nomi del calendario - ha proseguito il sindaco - sono indirizzati ai giovani e anche ai turisti e le date sono state scelte per avere eventi tutti i fine settimana. Ripartiamo da Piazza Europa, sdoganata definitivamente dopo le voci che si erano susseguite negli anni scorsi sulla sua fruibilità e tenuta, e da Piazza Verdi, ma porteremo gli per eventi più particolari e intimi anche in Piazza Mentana".

"Siamo felici di poter partecipare a regalare agli spezzini questo cartellone - ha aggiunto il responsabile delle relazioni esterne di Iren, Luca Piccioli - di qualità e piena accessibilità. Iren è presente sul territorio da un anno e cerca di esserci a 360 gradi, nella vita sociale, culturale e sportiva".
La parola è poi passata a Umberto Bonanni, direttore artistico di SpIn per conto di BluesIn.
"Abbiamo seguito le indicazioni di far uscire gli spezzini all'aperto e spalmare la proposta musicale nell'arco dei tre mesi estivi. SpIn è una rassegna, l'estate spezzina sarà l'insieme con il quale sarà dato un affresco generale con alcuni momenti di maggiore richiamo. In sei concerti abbiamo cercato di dare la campionatura della musica di oggi e abbiamo scelto sei nomi in grado di essere un richiamo per un territorio che va da Viareggio a Sestri Levante, migliorando l'immagine e l'appeal della città, con ricadute di taglio turistico ed economico".
"L'estate sarà un mosaico - ha proseguito la dirigente Marzia Ratti, ringraziando il capo di gabinetti Alberto Giarelli e il dirigente Massimiliano Curletto per la collaborazione di queste settimane - in cui si inseriranno anche le tessere di Notti al castello, del Festival del jazz e la chiusura, con Libriamoci".

SpIn è il frutto dell'assegnazione diretta che BlueIn ha ottenuto per la direzione artistica, la promozione e l'organizzazione delle date, con un spesa per il Comune pari a 24mila euro. L'insieme della rassegna costerà alle casse comunali, che si faranno carico dei cachet degli artisti e della logistica tramite il Teatro Civico, all'incirca 130mila euro, 30mila dei quali messi a disposizione dal main sposonr Iren.

Le schede degli artisti

Francesco Motta
Gli esordi
Nato a Pisa da famiglia livornese,, nel 2006 è tra i fondatori del gruppo Criminal Jokers, band nata inizialmente con una matrice busker-punk, ma poi improntata su una musicalità più vicina alla new wave, per i quali è paroliere, cantante e batterista.
Il gruppo ha esordito nel 2010 con This Was Supposed to Be the Future, album prodotto da Andrea Appino, frontman degli Zen Circus.[2] Il secondo album dei Criminal Jokers, ossia Bestie, il primo in italiano, è uscito due anni dopo.[4] Nel frattempo Motta suona come polistrumentista nei concerti di Nada, Zen Circus, Il Pan del Diavolo e Giovanni Truppi.
Trasferitosi a Roma, nel 2013 inizia gli studi in composizione per film presso il Centro sperimentale di cinematografia di Roma, sotto la direzione artistica di Ludovic Bource. A partire da quell'anno ha composto le colonne sonore di diversi film e documentari.
Carriera da solista
Il 18 marzo 2016 è uscito il suo primo album da solista, intitolato La fine dei vent'anni. Il disco è stato prodotto da Riccardo Sinigallia, che è anche coautore di alcuni brani. Oltre a Motta e Sinigallia, nel disco hanno suonato Cesare Petulicchio (Bud Spencer Blues Explosion), Giorgio Canali, Andrea Ruggiero, Alessandro Alosi (Il Pan del Diavolo) e altri.[6] Nel tour che ha seguito l'uscita dell'album Motta è stato accompagnato alla batteria da Petulicchio, al basso da Laura Arzilli, poi sostituita da Federico Camici, alle tastiere Leonardo Milani e alla chitarra Giorgio Maria Condemi.
Nel settembre seguente viene candidato alla Targa Tenco 2016 nella categoria "Opera prima". Il 20 settembre 2016 riceve il premio vincendo con enorme vantaggio sulla concorrenza, rappresentata da Chiara dello Iacovo, Patrizia Cirulli, Andrea Tarquini e Giorgieness. Inoltre si è aggiudicato anche il premio PIMI Speciale 2016 del MEI come artista indipendente italiano.
Il 26 gennaio 2018 ha pubblicato il primo singolo Ed è quasi come essere felice, mentre il 5 marzo 2018 ha pubblicato il secondo singolo La nostra ultima canzone. Entrambi i singoli hanno anticipato la pubblicazione del secondo album in studio, Vivere o morire, prodotto da Taketo Gohara e pubblicato il 6 aprile 2018. Il disco ottiene la Targa Tenco 2018 quale miglior disco in assoluto. Il 29 giugno 2018 ha pubblicato il terzo singolo Quello che siamo diventati.
Nell'autunno 2018 viene annunciato un minitour nel mese di novembre con il trio Les Filles de Illighadad, con cui Motta suonerà le canzoni di Vivere o morire unite ai loro canti e musiche.
Il 20 dicembre 2018 viene annunciata la partecipazione di Motta al Festival di Sanremo 2019 con il brano Dov'è l'Italia. Motta ha spiegato di aver deciso di partecipare al Festival per l'esigenza di cantare a un pubblico nazionale il contenuto del brano. Nella serata dei duetti del Festival vince insieme a Nada e al momento della premiazione si possono udire dei fischi dagli spettatori. Nella classifica finale si posiziona al 14º posto, ultimo però nel televoto.
Nel 2019 Motta partecipa all'album Faber nostrum, disco tributo a Fabrizio De André in cui vari esponenti della musica italiana reinterpretano un brano del cantautore genovese. La cover eseguita da Motta è Verranno a chiederti del nostro amore.

Alex Britti
Gli inizi (1985-1997)
Figlio unico di Umberto e Annita, nasce a Roma il 23 agosto 1968, nel quartiere Monteverde. Inizia a suonare la chitarra a 8 anni e a diciassette anni fonda il suo primo gruppo di genere blues, con cui si esibisce nei locali romani. Successivamente partecipa a festival blues italiani e si esibisce con Louisiana Red, per poi diventare il supporter dei bluesman americani di passaggio in Italia: da Paul Jones a Buddy Miles, fino a Billy Preston e alla tournée europea con Rosa King (1990).
Nel 1992 ha la prima esperienza discografica come cantautore: per la Fonit Cetra incide infatti l'album Alex Britti. Il disco passa inosservato e Britti prosegue la sua carriera strumentale, scrivendo anche con Amii Stewart il brano A better day, contenuto nell'album Magic della cantante statunitense. Nel 1994 e nel 1995 prende parte con il suo trio al Concerto del Primo Maggio a Roma. In quello stesso anno è ospite della trasmissione Generazione X (Italia 1) e partecipa allo spettacolo teatrale Radio estetica di Franco Bertini. Intanto compone, con Sergio Cammariere, la colonna sonora dei film Uomini senza donne (1996) e quella di Stressati (1997), in cui fa parte anche del cast.
Nel 1996 inaugura il nuovo contratto discografico con la Universal pubblicando, l'anno successivo, il singolo Quello che voglio, senza abbandonare l'attività strettamente strumentale: il 4 maggio 1998 apre infatti il concerto milanese della leggenda del blues B. B. King.
I primi grandi successi con It.Pop e La vasca (1998-2002)
Nel 1998 raggiunge la notorietà con il singolo Solo una volta (o tutta la vita), che si colloca al primo posto delle classifiche italiane. Nell'ottobre dello stesso anno pubblica l'album It.Pop (contenente anche Solo una volta (o tutta la vita)), che vende oltre trecentomila copie, conquistando il triplo disco di platino, e viene proclamato dalla storica rivista musicale Musica e dischi "miglior debutto discografico dell’anno". Nello stesso anno il PIM (Premio Italiano della Musica) lo proclama "miglior artista esordiente".
Nel 1999 approda al Festival di Sanremo vincendo nella categoria Nuove Proposte con la canzone Oggi sono io, incisa due anni dopo anche da Mina, la cui versione consacra il già enorme successo del brano. Dopo il Festival esce una release di It.Pop, con l'aggiunta del brano sanremese e del tormentone dell'estate 1999 Mi piaci. Il 25 maggio duetta con Pino Daniele allo Stadio Olimpico di Roma durante l'intervallo della partita di calcio benefica tra Europa e Resto del Mondo, trasmessa in diretta televisiva da Rai 2, cantando e suonando il successo dell'artista napoletano Io per lei.[6] Il 1º giugno partecipa all'evento benefico Pavarotti & Friends accompagnando con la sua chitarra Luciano Pavarotti e Joe Cocker in You are so beautiful.
Nel 2000 pubblica il suo secondo album, La vasca: i suoi due singoli, Una su 1.000.000 e La vasca, lo portano di nuovo ai primi posti delle classifiche. Per la prima volta in Italia, un artista scalza se stesso al primo posto dell’air play radiofonico: Una su 1.000.000 cede infatti il 1º posto al brano che dà il titolo al lavoro che regala ad Alex Britti un altro triplo disco di platino.
Nel 2001 partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo nella categoria Big con Sono contento, classificandosi al settimo posto. Sul palco dell'Ariston ha l'onore di suonare con Ray Charles in un'emozionante interpretazione della celeberrima Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno. Com'era successo per l'album precedente, dopo l'esperienza sanremese l'album La vasca viene ripubblicato con due bonus track: il pezzo presentato al Festival e Io con la ragazza mia tu con la ragazza tua, singolo che accompagna l'estate 2001 e il Palavasca tour. Il 6 dicembre duetta con Tommy Emmanuel sul palco del Ritual di Roma in occasione del secondo dei due concerti tenuti su quel palco dal celebre chitarrista australiano.
Il 5 gennaio 2002 è tra i super ospiti del programma Un ponte fra le stelle su Rai Uno, condotto da Mara Venier, prodotto da Ruggero Pegna e Far Film e trasmesso dal Teatro Rendano di Cosenza con il Patrocinio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.
3, Festa e .23 (2003-2009)
Nel 2003 torna al Festival di Sanremo con il brano 7000 caffè, classificandosi secondo, alle spalle di Alexia. Il brano fa da apripista al suo terzo album, 3, che contiene anche i singoli La vita sognata e Lo zingaro felice e viene seguito dalla prima, lunghissima tournée acustica Kitarra, voce e piede.
Anticipato dal singolo estivo Prendere o lasciare, nel settembre 2005 esce il quarto album, Festa, in cui incomincia ad emergere maggiormente la matrice blues e jazz della formazione musicale di Alex. Dall'album, contenente anche tre canzoni composte con Maurizio Costanzo, vengono estratti altri due singoli: Festa e Quanto ti amo.
Nel 2006 partecipa al Festival di Sanremo con ...Solo con te, classificandosi terzo nella categoria uomini. Anche questa volta il brano sanremese viene inserito in una ripubblicazione dell'album uscito l'anno precedente.
Nello stesso anno nasce anche il duetto con Edoardo Bennato Notte di mezza estate, collaborazione che porta i due artisti a girare tutta Italia con un tour congiunto.
Allo stesso tempo prosegue anche il sodalizio artistico con Maurizio Costanzo che porta, dall'inizio del 2006 alla primavera del 2007, alla messa in scena del musical Lungomare, interpretato dai ragazzi del talent show Amici di Maria De Filippi e dal cantautore Aldo Donati. La colonna sonora del musical, composta da Alex, viene pubblicata anche su CD.
Il 29 settembre 2007 registra negli studi di MTV Italia il secondo MTV Unplugged italiano. Il concerto, che rivisita i successi dell'artista in chiave completamente acustica, esce il 1º febbraio 2008 in un cofanetto speciale CD+DVD dopo essere stato trasmesso su MTV il 28 gennaio 2008. Nel concerto è presente anche un brano già apparso dell'album La vasca, Milano, primo singolo estratto dall'album nel gennaio 2008. L'MTV Unplugged contiene l'inedito Favole, estratto come secondo singolo.
Il 1º febbraio esce nelle sale cinematografiche Piacere Michele Imperatore, commedia con Biagio Izzo diretta da Bruno Memoli, che vede anche la partecipazione di Alex Britti.[14] Alex aveva già collaborato con il comico napoletano componendo le musiche dello spettacolo teatrale C'è un uomo nudo in casa del 2006, e realizzerà, con Edoardo Bennato e Paolo Belli, anche quelle per lo spettacolo Tutti con me[16] del 2012.
Il 15 febbraio i Neri per Caso pubblicano il loro undicesimo album Angoli diversi, una raccolta di cover di artisti italiani maschili, interpretati insieme con i propri interpreti originali. L'album si apre con il brano 7000 caffè, interpretato dal gruppo a cappella e Alex Britti.
Nel 2009 Britti suona la chitarra nella canzone Piazza del Popolo (tema) per il disco Q.P.G.A. di Claudio Baglioni, celebrazione del successo discografico di 37 anni prima Questo piccolo grande amore. e compone la colonna sonora di un film olandese.
Il 25 settembre 2009 esce il singolo Piove, che anticipa il quinto album di inediti: .23, uscito il 6 novembre. Britti condivide la nuova avventura discografica con artisti come il bassista Darryl Jones (che nel corso della propria carriera ha collaborato con musicisti come Miles Davis, Sting, Eric Clapton, Rolling Stones), il batterista Paco Sery (già nel Joe Zawinul Syndacate, celebrato da Jaco Pastorius e Wayne Shorter), il sassofonista Bob Franceschini (tra gli altri, con Mike Stern) e l'arpista Cecilia Chailly (affermata solista e già al fianco, tra gli altri, di Fabrizio De André, Mina, Ludovico Einaudi). All'album partecipa inoltre il violinista e arrangiatore Davide Rossi, già al fianco di Brian Eno, Robert Fripp, The Verve, Golfrapp, Royksopp e poco prima al lavoro per gli archi del successo mondiale Viva la vida dei Coldplay.
Il 6 novembre dello stesso anno viene resa pubblica una nuova versione del sito ufficiale di Alex Britti (www.alexbritti.com), nel quale sono presenti due tracce strumentali inedite composte appositamente da Britti. Il 2 dicembre duetta con un ancora esordiente Marco Mengoni durante la tredicesima puntata della terza edizione italiana di X Factor, talent show di cui Mengoni era allora concorrente, sulle note di Oggi sono io.[18] Il duetto verrà riproposto sul palco del Palatlantico di Roma il 26 maggio successivo durante un concerto di Mengoni. Il 17 dicembre 2009 viene pubblicato Buona fortuna, secondo singolo estratto da .23.
Nel 2010 Britti compare sulle scene solo in qualità di collaboratore: sua è infatti la chitarra nel brano Pummarola Blues contenuto all'interno dell'album Questa è la storia di Tullio De Piscopo, pubblicato a giugno. Il 5 ottobre viene invece pubblicato l'album Non si vive in silenzio di Luisa Corna, nel quale è presente il singolo 2 sillabe, in cui la chitarra è suonata da Alex.
La pausa e Bene così (2010-2014)
Dopo questa pausa, il 7 gennaio 2011 pubblica Immaturi, brano contenuto all'interno della colonna sonora dell'omonimo film di Paolo Genovese. La canzone apre il primo Best Of dell'artista, pubblicato il 1º febbraio e seguito da Best Of - Video Collection, un DVD che raccoglie i video ufficiali di Alex Britti.
Nello stesso anno la casa editrice Rizzoli dà alle stampe Nelle mie corde, un libro+DVD nel quale Alex, con l'ausilio del chitarrista e didatta Marco Manusso, racconta le sue passioni e influenze musicali e svela alcuni "trucchi" ai chitarristi.
Nell'agosto 2012 parte il progetto denominato Mo' better blues, in compagnia di Stefano Di Battista (suo amico di vecchia data) al sax alto, Julian O. Mazariello al pianoforte, Roberto Pistolesi alla batteria, Daniele Sorrentino al contrabbasso e basso elettrico, Marco Guidolotti al sax baritono e clarinetto. Il gruppo, sotto il nome di Alex Britti e Stefano Di Battista Sextet[, gira l'estate in tour proponendo brani del repertorio dei due artisti e standard jazz e blues.
Il 26 gennaio 2013 all'Orion di Roma va in scena Jimi Hendrix Experience, evento unico con cui Alex Britti, Mel Gaynor e Ged Grimes (batterista e bassista dei Simple Minds) celebrano il leggendario chitarrista Jimi Hendrix.
Il 10 maggio 2013 viene pubblicato il singolo Baciami (e portami a ballare), che anticipa l'album Bene così, uscito l'11 giugno dello stesso anno. L'album è il primo pubblicato tramite l'etichetta indipendente di Britti It.Pop (dal nome del suo primo album di successo) e distribuito da Artist First, e come secondo singolo viene estratta la canzone che dà il titolo al lavoro. Entrambi i singoli restano nella top ten delle classifiche radiofoniche per mesi. L'album vede alcune collaborazioni, tra cui quelle dello stesso Mel Gaynor alla batteria, di Federico Zampaglione, coautore di Senza chiederci di più, terzo singolo estratto, e del cantautore romano Pierdavide Carone, ai cori nei brani Baciami (e portami a ballare) e Romantici distratti. L'album, nel quale sono presenti due brani strumentali, Velox e Naomi, è impreziosito anche dalla presenza di Gli occhi dei bambini, brano inedito di Stefano Rosso registrato per la prima volta proprio da Alex Britti.
Il 2 giugno Britti riceve il Riccio d'Argento del celebre orafo Gerardo Sacco, premio della ventisettesima edizione di Fatti di Musica, la rassegna del Miglior Live d'Autore Italiano per i suoi "quindici anni di grandi successi". A ottobre tiene il suo primo concerto da solista a Londra, registrando il tutto esaurito. In occasione della sua partecipazione al Concerto di Natale 2013, andato in onda il 24 dicembre su Rai 2, Britti duetta con la leggenda del rock Patti Smith sulle note del brano Because the Night della cantautrice statunitense.
Nel 2014 si candida al Festival di Sanremo insieme a Bianca Atzei con Non è vero mai. Nonostante il brano non venga selezionato[27], la canzone è comunque pubblicata come singolo il 14 marzo dello stesso anno, riscuotendo un grande successo radiofonico. Il 1º aprile viene invece pubblicato Incredibile, secondo album in studio di Moreno, che contiene, tra le altre tracce, anche Giro tutto il mondo, scritta e interpretata in duetto dal rapper genovese e Alex Britti.
Nei primi mesi del 2014 il tour acustico Chitarra, voce e piede registra il sold out nei teatri di tutta Italia, mentre durante l’estate Alex sorprende con un tour in trio molto potente e d'impatto, imbracciando la chitarra elettrica dopo essersi presentato al pubblico per anni quasi sempre con la chitarra acustica, e anticipando così la "svolta" verso sonorità caratterizzate proprio dalla chitarra elettrica che segneranno il periodo successivo.
Il 7 ottobre è ospite del leggendario chitarrista Toquinho durante un concerto dell'artista brasiliano al Teatro Manzoni di Milano.
In occasione del Natale di quello stesso anno, Britti regala ai propri fan, attraverso il proprio sito web, Santo Natal (2014), un'interpretazione strumentale del classico natalizio Astro del Ciel.
In nome dell'amore (2015-presente)
Il 2015 si apre con la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Un attimo importante, che si classifica all'11º posto. In occasione della presenza di Alex al Festival, la Universal pubblica la raccolta The Platinum Collection, nella quale non è però contenuto il brano sanremese.
Allo stesso tempo continua la collaborazione con Bianca Atzei, per la quale produce e arrangia la cover della celebre canzone di Luigi Tenco Ciao amore, ciao, che la Atzei ha presentato nella terza serata – dedicata alle cover – del Festival di Sanremo di quello stesso anno. La canzone viene registrata in duetto ed è contenuta, così come il brano Non è vero mai dell'anno precedente, nel primo album di Bianca Atzei, Bianco e nero. La cover del brano di Tenco dei due artisti viene pubblicata come secondo singolo estratto dall'album della Atzei il 13 aprile.
Britti produce anche l'album Musica per persone sensibili dei kuTso, con il cui cantante, Matteo Gabbianelli, Alex è amico da molto tempo. Anche la band romana aveva partecipato alla 65ª edizione del Festival di Sanremo, classificandosi al secondo posto tra le Nuove Proposte con il brano Elisa. L'album dei kuTso, prodotto dall'etichetta di Britti It.Pop e distribuito da Universal, contiene anche il brano Spray nasale, che vede la partecipazione, alle chitarre, proprio di Alex, e che verrà estratto come terzo singolo dall'album.
Otto mesi dopo la partecipazione al Festival di Sanremo 2015, il 30 ottobre Alex Britti pubblica il singolo Perché?, un brano che anticipa il nuovo album e che tratta il delicato tema della violenza sulle donne[33]. I proventi della vendita del singolo, in cui il canto diviene un grido collettivo di denuncia e la voce della chitarra elettrica sostituisce quella dell'acustica, vengono donati alla onlus WeWorld, che si occupa proprio di sostenere attività a difesa di donne e bambini che hanno subito violenze.
Il 20 novembre esce in tutti i negozi di dischi e digital store su etichetta It.Pop, distribuito da Artist First, l'album In nome dell'amore - Volume 1, contenente anche il brano presentato all'ultimo Festival di Sanremo.
L'8 gennaio 2016 viene lanciato in rotazione radiofonica Cinque petali di rosa, terzo singolo estratto dall'album In nome dell'amore - Volume 1, che vede la collaborazione di Kaballà e di Francesco Bianconi dei Baustelle nella composizione del brano. La pubblicazione del singolo accompagna la promozione dell'album attraverso un instore tour che parte il 10 gennaio, a cui seguiranno un tour nei teatri, che ancora una volta registrerà il tutto esaurito in ogni città, e il trionfale In nome dell'amore Tour durante l'estate.
Il 10 giugno viene pubblicato il singolo Sole per sempre di Pierdavide Carone, prodotto dall'etichetta It.Pop, che segna il ritorno sulle scene musicali del giovane cantautore romano anticipandone il nuovo album, che vedrà la produzione proprio di Alex Britti.
Dal 16 marzo 2017 partecipa alla prima edizione di Celebrity MasterChef Italia, spin-off del celebre talent show culinario MasterChef, in cui i concorrenti sono personaggi noti del mondo delle arti e dello spettacolo. Pur venendo eliminato durante la penultima puntata, Alex si distingue all'interno del programma anche per le sue doti culinarie.
Il 24 marzo viene pubblicato il singolo Speciale, che anticipa l’uscita, avvenuta nel il mese di maggio, del nuovo album In Nome dell’Amore - Volume 2 al quale seguirà un tour estivo.
Il 5 maggio 2017 viene pubblicato In nome dell'Amore - Volume 2 il nuovo album di Alex Britti. Il disco segna un nuovo percorso umano e musicale di Alex Britti. Un disco importante, dove il cantautore romano si mette in gioco evidenziando la continua ricerca musicale, mentre l’amore è il sentimento protagonista. In questa occasione Alex Britti ha detto "L’amore ci migliora e ci fa sentire vivi"
Il 9 giugno 2017 esce in tutte le radio il nuovo singolo Stringimi forte amore, secondo estratto dal nuovo album In nome dell'Amore - Volume 2.
Nel 2018 Alex accetta la proposta di mettersi a disposizione del talent show “Amici di Maria De Filippi” in qualità di professore.
Il 2019 è l’anno dedicato prevalentemente all’attività live che prevede un lungo tour in partenza il 1° di Maggio e che si protrarrà fino alla fine di ottobre. Il 12 Luglio 2019 ripartirà in contemporanea il progetto “In missione per conto di Dio” che debutterà a Perugia come concerto inaugurale del famoso e prestigioso “Umbria Jazz Festival”. Ad Alex e Max si aggiungerà in qualità di Special guest il grande batterista di fama mondiale Manu Katché. Lo stesso concerto si replicherà durante l’estate in altre due città italiane per poi debuttare in autunno in alcune capitali europee.

Napo
Alberto Napolitano, in arte Napo, nasce a Lavagna (GE) il  24 gennaio 1972.
Il suo primo gruppo fu la “Black Cats Band (Eccebbanda)” nel 1989.
Affascinato dai cantautori della scuola francese e genovese, nel 2000 decise di costituire quella che fu una delle prime tribute band dedicate a Fabrizio De André, le “Buonenuove”.
Gli Endegu furono una sorta di evoluzione delle Buonenuove, con la quale ebbe la possibilità di girare tutta Italia esibendosi nelle piazze e nei teatri più importanti.
Nel 2005 fu contattato dal maestro Armando Corsi per cantare insieme a grandi artisti quali Mario Arcari (già collaboratore dello stesso De André), Marco Fadda e Dado Sezzi. Il progetto si chiamava “Umbre de Muri” e aveva in scaletta oltre alle canzoni di De André anche un omaggio al cantautorato francese.
A fine stagione fu ingaggiato da Pier Michelatti (già bassista di De André) come cantante del gruppo tributo “Faber per Sempre”.
Parallelamente iniziò a presentarsi nelle piazze semplicemente come “Napo” in un omaggio al cantautorato della scuola genovese, col progetto “Napo 5°tet” affiancato dai jazzisti liguri Fabio Vernizzi, Dino Cerruti, Lorenzo Capello, Davide L’Abbate, Antonio Antognetti.
Nel 2008 ha portato avanti il progetto “Attenti al Gorilla”, al fianco di Davide “Billa” Brambilla, Davide L’Abbate,  Diego Scaffidi,  Fabio Biale e Massimiliano Caretta.
Ospiti speciali  sono stati Andrea Mirò, Ellade Bandini, Mario Arcari. E ospite a sua volta è stato Napo sul palco di Enrico Ruggeri nell’agosto del 2008.
Con questa ultima formazione ha affrontato la successiva stagione come: “Napo canta De André”.
A Gennaio 2009 esce il disco “ALL IN” di Enrico Ruggeri in cui Napo duetta con lui la canzone “Teneri Amori”.
A febbraio 2009 è ospite della PFM al Rolling Stone di Milano.
Il 1° giugno 2009 esce il suo primo disco da solista: “Pause”.
Nel 2011 il suo secondo lavoro “Dell’Amore e della Libertà”

Baby K
A causa del lavoro del padre, geofisico, nasce a Singapore e trascorre i primi anni di vita a Giacarta.[2] Successivamente ha vissuto a Londra, nel sobborgo di Pinner, fino ai diciassette anni, quando si è trasferita in via definitiva a Roma. Ha frequentato la scuola di giovani musicisti Harrow School of Young Musicians, grazie alla quale ha avuto possibilità di fare molte esperienze a livello musicale, tra le quali un tour in Europa. Nell'adolescenza si avvicina all'MC'ing.
Nel 2000 torna in Italia e conduce alcuni programmi radiofonici sull'hip hop. Nel 2007 debutta nella scena musicale collaborando con il rapper Amir nel brano Non siete pronti, presente in Vita di prestigio. In seguito ha partecipato a molti album e mixtape di rapper come Bassi Maestro, Vacca e Rayden, oltre al sopracitato Amir.
2008-2012: I primi EP
Nel 2008 debutta da artista solista nella scena hip hop quando con la Quadraro Basement incide l'EP S.O.S, composto da sei brani. Due anni dopo è stata la volta di Femmina Alfa, del quale il brano omonimo farà registrare nei primi mesi oltre 10.000 download.
Durante il 2011 inoltre partecipa all'Hip Hop TV Birthday Party alla Discoteca Alcatraz di Milano e apre le date di Marracash e Gué Pequeno.
Nel 2012 è stata la volta del terzo EP Lezioni di volo, che ha visto le collaborazioni di Ensi, Brusco, LaMiss e Ntò. Nello stesso anno collabora con Max Pezzali nell'album Hanno ucciso l'Uomo Ragno 2012, nel brano Lasciati toccare, ed ha aperto la data italiana del Pink Friday Tour della cantante Nicki Minaj.
2013-2014: Una seria
Nel 2013 esce l'album prodotto dalla Sony Music, Michele Canova Iorfida e Tiziano Ferro, Una seria. Il primo singolo estratto è Sparami. Il secondo singolo estratto è Killer, in duetto con Tiziano Ferro; pubblicato il 25 gennaio 2013, ottiene un buon successo, giungendo decimo nella Top Singoli. Il 12 marzo esce il primo album ufficiale con etichetta Sony Music, intitolato Una seria.Il terzo singolo estratto è Non cambierò mai, con la partecipazione di Marracash.
Verso aprile inizia anche il Killer Party, il primo tour nei locali italiani di Baby K. Il 13 maggio Baby K è l'opening act dell'unica tappa italiana del tour di Azealia Banks all'Alcatraz di Milano. Baby K viene anche nominata nella categoria Pepsi Best New Artist agli MTV Italia Awards 2013 e vince il premio. A settembre 2013 esce il nuovo singolo Sei sola, ancora una volta in coppia con Tiziano Ferro.[6][7][8] Il 18 gennaio 2014 esce il suo nuovo singolo Una Seria, nametrack dell'album, con l'intro di Fabri Fibra.
Baby K ha collaborato con i Two Fingerz nella traccia Mi piace contenuta in Two Fingerz V, il loro nuovo album. Sempre nel 2014 ha collaborato con Manuel Rotondo col singolo Bad Boy per la finale di Top-Dj Italia, programma televisivo su Sky Uno.
Il 18 novembre 2014 pubblica il suo primo libro Come diventare femmina Alfa, edito da Mondadori. Il 13 dicembre 2014 ha partecipato ai Web Show Awards cantando Non cambierò mai e Killer.
2015-2016: Kiss Kiss Bang Bang
All'inizio del 2015, Baby K afferma di essere al lavoro al suo secondo album, il quale uscirà dopo l'estate e verrà prodotto dal duo di produttori Takagi & Ketra. Nel maggio dello stesso anno ha collaborato con Caneda nel brano Seven insieme ad altri cinque rapper: Fedez, Rocco Hunt, J-Ax, Gemitaiz ed Emis Killa.
L'8 giugno 2015 è stato reso disponibile il singolo Anna Wintour, che ha anticipato l'uscita dell'album in studio Kiss Kiss Bang Bang, uscito l'11 settembre dello stesso anno. Il 19 giugno 2015 è stata la volta del secondo singolo Roma-Bangkok, che ha visto la partecipazione vocale della cantautrice Giusy Ferreri. Con questo brano, candidato come Hit dell'estate, la rapper ha partecipato alla terza edizione del Summer Festival, dove si esibisce sia nella serata d'apertura che in quella di chiusura.[10] Roma-Bangkok ha ottenuto un ottimo successo in Italia, raggiungendo la prima posizione della Top Singoli e venendo certificato nove volte disco di platino, divenendo inoltre il singolo più venduto in Italia dal 2010. Il relativo videoclip è inoltre il primo nella storia della musica italiana ad aver raggiunto le 100 milioni di visualizzazioni su YouTube, ottenendo di conseguenza la Vevo Certified. Nel 2018 il video ha superato le 200 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma, rendendo Baby K la prima cantante italiana a raggiungere tale traguardo.
Il 23 ottobre 2015 è entrato in rotazione radiofonica il terzo singolo Chiudo gli occhi e salto, in collaborazione con Federica Abbate.Il 19 febbraio 2016 la cantante, insieme a Giusy Ferreri, ha presentato la versione spagnola di Roma-Bangkok durante lo svolgimento del carnevale di Las Palmas de Gran Canaria; tale versione è stata pubblicata per il download digitale lo stesso giorno.
Il 18 marzo 2016 è stato pubblicato il singolo Light It Up - Ora che non c'è nessuno, versione in lingua italiana di Light It Up dei Major Lazer in collaborazione con Baby K e originariamente interpretato dalla cantante giamaicana Nyla. Il 17 giugno dello stesso anno è stata la volta del quarto singolo estratto da Kiss Kiss Bang Bang, Venerdì, accompagnato dal relativo videoclip.
2017-presente: Icona
Nel 2017 viene pubblicato il singolo Voglio ballare con te, cantato assieme a Andrés Dvicio, il cui video raggiunge le 100 milioni di visualizzazioni su YouTube, diventando il secondo Vevo Certified di Baby K. In seguito è stato pubblicato un secondo singolo inedito, Aspettavo solo te, seguito quattro giorni più tardi dal relativo videoclip.
Nel corso del 2018 la cantante ha pubblicato i singoli Da zero a cento (22 giugno) e Come no (26 ottobre) e, in contemporanea all'uscita di Come no, è stato annunciato il terzo album in studio Icona, la cui pubblicazione è avvenuta il 16 novembre 2018.

Gabry Ponte
Inizio carriera (1993 – 1999)
Nel 1993 entra a far parte della BlissCo., un'azienda italiana che stava aprendo i battenti proprio in quel periodo; Gabry, a 20 anni, diventa così dj producer. Il primo gruppo a cui collabora in qualità di remixer è Da Blitz, i cui singoli per alcuni anni scaleranno ripetutamente le classifiche dance italiane.
Ponte incomincia a lavorare in alcuni dei locali di Torino e si sposta spesso anche in Liguria, Veneto e Friuli, dove diventa prima D.J. resident, poi direttore artistico e infine titolare di un locale della riviera adriatica, l’Aqua di Lignano Sabbiadoro.
Gli Eiffel 65 e carriera da solista (1999 – oggi)
Dopo alcuni anni di lavoro in studio comincia la sua collaborazione con Maurizio Lobina e Jeffrey Jey (Gianfranco Randone), e nascono gli Eiffel 65. È il 1999 e il singolo Blue (Da Ba Dee) raggiunge la vetta delle classifiche in 24 paesi per un totale di oltre 10 milioni di CD venduti. Successivamente i tre saranno impegnati in una tournée promozionale di oltre due anni per il loro primo album Europop, per un totale di oltre 500 concerti in giro per tutto il mondo, in cui l'album vince un triplice disco di platino per più di tre milioni di dischi venduti. Ottengono una nomina per il Grammy Awards come "migliori artisti dance dell'anno" e inoltre vincono premi europei di musica a Monte Carlo come "il miglior artista italiano nel mondo".
Nel settembre del 2001, terminata la lavorazione di Contact!, il secondo album con gli Eiffel 65, Ponte pubblica il suo primo singolo da artista solista: Got to Get, raggiungendo il primo posto della classifica di vendita dei singoli dance (Musica e Dischi) e i primi posti di tutte le classifiche delle radio italiane. Passano appena due mesi e il secondo singolo pubblicato, Time to Rock (Estate 2002; prodotto usando il giro di note di Euro 2000 di Roberto Molinaro, suo collega), supera il successo del primo permanendo per diverse settimane al numero uno di tutte le classifiche dance (Airplay e Vendita).
Ad inizio 2002 produce il remix del singolo Sento le campane di Zucchero. Nell'ottobre del 2002 esce Geordie, remix di un classico di Fabrizio De André, a sua volta versione italiana di un'antica ballata inglese del XVI secolo, che, con oltre 25.000 copie vendute, viene premiato con il disco d'oro.[1] Qualche mese dopo uscirà anche il suo primo album da solista, Gabry Ponte, che contiene oltre ai precedenti singoli anche nuove tracce come De Musica Tonante e The Man In The Moon. Nello stesso periodo Ponte entra a far parte anche dello staff di Radio DeeJay.
Nel marzo 2003 partecipa insieme agli Eiffel 65 al festival di Sanremo, presentando il singolo Quelli che non hanno età a cui seguirà il loro terzo album: Eiffel 65; questa volta interamente cantato in italiano e da cui saranno estratti anche i due singoli Una notte e forse mai più e Viaggia insieme a me con cui il gruppo sarà ospite al Festivalbar per la quinta estate consecutiva. A settembre dello stesso anno esce il suo nuovo singolo: La danza delle streghe. Ponte si afferma sulla scena dance italiana anche come remixer di successo, avendo firmato canzoni come Dj Lhasa - Giulia, Haiducii - Dragostea din tei e molti altri.
Nell'aprile 2004 esce Dottor. Jekyll & Mister DJ, il secondo album da solista di Ponte, che contiene il singolo Figli di Pitagora: un'allegoria che descrive le caratteristiche salienti, non sempre positive, del Belpaese, avvalendosi della voce dalla celebre rockstar degli anni sessanta e settanta Little Tony. Nell'ottobre del 2004 collabora a un esperimento R&B commerciale, la canzone dal titolo Sin Pararse di Ye Man. Nel 2005 viene pubblicata la compilation DJ Set, selezionata da Ponte. Nel frattempo comincia il Gabry Ponte Video Show: il primo spettacolo audio video portato in giro da Gabry nelle principali discoteche europee. Nello stesso anno ha composto la sigla della serie animata Tartarughe Ninja, intitolata "Con Noi" e cantata da Gianfranco Randone con The Ninjas.
Nell'ottobre 2006 comincia a collaborare con m2o, emittente radiofonica italiana interamente orientata verso la musica dance e house, con il programma Gabry2o e successivamente nel 2010 conduce il nuovo programma Dance And Love, che va in onda il sabato sera. Contemporaneamente riprende il lavoro di studio, vengono pubblicate Elektromuzik Is Back e U.N.D.E.R.G.R.O.U.N.D, contenute nell'EP Modern Tech Noises According To Gabry Ponte.
Nel 2007 pubblica un nuovo EP: Love Song In The Digital Age According To Gabry Ponte, contenente 4 versioni della traccia The Point Of No Return e sulla base della Bufalo & D-Deck edit è stato prodotto un video disponibile su YouTube. Nello stesso anno Gabry Ponte lascia la Bliss corporation e fonda la sua casa discografica: la Danceandlove.
Nel giugno del 2008 presenta l'uscita del primo cd dedicato al programma in radio Gabry2o, che contiene tutti i nuovi lavori del dj torinese più canzoni dei suoi colleghi-amici Giorgio Prezioso e Roberto Molinaro. Nello stesso periodo produce per i Paps'N'Skar il singolo estivo Bambina. Nell'agosto dello stesso anno, con la collaborazione di Dj Paki realizza il remix di Badabum Cha Cha singolo d'esordio del rapper Marracash. L'anno si chiude con l'uscita di Ocean Whispers 2K9, prodotta dallo stesso Ponte insieme a Paki. La traccia inoltre viene inserita nella M2O Xmas Box. A circa un anno di distanza dalla compilation Gabry2o, il 15 maggio 2009 esce Gabry2o Vol. II, che raggiunge dopo due settimane dall'uscita la quarta posizione nella classifica F.I.M.I. (Federazione Industria Musicale Italiana) delle compilation. Il 30 luglio 2009, insieme alla collaborazione di Dj Paki, Gabry produce un tributo per la pop star Michael Jackson; è disponibile anche un video su YouTube.
Nei primi di febbraio del 2010 è stato pubblicato il suo nuovo singolo realizzato insieme a Cristian Marchi, Sergio D'Angelo e con la voce di Andrea Love. Il brano è Don't Let Me Be Misunderstood ed è disponibile su cd e nei digital store nelle seguenti versioni: Gabry Ponte Vintage Mix, Cristian Marchi Perfect Mix, Nicola Fasano & Steve Forest Remix, Sergio D'Angelo & Andy Gix Remix e l'Acappella. Il 25 gennaio è stato pubblicato anche il video ufficiale. Il 12 febbraio dopo le uscite di Gabry2o e Gabry2o Vol. II, compilation che hanno preso il nome del programma che lo stesso Gabry conduce su m2o, viene pubblicata la Dance and Love Selection Vol. I, il nuovo programma che conduce sempre su m2o. Dopo la pubblicazione di Stereo Love: The Italian Remixes, tormentone autunnale del produttore Edward Maya, l'8 febbraio esce Stereo Love: The Definitive DJ Deluxe Edition, il nuovo cd che contiene nuovi remix del singolo, tra cui quello di Gabry Ponte.
Il 23 aprile il dj torinese, per effettuare le riprese del suo nuovo singolo estivo Love To Party, ha organizzato un raduno danzante in costume da bagno per le vie di Torino. Le adesioni sono state oltre 3.000, grazie anche a gruppi di persone venute dalla Repubblica Ceca, dal Belgio e dall'Austria. In un'intervista concessa sul quotidiano La Stampa, Gabry ha annunciato: Con il mio flash mob Torino come Ibiza.
Il 25 maggio pubblica il nuovo album (seconda compilation) di Dance And Love Selection. A settembre di quell'anno decide di lasciare momentaneamente la radio m2o per concentrarsi sulle sue nuove produzioni anche insieme agli Eiffel 65. Il 26 ottobre 2010 esce Dance And Love Selection Vol. 3, che contiene il nuovo singolo del dj piemontese Sexy DJ (In Da Club) con il featuring di Maya Days pubblicato anche sotto grandi etichette internazionali come la Ministry of Sound UK, la Blanco y Negro e la Ultra Records US. Successivamente ha realizzato una lunga catena di mash-up e remix, alcuni dei mash-up più noti sono: Vip in Trip (Bootleg) e Tranne te (vs. Barbra Streisand), rispettivamente i primi due singoli dell'album Controcultura del rapper Fabri Fibra. A questi due mash-up Fabri Fibra ha "dedicato" un jingle al Dj torinese; infatti è possibile sentire in entrambi i pezzi la citazione Gabry Ponte è tanta roba, espressione che fa riferimento a Vip In Trip, che si apre con l'espressione Fabri Fibra è tanta roba. Il mash-up di Tranne te ha riscosso un notevole successo, occupando ottime posizioni in diverse radio italiane e no. Realizza poi il remix di Tutto l'amore che ho di Jovanotti.
Sempre nel maggio dello stesso anno esce poi il singolo intitolato Que Pasa in collaborazione con i Djs From Mars e con Bellani & Spada, il singolo riprende a tratti lo stile con bassi potenti che lo ha reso noto nei primi anni della carriera da solista e utilizza come voce un campionamento di un cantato di Jeffrey Jey presente in una canzone dei Djs From Mars intitolata Open Sesame; è inoltre contenuto nel quarto capitolo delle Dance And Love Selection: Dance and Love Selection Vol. 4.
Nel giugno 2011 pubblica il suo remix ufficiale su etichetta EGO della mega-hit Mr. Saxobeat di Alexandra Stan. Il 1º luglio esce nelle radio il suo nuovo singolo Skyride, prodotto dal team CAHILL (composto da Lady Gaga, Chris Brown, Enrique Iglesias, Inna, Agnes...) e seguito dal suo videoclip uscito il 15 luglio. Nel febbraio 2012 esce la sua collaborazione con Dorotea Mele: Lovely on my hand, che scala le classifiche di vendita in Italia, in Austria in Spagna e in Svizzera la release del brano in questione include il remix di Alexandra Damiani. Sempre nel 2012, il 7 marzo, esce il suo singolo in collaborazione con il rapper Pitbull e Sophia del Carmen dal titolo Beat on my drum, che ben presto ottiene numerosi consensi in ambito internazionale, tali da far arrivare il singolo in vetta alle classifiche di vendita in molti paesi dell'Europa.
Nello stesso periodo Ponte firma e produce per la sua etichetta la band Tacabro. Il loro singolo d'esordio Tacatà ottiene il multi-platino e raggiunge i vertici delle classifiche di quasi tutti i paesi del mondo. L'8 settembre del 2012 Gabry Ponte pubblica un nuovo singolo, frutto della collaborazione con il duo tedesco Darius & Finlay, Tattaratta. Il 20 settembre dello stesso anno Ponte e gli Eiffel 65 si riuniscono per una breve tournée in Australia (il New Planet tour). Al ritorno dalla tournée produce una nuova canzone, Imaginate, un featuring con La Familia Loca. Sul finire dell'anno produce anche alcuni remix. Il primo della canzone Tensione evolutiva di Jovanotti, mentre il secondo e il terzo sono della canzone The Final Countdown degli Europe, uno come solista e l'altro assieme ai DJ Paki e Francesco Esse.
Il 7 gennaio 2013 pubblica Dragostea Din Tei 2K13, un pezzo realizzato con la collaborazione di Haiducii e Jeffrey Jey, riprendendo, a dieci anni di distanza dall'uscita del brano, una parte del testo di questa canzone degli O-Zone Dragostea Din Tei, portato in auge proprio dalla cantante rumena nel 2004. Sempre nel 2013 è stato scelto come giudice del serale della dodicesima edizione di Amici di Maria De Filippi su Canale 5.[2][3] Il 7 maggio dello stesso anno Ponte pubblica una doppia compilation dal titolo Gabry Ponte Selection, composto da due cd; il primo è una selezione di alcuni brani presi da un suo DJ set, mentre il secondo è una raccolta dei suoi brani più belli, da Blue (Da Ba Dee) con gli Eiffel 65 a La danza delle streghe, Geordie, Time to rock e molti altri. Il 12 aprile pubblica su YouTube una sua esibizione in cui mixa 25 canzoni in 3 minuti, riscuotendo un ulteriore successo.
Il 15 maggio dello stesso anno è la volta di Sexy Swag, in collaborazione con Shaggy. Nel mese di giugno compare in uno spot pubblicitario della Hyundai un suo nuovo remix, quello di I Will Survive di Gloria Gaynor. Inoltre sarà giudice degli Hyundai Music Awards. A luglio dello stesso anno fa uscire sotto la sua etichetta, la Dance and Love, una collaborazione con il duo Pio & Amedeo de Le Iene intitolato You Porn. Nel mese di settembre pubblica Sunshine Girl, in collaborazione con Amii Stewart. Sul finire di novembre esce la sua collaborazione con DJ Spyne, Pippo Palmieri, Kenny Ray e DJ Matrix, remixata da Denny Berland, chiamata Before The End. Sempre in collaborazione con DJ Matrix, pubblica anche il singolo tratto dall'album di quest'ultimo, Beyond Da Eyes, chiamato Fall In Love, realizzato grazie anche al contributo di Paki.
Comincia il 2014 producendo Scream, in collaborazione con Emanuel Nava. Il 10 aprile esce La Fine Del Mondo ft. Two Fingerz, che riscuote molto successo con oltre 3 milioni di visualizzazioni. Dopo due mesi esce Buonanotte Giorno, il singolo scritto e cantato dallo stesso DJ. Anche questo riscuote un grande successo.[senza fonte] Viene riproposto assieme a Luca Argentero e Sabrina Ferilli come giudice della tredicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nello stesso anno viene inserito nella top 100 DJ stilata da djmag.com classificandosi al 61º posto al mondo.
Nel marzo 2015 è in tour in Asia. Il 12 giugno dello stesso anno pubblica il singolo Showdown, cantato da Mr C e nato dalla collaborazione con Vic Palminteri, Daniele Autore, Nicolò Arquilla e l'americano Mr Shammi. Della canzone ne hanno eseguito una rivisitazione Vic Palminteri e Roberto Molinaro.
Dal 2016 iniziano le sue collaborazioni con vari youtuber italiani. Il 15 luglio, invece, è uscito il singolo Che ne sanno i 2000, in collaborazione con il rapper Danti. A fine anno pubblica anche il remix Fanno Bam singolo di DJ Matrix, brano che riprende musicalità italo-dance in chiave moderna.
Il 3 aprile 2017 è uscito il singolo Tu sei, di nuovo in collaborazione con il rapper Danti. Il 20 ottobre, sempre dello stesso anno, è uscito il singolo In The Town, in collaborazione con il cantante statunitense Sergio Sylvestre, vincitore di Amici 2016; nel videoclip compaiono tra gli altri anche Lodovica Comello, Paolo Ruffini e Melissa Satta. A Capodanno il Dj presenta per il 2018, il suo nuovo singolo assieme al rapper Junior Cally, al quale segue il videoclip nel mese di febbraio.
Il 29 Marzo esce in tutte le radio il nuovo singolo intitolato "Il Calabrone" con la collaborazione di Edoardo Bennato e Thomas Bocchimpani, il cui testo è stato scritto dallo stesso Dj con Jacopo Ettore. Ultimamente il Dj sta lavorando a un suo nuovo album da solista il cui titolo sarà "Discoteca Italiana" e includerà varie collaborazioni di Gabry Ponte con vari artisti, lo stesso artista ha preannunciato che nell'immediato futuro vi saranno dei featuring con artisti famosi del panorama italiano che lui ammirava sempre sin da quando era bambino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gabry Ponte
Baby K
Napo
Alex Britti
Motta


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News