Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Agosto - ore 22.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ne-Yo e i Sexycools pronti a scalare le classifiche con "U R the one"

Lo spezzino Simon Beta e il genovese Mike Lucas (amante di Levanto e della pizza della Pia) sono nel panorama musicale da vent'anni e hanno prodotto un singolo con la voce del rapper americano.

il singolo è appena uscito
Ne-Yo e i Sexycools pronti a scalare le classifiche con "U R the one"

La Spezia - Un'intervista doppia e tanti sogni nel cassetto. Il duo Sexycools si prepara a una stagione con il "botto". Nella storia di Simon Beta, spezzino doc, e Mike Lucas genovese ma frequentatore abituale delle coste spezzine c'è tanta musica e un singolo, con il quale potrebbero scalare le classifiche internazionali, realizzato con Ne Yo rapper americano conosciuto ai più con ben 6 milioni di follower.
Questa collaborazione ha prodotto il brano "U R the one" uscita con Sony alcuni giorni fa. Il loro disco è uscito la settimana scorsa in Belgio guadagnando velocemente la 37esima posizione. Per il mercato italiano ci sarà ancora da aspettare, intanto, la pubblicazione prevede l'uscita su diverse etichette nel mondo tra cui la Sony Music, e tempistiche diverse.

Un flash sui Sexycools Mike Lucas e lo spezzino Simon Beta vantano un'esperienza ventennale nel mondo della musica. Parlando della spezzino Simon Beta molti si ricorderanno di lui come presenza fissa in molti locali della zona: La Gare, Bohemia, Le Lido, Il Nido, La Canniccia e molti altri.
I due già noti alle cronache musicali come Doctors In Florence, dalle ceneri di questo gruppo, e dopo qualche anno di carriera solista nel mondo house, fondano appunto i Sexycools come progetto più improntato sulla musica pop. Dopo alcuni riarrangiamenti ufficiali di alcuni successi del passato tra cui Corona (Rhythm Of The Night e Baby Baby) e Alexia (Uh La-La-La), Sunshine & Happiness (col video tra l'altro girato tra i giardini e via Prione) entrano in contatto col mondo americano dove li nota un manager che, impressionato dalle loro potenzialità, gli chiede alcune demo. Consegnata una demo realizzata in collaborazione con Audiosonik produttore svizzero alla persona giusta, finisce nelle orecchie di Ne-Yo che se ne innamora al punto da volerla fare sua.

Sexycools. Da dove nasce questo nome e come vi siete incontrati?
Simon: "Il nome l'ho inventato io, suonava abbastanza bene li per lì anche se poi lo stavamo scartando perchè sembrava un po' troppo arrogante e sfacciato".
Mike: "Verissimo. All'inizio anche a me non piaceva, poi facendoci l'orecchio... "

Dall'house al pop. Questa evoluzione è stata naturale?
Simon: "Si molto naturale.sono anni che parliamo di spostare il nostro orizzonte in questa direzione.Sfruttando anche l'esperienza di Mike che in passato col suo vecchio gruppo ha partecipato ad un Sanremo giovani".
Mike: "Decisamente. Io sono diplomato al conservatorio e sono polistrumentista. Simon invece è anche batterista".

Qual è stato il primo vostro contatto con la musica? Per essere più precisi, come ve ne siete innamorati?
Mike: "All’età di cinque anni i miei genitori mi hanno regalato una pianolina della Bontempi. In radio passava la nona di Beethoven. Una sera ad orecchio ho iniziato a riprodurla sulla pianolina sotto lo stupore dei miei. Ricordo come si guardarono esterrefatti, da quella sera inizió un grande amore.
Simon: "In casa mia si ascoltava classica con mia mamma pianista amatoriale, con mio padre in macchina nel weekend le canzoni italiane.Poi giovanissimo scoprii i Queen e da allora fu quella LA musica".

I primi passi della house sono arrivati con le grandi sperimentazioni. Oggi, secondo voi sia nel pop che nella house quanto si sperimenta ancora?
Mike: "Oggi a mio avviso si è arrivati ad una vera e propria fusione del Pop e della House come si nota in alcune delle ultime tracce di Calvin Harris Sam Smith, Dua Lipa ecc.
Poichè i generi musicali siano nel bene o male sempre quelli,la vera innovazione è la contaminazione tra gli stessi".
Simon: "Io non sono d'accordo. Per me nessuno ha più voglia di sperimentare. Si cercano prodotti tutti già pre-confezionati usa e getta ma da "usato sicuro" diciamo. Musica che dura solo pochi mesi che poi finisce nel dimenticatoio ma ha certi canoni che rispettati la fanno apprezzare almeno momentaneamente".

In vent'anni di esperienza come vedete cambiato il panorama musicale e il vostro settore?
Mike: "Poiché la musica è diventata (ahimè) una dimensioni accessibile a tutti, sia ai veri talenti sia a puri e semplici appassionati è difficile affezionarsi aduna traccia che spicchi nel grosso calderone della musica mondiale.Un tempo se una traccia spaccava davvero diventava quasi immortale,vedi tutti i grandi classici degli anni 90. Ad oggi quelle che invece possono anche essere considerate “Hit” in poco tempo si esaurisce. Ti cito l'esempio del nostro amico Checco Bontempi compositore di alcune delle più grandi canzoni degli anni '90".
Simon: "Il panorama musicale è in continua evoluzione: soprattutto se parliamo del mercato: siamo passati dalle cassette, ai cd, alle chiavette, ai download digitali a pagamento, ai download pirata, allo streaming a pagamento e gratuito. paragonando dischi miei o nostri pubblicati anche solo 10 anni fa, gli incassi si sono non dimezzati ma centesimezzati. E' difficile continuare a produrre musica di qualità se ti mancano i mezzi per acquistare strumentazione, rivolgerti a quello studio, chiedere quel fonico. E' un problema generalizzato".

In ambito di produzione che città avete trovato?
Simon: "Il mio primo studio l'ho avuto a Grosseto, un anno in cui ci ho abitato. Poi ovviamente il Genesi Studio qui alla Spezia (il mio studio dal 2010). Però abbiamo collaborato con numerosi studi sia in Italia che all'estero. Genova dal mitico Robbo Vigo, San Marino dal grande Riccardo Tesini, Amsterdam, Rotterdam, Eindhoven, Serbia Billy Sizemore e molti altri".
Mike: "Si certo soprattutto quando vai a fare qualche serata dove vicino abita qualche amico. Sfrutti il giorno successivo per andare in studio insieme e vedere cosa viene fuori. Siamo stati in studio di e con artisti molto importanti".

Nella vita di tutti i giorni frequentate Spezia? Cosa c'è di spezzino nel tuo lavoro?
Mike: "Beh io ho la casa delle vacanze a Levanto, vengo sempre a San Giuseppe, spesso ci vediamo al Genesi Studio che è qui a Spezia, e in queste occasioni ne approfitto per un pezzo di pizza dalla Pia!".
Simon: "Si assolutamente! io abito tuttora in centro quindi..."

Come siete entrati in contatto con Ne-yo?
Simon: "E' tutto un giro di fumo: nel senso. Dopo tanti anni conosci tantissime persone nel business musicale a volte incontri e fai qualcosa insieme alla persona giusta altre volte no. In questo caso un amico di Como ha mandato in giro alcune demo nostre, che sono finite in mano a tizio, che le ha girate a Caio, che le ha fatte sentire a Sempronio, e così via e alla fine riceviamo la telefonata giusta del manager che ha provveduto a farci avere questo featuring. Interessante notare che alcuni pezzi girano anche degli anni prima di trovare l'occasione giusta. Naturalmente poi vanno riadattati".

Quali altri progetti avete in cantiere? Qual è il vostro sogno nel cassetto?
Mike: Il nostro sogno è quello di poter essere ricordati per la musica che abbiamo concepito, scritto e per la quale abbiamo sudato perchè arrivasse alle vostre orecchie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News