Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Martedì si recupera la proiezione di “Libere disobbedienti innamorate”

Martedì si recupera la proiezione di “Libere disobbedienti innamorate”

La Spezia - L’Associazione Culturale Mediterraneo e Il Cinema Il Nuovo organizzano, martedì 1° agosto alle ore 21,30 all’Arena La Pinetina La Spezia e lunedì 7 agosto alle ore 21,30 all’Arena Astoria Lerici, la proiezione del film “Libere disobbedienti innamorate”, della regista palestinese Mayasaloun Hamoud.
La proiezione era prevista per martedì 11 luglio all’Arena La Pinetina ma non è stata effettuata per motivi tecnici ed è stata sostituita dalla proiezione di un altro film. Per dare la possibilità ai tanti presenti di poter vedere “Libere disobbedienti innamorate” gli organizzatori hanno previsto due date, non solo alla Spezia ma anche a Lerici.
Il film è la storia di tre ragazze palestinesi che condividono un appartamento a Tel Aviv. Donne che cercano di vivere la loro quotidianità in una realtà complessa, che raramente viene raccontata al cinema. Maysaloun Hamoud si è armata di coraggio ed è entrata nell’ombelico di Tel Aviv, in quella parte della città che ribolle di cultura underground dove vivono queste ragazze, diverse e nello stesso tempo unite di fronte a una società araba patriarcale che le giudica e le umilia. Leila è un avvocato penalista che preferisce la singletudine al fidanzato, rivelatosi presto ottuso e conservatore, Salma è una dj stigmatizzata dalla famiglia cristiana per la sua omosessualità, Noor è una studentessa musulmana osservante originaria di Umm al-Fahm, città conservatrice e bastione del movimento islamico. Noor è fidanzata con Wissam, fanatico religioso anaffettivo che non apprezza l'emancipazione delle coinquiline della futura sposa. Ostinate e ribelli, Leila, Salma e Noor faranno fronte comune contro le discriminazioni.
“Un inno alla solidarietà femminile”, così è stato definito il film, che è anche, dice la regista, “un invito a tutte le donne a emanciparsi dalla società maschilista in cui viviamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure