Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Giugno - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo scultore Alfredo Coquio in mostra all'Etnografico

Durante l'inaugurazione di sabato, dopo l'introduzione dei curatori Cremolini e Paolicchi, seguirà una riflessione del professor Giuseppe Benelli,

da sabato "Il dubbio
Lo scultore Alfredo Coquio in mostra all'Etnografico

La Spezia - Da sabato 11 maggio a domenica 16 giugno il Museo Etnografico della Spezia presenta una mostra dello scultore Alfredo Coquio. L’evento è promosso dall’Area II Servizi Culturali del Comune della Spezia e dal Museo Civico Etnografico ‘Giovanni Podenzana’, in collaborazione con il Museo Diocesano della Spezia. L’esposizione, intitolata “Il dubbio”, curata da Valerio P. Cremolini e Giacomo Paolicchi, comprende dodici recenti lavori in travertino, pressoché di analogo formato, nei quali l’artista, prevalentemente interessato ai materiali lapidei, tra cui marmo, arenaria, portoro e alabastro, ha interpretato questa particolare condizione riguardante diffusamente la vita umana, coinvolta in criticità di vario tipo.

Lo scultore vanta una formazione autodidatta e nelle sue sculture apprezzate in significativi appuntamenti espositivi (Centro “S. Allende”, Circolo Culturale “A. Del Santo”, Convento degli Olivetani alle Grazie, Museo di S. Caprasio ad Aulla, LAS – Liceo Artistico Statale della Spezia, ecc.) si è distinto per le originali soluzioni sostenute dalla felice intesa tra le suggestioni dell’arcaico e le sollecitazioni della contemporaneità. “Tra i temi affrontati dallo scultore che risiede a Vezzano - scrive Cremolini - hanno un rilievo non episodico le vicende dell’esistenza e gli enigmi della quotidianità, che dotano di uno speciale realismo molti suoi lavori, esibiti in attraenti ed eleganti soluzioni formali, permeate, dallo stupore del mistero, dalla fiamma creatrice del divino, dalla passione per la grandiosità dell’antico, che non contrasta con l’esplicito bisogno di astrattezza”. La libertà espressiva accompagna da sempre la pregevole ricerca plastica di Coquio “non riconducibile - osserva Enrico Formica - ad un’unica corrente o ad un unico stile, non classificabile in alcun modo: non solo antico né solo moderno, non solo astratto né solo figurativo, non solo tradizionale né solo avanguardistico”.

Durante l'inaugurazione della mostra, dopo l'introduzione dei curatori, seguirà una riflessione del professor Giuseppe Benelli, già docente presso l’ateneo genovese di Filosofia teoretica e Filosofia del linguaggio e, dal 2011, presidente dell’Accademia lunigianese di scienze, “G. Capellini" della Spezia.


L’inaugurazione della mostra è fissata per sabato 11 maggio alle 17.00.
Seguirà un buffet di ringraziamento.

Per informazioni:
Museo Civico Etnografico ‘Giovanni Podenzana’
via del Prione, 156
19121 – La Spezia
tel. 0187 727781
@ museo.etnografico@comune.sp.it
etnografico.museilaspezia.it

Orario di apertura:
giovedì 10 – 12.30
venerdì, sabato e domenica 10 – 12.30 e 16 - 19

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News