Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Luglio - ore 23.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Liguria da bere, duecento etichette da assaggiare

Cinquantadue espositori e vini liguri in vetrina: confermati gli stand enogastronomici e i food truck. Ma sarà anche momento di confronto per appassionati e buongustai.

tredicesimo anno
Liguria da bere, duecento etichette da assaggiare

La Spezia - Corso Cavour e piazza Beverini si stanno preparando ad una manifestazione entrata ormai nelle abitudini degli spezzini. Dal 29 giugno al 1° luglio infatti torna l'appuntamento con "Liguria da bere": 52 espositori selezionati proporranno i loro vini di qualità, in assaggio con le tipicità gastronomiche. I numeri della rassegna sono importanti ogni anno per le presenze si contano all'incirca 20mila persone e vengono tracciate all'incirca tra le 10 e le 12mila degustazioni. Numeri importanti per il turismo e l'indotto.
La rassegna è stata presentata questa mattina nella biblioteca della Camera di commercio. "Archiviato Seafuture - ha detto Cristiana Pagni - con questa manifestazione diamo dimostrazione della versatilità del territorio".
Fa eco anche Ilario Agata che ha aggiunto: "Quest'anno Liguria da bere si presenterà in una chiave decisamente diversa. Abbiamo ammodernato gli allestimenti confermando un grande lavoro di squadra tra enti e vengono messe in campo tutte le tutte le eccellenze liguri".
Stefano Senese ha aggiunto: "Si potrà degustare dalle 18 alle 24 per tutti e tre i giorni. Abbiamo pensato a tante iniziative che si connettono e che rendono unica tutta la manifestazione. Ed è di fondamentale importanza che il ricavato delle degustazioni va tutto ai produttori".
Per il sindaco Pierluigi Peracchini: "Liguria da Bere rappresenta un'iniziativa unica e
importantissima. Un percorso fondamentale che rappresenta uno scatto di qualità che mette insieme tutto il buono del territorio: dal vino al cibo, viene premiata la spezzinità. E' un'occasione che fa da volano economico per tutto il territorio".
"Non a caso - hanno aggiunto da Union camere in rappresentanza della Regione Liguria - questa iniziativa fa parte di quelle di promozione regionale. Ed è motivo di grande soddisfazione vedere che le aziende partecipanti sono tutte liguri. Ad accompagnare Liguria da bere c'è anche il marchio "Liguria gourmet" grazie al quale vengono censite tutte le ricette tipiche realizzate con prodotti regionali".
Nello stand istituzionale, ad affiancare il personale di Liguria da Bere nell’accoglienza ai visitatori che acquistano il kit da degustazione, saranno presenti ragazzi del centro formativo Ciofs.

Ma ci saranno anche incontri su cibo, focus su energie rinnovabili e incentivi alle imprese. La rassegna dedicata ai vini liguri Doc (Denominazione di origine controllata) e lgt (Indicazione geografica tipica) è alla sua tredicesima edizione e non si può dire sia snobbata da chi il vino lo tratta tutti i giorni: è soldout infatti il computo degli spazi disponibili. Protagonisti, come ogni anno, i vini, la terra da cui nascono e i produttori per un totale di oltre 200 etichette. La rassegna rivolta ad appassionati, intenditori, ristoratori, curiosi promossa da Regione Liguria, Unioncamere Liguria, Camera di Commercio Riviere di Liguria e organizzata da Blue Hub, azienda speciale dell'ente camerale, in collaborazione con Comune della Spezia, Enoteca Regionale della Liguria e Ciofs della Spezia. Stand aperti dalle 18 alle 24. L'inaugurazione venerdì 29 giungo alle 18.

Liguria da Bere a uno degli eventi più seguiti dell'estate spezzina nonché uno del principali momenti di promozione del settore, poiché mette a diretto contatto produttori e consumatori, e del territorio. Ad arricchire il percorso non mancano come detto gli stand dedicati alla gastronomia: muscoli, focaccia di Recco, pasta fresca, dolci, miele e altre tipicita liguri. Tre i food truck, i furgoni gastronomici, in sosta con acciughe, cup cake e altre golosita. A contorno, incontri e approfondimenti sul tema del mangiar bene e sano nonché su argomenti di attualità come le energie rinnovabili.

Come partecipare e cosa bere. Nello stand degli organizzatori, in piazza Beverini, si acquistano, dalle 18 alle 24, i ticket per effettuare le degustazioni lungo il percorso espositivo. Per degustare occorre acquistare bicchiere e relativa sacca at costo di 5 euro. Costo di ogni degustazione 2 euro. Kit bicchiere, sacca e tre degustazioni a 10 euro. I vini in degustazione sono le otto Doc liguri 'Cinque Terre e Cinque Terre Sciacchetrà 'Colli di Lunii; Colline di Levanto'; 'Golfo del Tigullio Portofino': 'Ormeasco di Pornassio'; 'Riviera Ligure di Ponente'; Rossese di Dolceacqua'; 'Val Polcevera'. Poi ci sono i quattro igt liguri 'Colline del Genovesato, 'Colline Savonesi', 'Liguria di Levante', 'Terrazze dell'imperiese'.

Gli incontri. Liguria da Bere dedica quest'anno un approfondimento alle energie rinnovabili nell'ambito del progetto Retic (Rete transfrontaliera per l'incubazione di nuove imprese). Il calendario degli incontri si terrà in collaborazione con l'Azienda Agricola Dimostrativa di Pallodola (creata nel 1975 su iniziativa della Camera di Commercio) e durante gli incontri, che si svolgeranno nello stand istituzionale della Camera di Commercio Riviere di Liguria. verranno proposti prodotti tipici locali. L'Azienda Agricola Dimostrativa realizza tramite la propria struttura agrituristica 'Alle Serre', l'iniziativa tipici nel piatto', calendario di degustazioni che prevede la presentazione di un piatto tradizionale preparato con prodotti di stagione. La ricetta sarà presentata da una studiosa delle tradizioni enogastronorniche Gabriella Molli, dall'esperta di orticoltura dell'Azienda Roberta Tonfoni e dal cuoco della struttura. Alberto Passalacqua, che prepara le pietanze. Il programma: venerdì 29 giugno ore 20 - 21: "Le verdure ripiene" sabato 30 giugno ore 20,30 - 21,30: "II pesto dal vivo" con Roberto Cagnoli dell'azienda "L'Aromatica", domenica 1 luglio ore 18-19.30: "e torte di verdura".

Gal. Nello stand del Gal della Provincia della Spezia si terrà la presentazione della strategia di sviluppo locale "Montagne, coste e valli spezzine". Interverranno Giorgio Cozzani, presidente di Gal e Provincia, Camera di Commercio e le associazioni facenti parte del Gal. Allo stand sarà possibile degustare prodotti tipici a km zero. Anche quest'anno il Coordinamento Regionale delle Città del Vino (Arcola, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Albenga, Ortovero, Ranzo, Pornassio, Dolceacqua) sarà presente con uno stand dove sindaci e viticoltori collaborano assieme per promuovere le eccellenze enogastronomiche, turistiche, culturali del proprio comune con particolare attenzione all'alta qualità dei vini, confermata dagli importanti premi ottenuti in competizioni internazionali come "La selezione del sindaco", unico concorso enologico che affianca le amministrazioni locali ai viticoltori.

Sei milioni di bottiglie. Tra le uve a bacca bianca il vitigno più diffuso in tutte e quattro le province liguri è il Vermentino, seguito dal Rigato e Lumassina per la provincia di Savona, il Bosco e l'Albarola per la Spezia, la Bianchetta e il Moscato per Genova. Tra le uve a bacca nera il Rossese di Dolceacqua, l'Orrneasco, è Granaccia e il Ciliegiolo sono i vitigni più rappresentativi. Tra i vini passiti il celebre Sciacchetrà delle Cinque Terre. In Liguria sono attive dr. 1.600 aziende vinicole e 31 sono le varietà di viti. In Liguria, la produzione media annuale di vino a denominazione di origine è di 49mila ettolitri. Una produzione annuale di oltre 6 milioni di bottiglie.

I vini

SABATO 30 giugno ore 19,00
1) Vino UBALETTA- Pigato Superiore 2017 d.o.c. Riviera Ligure di Ponente az.agr. Enrico DARIO- BASTIA d’ ALBENGA – Savona
2) Vino PIGATO SUPERIORE 2017- d.o.c. Riviera Ligure di Ponente az. Agr. DEPERI Paolo- RANZO- Imperia
3)Vino FIOR di LUNA 2017- Bianco d.o.c. Colli di Luni az.agr. Cantine LUNAE- LUNI – La Spezia
4) Vino Bianco 2017 d.o.c. Cinque Terre az. Agr. Cooperativa agricola Cinque Terre- RIOMAGGIORE- SP
5) Vino LUCCICANTE 2017- d.o.c. Colline di Levanto az. Agr. Ca du’ Ferro- BONASSOLA –La Spezia
6)Vino ORMEASCO SUPERIORE- d.o.c Ormeasco di Pornassio az. Agr. F.lli Guglierame- PORNASSIO-Imperia

DOMENICA 01 luglio ore 19,00
1)Vino PIGATO 2017 – d.o.c. Riviera Ligure di Ponente az. Agr.DURIN – ORTOVERO- Savona
2) Vino ORO d’ISEE 2017 – d.o.c.Colli di Luni.Az. Agr. LA BAIA del SOLE- LUNI- La Spezia
3) Vino Bianco d.o.c. Cinque Terreaz.agr. Heydi Samuele Bonanini-RIOMAGGIORE- La Spezia
4) Vino Bianco PAN 2017-d.o.c.Colli di Luni az. Agr. Spagnoli Ilenia- ARCOLA – La Spezia
5) Vino ROSSESE d.o.c. Riviera Ligure di Ponenteaz. Agr. “ A MACCIA “ - RANZO – Imperia




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Liguria da bere, duecento etichette da assaggiare


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News