Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Ottobre - ore 00.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Libri che passione, un weekend di presentazioni

Libri che passione, un weekend di presentazioni

La Spezia - Venerdì 19 maggio, alle 18, presentazione di "Un lungo addio, poesie 1977/2017", di Gian Paolo Ragnoli (nomansland).
I testi che costituiscono questo libro sono stti scritti nell'arco di quarant'anni, dal 1977 al 2017. A modo loro raccontano una specie di autobiografia, individuale ma anche collettiva, perchè i sogni, i desideri, le speranze dell'io che scrive sono quelli della sua generazione, quella che ha tentato "l'assalto al cielo". Sappiamo tutti come è andata a finire, ma, come scrive l'autore, "non è detto che chi ha perso non avesse ragione". Gian Paolo Ragnoli è nato a Levanto, in provincia della Spezia, sotto il pontificato di Pio XII. E' stato, in epoche successive - spesso anche contemporaneamente - militante politico, cantante folk, conduttore radiofonico, critico musicale, organizzatore culturale, poeta e dj. Ha collaborato con Radio Popolare Alternativa e Onda Spezzina. E' stato cantante con il Collettivo Roberto Franceschi e voce recitante con Index of Metals, Red Alarm, Ranxerox e Syds. Ha curato e condotto serate di poesia e iniziative sulla storia del rock, sulla popular music, sulla scena musicale spezzina, su musica e poesia. Suoi testi sono stati pubblicati dalle riviste La Busta, Hot Wave, Tran Tran, Musiche, Panta Musica, Le Voci, nel volume collettivo Le Cose Intraprese e dalle riviste online Nazione Indiana, Carte Allineate e Quaderni d'Altri Tempi. Poi, diversamente da De Niro, è andato a letto tardi.

Sabato 20 maggio alle 21 presentazione del libro "L'Amore addosso" di Sara Rattaro (Sperling & Kupfer). Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d'ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d'urgenza l'uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice - non può farlo - che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un'altra ala dell'ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d'auto. Non era con lui al momento dell'impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito cera una sconosciuta, non sembra affatto stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall'altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre - alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell'essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d'amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l'amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L'unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente. Introduce e modera Patrizia Fiaschi, letture a cura di LaAV La Spezia. Sara Rattaro è nata a Genova. Laureata in Biologia e in Scienze della Comunicazione, ha lavorato come informatore farmaceutico prima di dedicarsi completamente alla sua grande passione, la scrittura. È già autrice di cinque romanzi, accolti con grande successo da librai, lettori e critica, e tradotti in nove lingue: Sulla sedia sbagliata, Un uso qualunque di te, Non volare via(Premio Città di Rieti 2014), Niente è come te (Premio Bancarella 2015), Splendi più che puoi(Premio Rapallo Carige 2016).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure