Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Luglio - ore 11.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La musica di Atzori e Brunini per il mercoledì sera del CAMeC

La musica di Atzori e Brunini per il mercoledì sera del CAMeC

La Spezia - Ancora un appuntamento Mercoledì 23 maggio alle ore 17,30 (ingresso libero) al Camec (piazza C. Battisti, 1) con “I Mercoledì del CAMeC”, in questa occasione dedicato alla musica contemporanea e alla virtuosa performance del Duo di chitarre composto da Dario Atzori e Giacomo Brunini.

Realizzato in collaborazione con l’Associazione CLUSTER di Lucca, “Controluce” è un progetto musicale incentrato sulla contemporaneità, che propone al pubblico una rinnovata interpretazione dello strumento, per chitarra sola o in Duo: passato e presente si incontrano in nuove modalità espressive e nuove tecniche. Come di consueto durante gli incontri di approfondimento del CAMeC, i due interpreti introdurranno le loro esecuzioni guidando il pubblico all’ascolto e proponendo un’interessante lezione-concerto.

Il programma si apre con la “Suite n° 1” dall’opera Guitarcosmos pubblicata nel 1977 e scritta dal compositore Reginald Smith-Brindle. Nato in Inghilterra, il compositore si stabilì per diverso tempo a Firenze, dove ebbe modo di studiare con Ildebrando Pizzetti e Luigi Dalla Piccola e di partecipare alla attività della cosiddetta Schola Fiorentina insieme ai compositori Alvaro Company, Sylvano Bussotti, Bruno Bartolozzi, Arrigo Benvenuti e Carlo Prosperi.

A seguire l’interessante “Broken Leaves” di Umberto Bombardelli, caratterizzato da un’atmosfera delicata (data dai molti suoni armonici) in cui si alternano sezioni ritmiche a sezioni più irregolari e sonore.

I “Duetti del Quadrifoglio op. 32” del chitarrista-compositore Alvaro Company raccolgono, quasi come una sorta di Suite, quattro brani dal carattere molto contrastante scritti nel 1985 ma qui presentati nella revisione dello stesso autore del 2015.

La parte dedicata al duo chitarristico si completa con due recentissimi lavori espressamente dedicati al Duo Atzori-Brunini: “Nell’ombra del ritardo” del 2014 di Girolamo Deraco e “Reen” del compositore messicano Eduardo Caballero.

Ad intercalare, due brevi composizioni soliste: Dario Atzori presenterà ancora di Alvaro Company “Die Welt von gestern”, mentre Giacomo Brunini “Canti Intrecciati – micro narrazioni per chitarra” di Carla Rebora, ispirato a componimenti poetici lucani e suddiviso in quattro brevi movimenti: Preludio, Passacaglia, Aria e Finale.



Il Duo chitarristico Atzori-Brunini nasce nel 2012 dall’amicizia e dalla stima reciproca che unisce i due musicisti, entrambi brillantemente diplomati sotto la guida del M° Nuccio D’Angelo all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” di Livorno. Il duo ha tenuto concerti in molte città italiane suonando per importanti festival ed associazioni musicali quali Festival Rebus – Sala piccola del Teatro Dal Verme di Milano, Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, Festival di Bellagio e del Lago di Como, Festival 5 giornate – Milano, , XV Festival Internazionale di Chitarra “Onde Sonore” di Bortigiadas (OT), SoundScape Festival di Maccagno (Va), Associazione Amici dell’Opera di Pistoia, “Musica & Musiche” di Seveso (Mb), Associazione Cluster – Lucca, III rassegna “Sentieri Chitarristici” di Prato, III Festival Internazionale della Chitarra di Calcinaia (Pi), I concerti del Tempietto – Roma. Interessati ai linguaggi contemporanei i due musicisti collaborano attivamente con importanti compositori quali Girolamo Deraco, Rossella Spinosa, Fabrizio Festa. eseguendo loro composizioni in prima assoluta per importanti festival musicali. Nel settembre 2017 hanno eseguito in prima assoluta, come solisti con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta dal M° Nikolay Lalov, “Æssenza” del compositore Girolamo Deraco a loro dedicato. Hanno effettuato incisioni discografiche per le etichette Retropalco s.r.l. ed Ema Vinci Records (www.duoatzoribrunini.it)

Giacomo Brunini

Allievo dei Maestri Antonio Rondina, Nuccio D’Angelo e Tiziano Mealli è brillantemente diplomato in chitarra (Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” - Livorno) e musica da camera (Conservatorio “L. Cherubini” - Firenze). Ha suonato come solista e in complessi cameristici in diversi festival musicali in Italia e Danimarca (Festival Chitarristico Internazionale “Arte a 6 Corde” – Provincia di Modena, Festival Rebus – Milano, Festival di Bellagio e del lago di Como, SoundScape Festival Maccagno (Va), Festival 5 giornate di Milano, Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, Festival internazionale di chitarra “Onde Sonore” di Bortigiadas (OT), Associazione Amici dell’opera di Pistoia, Rassegna Internazionale di Musica Contemporanea “Suoni Inauditi” di Livorno, I Concerti del Tempietto–Roma, Festival Internazionale della chitarra – Calcinaia (Pi), “Musica Insieme” – Provincia di Firenze, Società “Dante Alighieri” di Aarhus e Odense ecc.). Ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali ottenendo premi e riconoscimenti tra cui il primo premio assoluto al VII Concorso Chitarristico Internazionale “Arte a 6 corde” di Carpi (Mo), il primo Premio nella categoria solisti e il secondo premio nella sezione Musica da Camera al XXII Concorso “Riviera della Versilia – Daniele Ridolfi” – (Lu), il primo premio assoluto al IX Concorso Nazionale delle Scuole di Musica di Campi Bisenzio (Fi). Ha inoltre collaborato con importanti orchestre sinfoniche nazionali quali l’Orchestra Sinfonica di Sanremo (prima esecuzione del brano “Æssenza” per due chitarre ed orchestra d’archi di Girolamo Deraco – Ventimiglia (IM) - Rassegna “Preludi d’autunno” 2017) e l’O.R.T. (chitarrista nell’opera lirica Napoli Milionaria di Rota andata in scena nel 2013 al Teatro del Giglio di Lucca e teatro Goldoni di Livorno). Si è perfezionato con i Maestri P. Steidl, F. Cucchi, T. Hoppstock, G. Bandini, O. Ghiglia, R. Dyens e L. Vander Borght.

Dario Atzori

Comincia a suonare la chitarra classica studiando col M° Lorenzo Soto Rivara, per poi diplomarsi con il massimo dei voti sotto la guida del M° Nuccio D’ Angelo presso l’istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” di Livorno. Ha preso parte, sia come solista che in formazioni cameristiche, a diversi festival musicali (Festival Rebus – Milano; Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano; Festival di Bellagio e del lago di Como; Soundscape Festival – Maccagno; Rassegna musica da camera Pietro Nardini - Livorno; Rassegna Fiori Musicali – Firenze; III rassegna “Sentieri chitarristici” di Prato; Concerti del Tempietto - Roma; Rassegna Suoni inauditi – Livorno; Festival 5 giornate di Milano; III Festival Internazionale della Chitarra – Calcinaia (Pi); Stagione musicale “Pomeriggi musicali” – Cascina). Ha inoltre collaborato con il “Mascagni Guitar Ensemble” diretto dal M° Nuccio D'Angelo e con l’orchestra di chitarre Stefano Strata, diretta dal M° Flavio Cucchi, suonando in diversi teatri della Toscana. Ha frequentato corsi di perfezionamento strumentale con Leo Brouwer, Roland Dyens, Carlo Marchione, Paolo Pegoraro, Flavio Cucchi, Antigoni Goni, Raphaella Smits e Victor Villadangos. Nel 2016 ha inoltre conseguito, con il massimo dei voti e la lode, il diploma accademico di II livello in chitarra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Mascagni” di Livorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News