Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Giugno - ore 21.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La festa di Sant'Antonio quest'anno si tinge di verde

Da giovedì a domenica la sagra si arricchisce di una mostra sempre all'insegna delle famiglie. E l'energia sarà tutta rinnovabile.

a Gaggiola
La festa di Sant'Antonio quest'anno si tinge di verde

La Spezia - Giovedì 13 giugno il Santuario di Sant'Antonio di Gaggiola apre le porte per la tradizionale festa del Santo di Padova. Durante i giorni della festa che si concluderanno domenica 16, negli spazi verdi e suggestivi attorno al Santuario, si svilupperà la tradizionale Sagra di Sant'Antonio. È prevista tutta una serie di iniziative mirate a creare un clima di gioia intima, soprattutto per le famiglie e i bambini: la distribuzione dei gigli e dei panini benedetti, la Mostra degli oggetti sacri e dell'artigianato missionario e la Sagra popolare, con un generoso menù sia da asporto sia da consumare al coperto. E se già gli anni passati era tanta l'attenzione all'ambiente e alla sostenibilità con un occhio di riguardo verso la raccolta differenziata, quest'anno Fra Gianluigi che coordina l'evento ha deciso di dare uno stampo ecologico a 360 gradi, diminuendo drasticamente la quantità di rifiuti indifferenziati. Come? Catering compostabile per servire i piatti della sagra e riduzione al minimo della plastica in linea con le nuove normative europee. E l'energia? tutta rinnovabile. Mentre i frati guidano prevalentemente la parte religiosa e liturgica, i laici della Fraternità francescana, con le Signore animatrici della Mostra missionaria e le centinaia di giovani della Associazione di volontariato S. Francesco, si fanno carico del servizio esterno.

Non solo, 120 ragazzi del Liceo G.Mazzini daranno un prezioso contribuito per permettere l'ottimo svolgimento dell'evento. Inoltre quest'anno sarà presente un point informativo del Comune della Spezia dove due volontari saranno disponibili a sensibilizzare gli ospiti sulla raccolta differenziata distribuendo depliant con le ultime azioni di intervento attuate sul sistema di raccolta della città della Spezia. Tutto questo festoso movimento di gente che circola e di giovani che la accolgono, è finalizzato alla carità di Sant'Antonio. "La celebrazioni di Sant'Antonio è una delle più sentite feste patronali fra i quartieri storici della Spezia, e siamo molto felici di aver potuto dare il nostro contributo come Comune a rendere ancora più importante questo momento di comunità - dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini - Il tema ecologico che si è aggiunto quest'anno, con l'ambizione di Fra Gianluigi di ridurre al minimo l'indifferenziata ci ha permesso di partecipare in modo attivo: la strada verso una vita a zero rifiuti è lunga e irta di ostacoli ma vogliamo davvero essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo". "E' stato un onore collaborare con Fra Gianluigi e offrire anche noi, come Comune, un piccolo contributo a questo evento unico. I miei complimenti per le scelte di un percorso verso l'eco sostenibilità, nella speranza che anche le altre associazioni e privati, possano comprenderle, apprezzarle e condividerle" - conclude l'assessore Kristopher Casati.

"Se ci fossero più feste come questa - ha dichiarato il direttore operativo di Acam Iren Fabrizio Fincato - alla Spezia ci sarebbero sicuramente meno rifiuti. Mi ha colpito molto, quando per le dotazioni della festa, che gli organizzatori non abbiano chiesto i contenitori per il residuo. E' evidente che c'è una grande sensibilità in merito. Sono operazioni che vanno sostenute. Ci troviamo spesso, anche per qualche difficoltà di programmazione con tempi di preavviso non adeguati, a un incremento dei rifiuti sia per la quantità che per un difetto di gestione. Questo produce un aumento dei costi. La festa di Sant'Antonio a Gaggiola è un esempio di come si potrebbe prevenire alla radice il problema".

"La festa di Sant'Antonio ha un cuore verde - ha aggiunto padre Gian Luigi - . C'è biosgno di gesti concreti come questo e vorrei che anche altri miei confratelli in Italia potessero fare lo stesso. Abbiamo bisogno di proporre un modello che protegga la nostra casa comune e che sia sostenibile. I giovani oggi ci chiedono un cambiamento che noi oggi facciamo con loro tramite questa festa religiosa e che possa difendere l'ambiente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News