Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Agosto - ore 20.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Iniziative ed eventi per i 150 anni della nascita di Ubaldo Mazzini

Il circolo culturale "La Sprugola" organizza una serie di appuntamenti per la ricorrenza dell'illustre concittadino. Il Comune ha dato il patrocinio.

Da luglio a dicembre
Iniziative ed eventi per i 150 anni della nascita di Ubaldo Mazzini

La Spezia - La città rende omaggio ai 150 anni della nascita di Ubaldo Mazzini, uno dei suoi figli più affezionati. Mazzini, al quale è intitolata la biblioteca civica che ha sede in Palazzo Crozza, nacque alla Spezia il 3 dicembre del 1868 e si spense a Pontremoli l'8 luglio del 1923. L'importanza della figura culturale e la capacità divulgativa di Mazzini ne fanno uno dei punti di riferimento della storia recente di una comunità che da anni è alla ricerca di padri nobili. Lui, sin dal primo istante, è stato tra di loro.
Da tempo a ricordare il 150esimo anniversario della nascita di Mazzini ci sta pensando dalle pagine di questo quotidiano, Alberto Scaramuccia, storico che cura una rubrica settimanale intitolata "Una storia spezzina".

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha invece deciso di fornire il patrocinio dell'amministrazione all'associazione culturale "Circolo La Sprugola" che organizzerà una serie di iniziative che si terranno tra luglio e dicembre.
L'iniziativa vedrà organizzate una mostra presso la biblioteca, un convegno sul dialetto spezzino, letture delle sue opere, percorsi di riscoperta della città seguendo le sue descrizioni e, infine, un concorso di poesia dialettale.

Ubaldo Mazzini (La Spezia, 3 dicembre 1868 – Pontremoli, 8 luglio 1923) è stato un giornalista e intellettuale spezzino.Sin da giovanissimo espresse idee repubblicane e mazziniane, nella sua iniziale attività di giornalista, con lo pseudonimo di Gamin. Dopo aver studiato a Pisa e a Genova si laureò in giurisprudenza all'Università di Pavia nel 1898. Studioso di archeologia, di storia, delle tradizioni popolari e del dialetto spezzino, divenne condirettore del Giornale storico della Lunigiana, continuando nell'attività giornalistica e dilettandosi nella composizione di poesie in dialetto.
Fu socio della Società bibliografica italiana dal 1900 fino al 1911 e dallo stesso anno fu membro del Consiglio dell'Associazione dei funzionari delle biblioteche e dei musei comunali e provinciali, venne rieletto nel 1921. Fu socio della Società ligure di storia patria dal 1896 e ispettore onorario dei monumenti e scavi del circondario della Spezia.
Fu altresì il primo direttore, fino alla morte, della Biblioteca civica di La Spezia, costituita nel 1898 con la cessione al Municipio della raccolta libraria della Società d'incoraggiamento all'educazione morale e industriale di La Spezia, del museo e dell'archivio storico annessi.
Al suo nome fu intitolata la Biblioteca civica e uno degli istituti di scuola media di primo e secondo grado a La Spezia.
In campo bibliografico, pubblicò fra l'altro la bibliografia della stampa periodica spezzina dal 1865 al 1908 (La Spezia: con i tipi di F. Zappa, 1908).

A SPÈZA

'Nfra tüte e sità de l'üniverso
me a credo che paege né ghe 'n sia;
mia propio die che Cristo i agia perso,
dopo d'avela fabricà, a magìa!

Bela l'è bela, la la veda 'n guerso!
E ho sentì a die che per quanto se zia
er mondo 'n lüngo, e 'n largo, ne gh'è verso!
En gorfo cossì beo i ne s'amìa.

Ma a ciü belessa bela e sorprendente
l'è che se gh'è 'n spezin ch'agia 'nt'a testa
doi ünse de criteio e de talento

I 'o schivo tüti, e i ne 'r consideo gnente;
ma se ven n'ase chi daa cà dea pesta
i' en capaci de faghe 'r monümento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News