Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

In viaggio con Chatwin nella torre di Castelnuovo Magra

Nel cuore del paese inaugurata la mostra dedicata al celebre scrittore e viaggiatore inglese.

In viaggio con Chatwin nella torre di Castelnuovo Magra

La Spezia - Le fotografie come promemoria e appunti di viaggio da cui trarre testi letterari. A quarant'anni dalla pubblicazione del primo libro “Patagonia” ha preso spunto da questo suo lato meno conosciuto la mostra “Bruce Chatwin.. il viaggio continua” inaugurata oggi nella torre del Castello dei Vescovi di Luni nel centro storico di Castelnuovo Magra. Un luogo che da tre anni a questa parte si è ritagliato uno spazio di primo piano nel mondo della fotografia per aver ospitato le opere di Eliott Erwitt prima, di Steve McCurry poi ed ora, in questo 2017 anche di Tano D'Amico, Mario Dondero e infine del celebre viaggiatore britannico i cui scatti, molti dei quali inediti, saranno visitabili fino all'8 di ottobre. Spazi particolari quelli della struttura medievale che oggi hanno conquistato anche Gianni Berengo Gardin, ospite d'eccezione in una cerimonia accompagnata anche da musiche e letture di alcune pagine proprio da “Patagonia”.

“Quello odierno è un appuntamento particolarmente importante – ha esordito il sindaco Daniele Montebello – stiamo riuscendo a garantire continuità e qualità alle mostre. Oggi diamo il via ad un'esposizione molto importante a cui mi sono particolarmente affezionato in fase di allestimento per tutto quello che evoca il tema del viaggio in un momento storico come questo. Chi ha lavorato per la sua realizzazione – ha aggiunto – ha fatto un lavoro molto significativo per adattare gli spazi alle foto e creare un percorso che sono sicuro sarà molto apprezzato dai visitatori. Al di là del ritorno di presenze che è sempre fondamentale – ha concluso – sono felicissimo dei rapporti e delle amicizie che queste mostre hanno saputo creare fra Castelnuovo e personaggi importantissimi come Berengo Gardin che oggi è qui con noi. Passo dopo passo siamo riusciti a portare qui protagonisti assoluti della fotografia e dobbiamo proseguire su questa strada”.

“Qui abbiamo trovato un'amministrazione intelligente e coraggiosa – ha proseguito Luciana Damiano, ideatrice del “Premio Chatwin” e curatrice della mostra – che ha dimostrato grande apertura verso la cultura ed il mondo di un grande personaggio che la moglie Elisabeth verrà a raccontarci qui il 5 settembre. Proprio lei, che lo raggiungeva in ogni parte del mondo quando aveva bisogno di pellicole, dopo la sua morte aveva trovato molte delle foto che Chatwin scattava come promemoria. La torre è inoltre il luogo ideale per esporle perché lui amava scrivere all'interno di due castelli in Toscana ed in Galles”.
Maurizio Garofalo, photo editor, art director e curatore ha quindi sottolineato: “Nella precedente inaugurazione la moglie di Dondero ci aveva fatto notare come lui e Chatwin fossero persone molto diverse ma accomunate dall'essere perennemente in viaggio e dal lasciare immensi archivi privi di annotazioni. Avendo a che fare con materiale molto vintage abbiamo scelto di usare una carta opaca per valorizzare al massimo i negativi”. “In questo luogo così interessante per un allestimento – ha osservato Ilaria Attuoni di Studio Xlab architecture – abbiamo lavorato su un percorso che sale ovviamente verso l'alto in modo semplice e pulito. Ogni piano è come la metafora di un viaggio, dall'Egitto alla Cina, senza didascalie ma con testi estrapolati dalle sue opere in grado di creare le giuste suggestioni”.
Suggestioni che prendono forma nel miglior modo possibile all'ultimo piano della torre dove trova posto l'inseparabile ed iconico zaino di Chatwin realizzato artigianalmente da un sellaio inglese su un suo disegno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure