Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 22.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il violinista prodigio Lozakovich con il pianista Romanovsky al Civico per i “Concerti a teatro”

Il violinista prodigio Lozakovich con il pianista Romanovsky al Civico per i “Concerti a teatro”

La Spezia - La rassegna di musica classica “Concerti a Teatro”, promossa dalla Fondazione Carispezia al Teatro Civico della Spezia, prosegue giovedì 8 marzo con il penultimo appuntamento in cartellone, dedicato a due talenti musicali di fama internazionale: il violinista diciasettenne svedese Daniel Lozakovich - enfant prodige che sta conquistando i palcoscenici dei teatri più importanti del mondo - con il brillante pianista Alexander Romanovsky, ucraino naturalizzato italiano e già tra i protagonisti della stagione 2015/2016 dei “Concerti a Teatro”.

Insieme proporranno un programma che riunisce tre indiscussi caposaldi della letteratura per violino e pianoforte, partendo da Mozart - passando per le note di Schubert – per concludersi con l’esecuzione della “monumentale” Sonata “a Kreutzer” di Beethoven, una delle più complesse partiture per violino e pianoforte e fra le opere d’avanguardia della produzione neoromantica del compositore. 

Daniel Lozakovich è nato a Stoccolma nell’aprile del 2001 e ha cominciato a studiare il violino nel 2007, all’età di sei anni; gliene sono bastati due per mettersi in condizione di debuttare come solista accanto all’Orchestra da camera “I Virtuosi di Mosca” e Vladimir Spivakov, ad appena otto anni. Da allora si esibisce sulle maggiori ribalte internazionali, confermando il suo status di violinista prodigio avvallato anche dal grande maestro Valery Gergiev, che lo ha scelto per un concerto con la sua Orchestra del Mariinsky. Nel giugno 2016 ha siglato un accordo di esclusiva con la prestigiosa casa discografica Deutsche Grammophone. Si è già esibito in Europa con orchestre del calibro della Royal Philharmonic di Stoccolma, dell’Orchestra da camera di Vienna, dell’Orchestra Sinfonica Tchaikovsky, della Filarmonica di Mosca, dell’Orchestre de la Suisse Romande e della Konzerthausorchester di Berlino. Ha collaborato con artisti quali Ivry Gitlis, Daniel Hope, Martin Fröst e Maxim Vengerov, Renaud Capuçon, Khatia Buniatishvili, Daniel Hope e ricevuto numerosi premi internazionali.

Nato in Ucraina nel 1984, Alexander Romanovsky si trasferisce all’età di 13 anni in Italia, dove studia all’Accademia Pianistica di Imola con Leonid Margarius, che considera la figura più influente nella sua vita musicale. Nel 2009 consegue l’Artist Diploma presso il Royal College of Music di Londra, studiando con Dmitry Alexeev. All’età di 17 anni vince il Primo Premio al prestigioso Concorso Busoni a Bolzano. Definito dal celebre direttore Carlo Maria Giulini “un pianista di grande talento” e “un musicista sensibile e un lucido interprete” dal New York Times, è ospite dei più prestigiosi palchi e sale da concerto del mondo. Ha suonato con la Swedish Radio Symphony Orchestra diretto da Valery Gergiev e si esibisce regolarmente con le maggiori orchestre internazionali. Ha collaborato inoltre con direttori quali Vladimir Spivakov, Sir Antonio Pappano, Gianandrea Noseda, James Conlon. Dal 2014 è direttore artistico del Concorso pianistico internazionale Vladimir Krainev di Mosca.

Per fornire approfondimenti sul programma della serata, il concerto sarà anticipato, sempre giovedì 8 marzo, da una guida all’ascolto a cura di Donatella Bartolini, docente di pedagogia della musica al Conservatorio “G. Puccini” della Spezia, alle ore 18.00 presso il Ridotto del Teatro Civico (ingresso libero).
I biglietti per il concerto sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Civico (0187 727521) e online su www.vivaticket.it

I prossimi appuntamenti. Gran finale della stagione 2018 di “Concerti a Teatro” sarà, lunedì 26 marzo, il concerto dell’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir, che sotto la direzione di Ton Koopman - tra i più grandi musicisti di tutti i tempi - si cimenterà in uno dei più straordinari brani della storia della musica occidentale: la “Passione secondo Giovanni” di J. S. Bach.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News