Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Settembre - ore 09.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il "salone romano" sarà recuperato per gli studenti

Adiacente alla Palazzina Crozza, un tempo conservava gli antichi reperti recuperati durante gli scavi per l'arsenale. Oggi è in malora, ma l'amministrazione vuole farne una sala studio.

intervento da 400mila euro
Il "salone romano" sarà recuperato per gli studenti

La Spezia - Ha discusso anche il destino del "salone romano" la riunione della giunta comunale spezzina convocata via Skype negli scorsi giorni. La zona cuscinetto tra la Palazzina Crozza, recentemente restaurata, e il vecchio museo civico sarà recuperata dallo stato di abbandono e diventerà una nuova aula studio. Qualche decina di posti a servizio degli studenti, merce rara soprattutto in centro storico ed esigenza che sarà ancora più sentita in futuro quando il polo universitario graviterà interamente attorno al non distante ex ospedale Falcomatà, oggi inevitabilmente associato alla degenza dei "clinicamente guariti" dal Covid-19.
Il Comune della Spezia prevede una spesa di 400mila euro per recuperare il saloncino costruito negli anni Trenta e così chiamato perché un tempo conteneva una parte dei tanti reperti romani ritrovati nell'Ottocento ai tempi degli scavi per la costruzione dell'arsenale marittimo. Sarà forse demolita la volta in vetro-cemento che sormonta l'edificio, oggi puntellata e venata di infiltrazioni d'acqua che accumulandosi al suolo hanno fatto marcire il pavimento in legno. I muri stessi di calcestruzzo sono ammalorati, rigonfi gli intonaci e completamente inservibili gli impianti.

Gli interventi studiati all'ingegner Alessandro Trapani, incaricato da Palazzo Civico, prevedono la demolizione delle specchiature comprese tra le travi ad arco, la ricostruzione della volta con nuovi elementi trasparenti, il consolidamento delle travi ad arco, il ripristino dell'impermeabilizzazione della copertura, il recupero degli intonaci e delle tinteggiature, la sostituzione del pavimento e nuovi impianti: elettrico, illuminazione e condizionamento.
Saranno invece recuperate le facciate esterne e l’accesso dal camminamento interno nel lato opposto di via Curtatone. Sarà possibile accedere alla sala studio dall'interno della biblioteca Mazzini attraverso un soppalco con piattaforma elevatrice. Con l'approvazione della giunta si passa adesso alla fase di progetto esecutivo, su cui servirà il via libera della Soprintendenza ligure dei beni culturali essendo tutta quell'area sottoposta a vincolo. Dei 400mila euro si spesa preventivata, quasi tutti arriveranno da un apposito mutuo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News