Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il progetto: da casa cantoniera ad auditorium per il Conservatorio

Il presidente della Provincia Cozzani ha proposto l'utilizzo della struttura al direttore Rovini, che ha accolto di buon grado. Ci sarebbero gli spazi necessari per realizzare anche una foresteria.

Grazie a un bando del Miur
Il progetto: da casa cantoniera ad auditorium per il Conservatorio

La Spezia - L'ex casa cantoniera, ed ex deposito militare "Lombacca", che si trova in Via Genova, a metà della salita della Foce potrebbe presto accogliere prove e concerti degli studenti del Conservatorio di musica "Giacomo Puccini".
Dopo anni in cui la Provincia ha tentato inutilmente di incassare una cifra vicina al milione di euro mettendo all'asta l'edificio, negli ultimi tempi si è fatta largo una nuova possibile destinazione per la costruzione che, per quanto necessiti di un evidente maquillage, si staglia lungo le pendici collinari e si affaccia sul golfo, dominando la città.

L'idea di mettere l'ex casa cantoniera a disposizione del Conservatorio è venuta al presidente della Provincia, Giorgio Cozzani, che ha pensato così di dare risposta a una richiesta di aiuto più volte lanciata dall'istituto di Via XX settembre, sprovvisto di un auditorium e costretto a ricorrere talvolta al Teatro Civico, talvolta a Sala Dante. La quadratura del cerchio è rappresentata dalla possibilità, per il Conservatorio, di aderire a un bando pubblicato dal Miur per la riqualificazione edilizia degli istituti di alta formazione artistica e musicale.
"Parteciperemo su entrambe le linee di finanziamento - spiega a CDS il direttore Federico Rovini -, sia quella per l'adeguamento sismico e l'efficientamento energetico delle strutture che abbiamo oggi in uso (Villa Marmori e l'ex Don Rubino), sia quella che potrebbe rendere possibile la ristrutturazione dell'ex casa cantoniera. Se tutto andasse per il verso giusto per noi sarebbe davvero molto importante perché avvertiamo sempre di più la mancanza di un auditorium che possiamo gestire in autonomia. Inoltre in un'epoca in cui si parla anche di accorpamenti tra istituti, il fatto di aver a disposizione un autoditorium vero e proprio ci metterebbe nelle condizioni di mantenere la nostra autonomia".

La proprietà dell'immobile rimarrebbe della Provincia che lo metterebbe a disposizione del Conservatorio con modalità ancora da definire nello specifico.
"Crediamo che il nostro istituto superiore di studi musicali meriti questa opportunità - afferma Cozzani -. Sono già stati effettuati alcuni sopralluoghi e gli spazi disponibili potrebbero permettere di realizzare, oltre all'auditorium, anche una piccola foresteria per accogliere gli studenti stranieri che frequentano in numero sempre crescente il 'Puccini'. Abbiamo tempi piuttosto ristretti per la stesura del progetto, ma confidiamo che l'architetto al quale abbiamo affidato l'incarico riesca a portare a termine il lavoro in tempo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News