Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 20.44

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il mondo giovane sognante e precario dei fotografi Magnum | Foto

Domani l'inaugurazione della mostra nei locali della Fondazione Carispezia visitabile fino a marzo.

scatti
Il mondo giovane sognante e precario dei fotografi Magnum

La Spezia - Dalla Generation X dell'America anni '50 fino al mondo precario degli anni Duemila raccontato attraverso gli scatti dell'agenzia Magnum. E' questo il viaggio che la Fondazione Carispezia mostra nella rassegna fotografica "Un mondo giovane. Le nuove generazioni nello sguardo dei fotografi Magnum" presentato questa mattina, in anteprima per la stampa, nei saloni espositivi del palazzo di Via Chiodo.
Cinque sale e undici reportage di fotografi di altissimo livello che hanno immortalato la società a cavallo tra il XX e il XXI secolo raccontando sogni e miserie di intere generazioni, cogliendo allo stesso tempo la delicatezza di una gioventù che dovrebbe prendere in mano il mondo.
Scatti in bianco e nero, a colori, trattati e non che portano la firma di grandi autori che hanno segnato indelebilmente il fotogiornalismo a partire dalla nascita dell'agenzia Magnum.
Nata come cooperativa, da un'idea di Robert Capa, Magnum fa compiere un autentico salto in avanti al concetto stesso di fotografia: gli autori non lavorano più dietro lo strumento per cederne il prodotto senza diritti. Ed è così che il mondo si trasforma e portando alla genesi di ritratti dei bravi ragazzini bianchi americani impegnati nel ballo della scuola, le danze sfrenate del rock n'roll con Wayne Miller agli sguardi delicati dei reportage da India e Giappone di Wener Bischof.
Se queste sono le suggestioni della prima sala, il secondo racconto arriva direttamente dagli anni '60 quando i giovani dismettono letteralmente i panni eleganti e stirati per gridare il proprio dissenso e lottare contro un sistema che non va come in una danza, pronti ad entrare in azione. Suggestioni e realtà raccontate da Bruno Barbey.

Il mondo giovane viene raccontato anche attraverso la ricerca interiore e la fede. Tra gli elementi più di prestigiosi anche alcuni scatti Abbas, iraniano di origine e francese di adozione, lascia il luogo natio con la caduta dello scià e rincorrerà per tutta la vita, muore il 25 aprile del 2018, il misterioso confine che separa la fede dall'estremismo.
"Un mondo giovane" parla anche italiano con gli scatti di autori del calibro di Alex Majioli che in mostra esponde due scatti dedicati alle famiglie delle vittime del Bataclan e del Carillon. Un altro italiano è Lorenzo Meloni che partendo da un ciclo dedicato ai locali culmina con il racconto della guerra israelo palestinese.

Un mondo giovane, oggi, è pieno di contrasti, precario ma ancora con qualche sogno nel cassetto. Questo compito è affidato alle ultime due sale con gli scatti di Martin Parr, Olivia Arthur, Antoine D'Agata e Alessandra Sanguinetti.
"Un mondo giovane - ha spiegato Mattero Melley presidente della Fondazione Carispezia - non si limita a raccontare periodi storici. E' qualcosa di ben più vasto e fa emergere il debito che gli adulti hanno nei confronti di questi giovani".
Alessandra Mauro e Benedetta Marietti hanno curato la mostra. "La mostra non finisce nel grande abbraccio nel bosco di due giovani - ha spiegato Mauro - ma con una rassegna video di altri 17 reportage. L'idea nasce di provare a fare qualcosa di diverso: questa mostra non viene importata e nasce per questo salone espositiva. Esplora una delle possibili strade quella intrapresa da Magnum e il mondo del giornalismo per indagare sul mondo che dovrà essere ereditato dai giovani. La mostra sarà visitabile fino al 3 marzo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News