Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 03 Luglio - ore 22.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il libico Farid Adly alla Spezia, per presentare il suo nuovo libro

“Capire il Corano”
Il libico Farid Adly alla Spezia, per presentare il suo nuovo libro

La Spezia - L’Associazione Culturale Mediterraneo, per il ciclo “Religioni e politica”, ha organizzato una iniziativa con il giornalista e scrittore libico Farid Adly, che si terrà alla Spezia martedì 25 febbraio alle 17 all’Auditorium della Biblioteca Beghi (Via del Canaletto, 94). Adly, introdotto dal Presidente dell’Associazione Giorgio Pagano, presenterà il libro “Capire il Corano” confrontandosi con la Consulta Comunale delle Religioni e con tutti i cittadini interessati. Il libro è una lettura chiara ed equilibrata del Corano per conoscere una “cultura altra” e darne un’interpretazione genuina, indirizzata ad isolare i fondamentalisti. “Il Corano è un libro difficile ma intrigante. Bisogna sfogliarlo senza dannosi pregiudizi, né vacue esaltazioni, ma collocando il testo nel suo contesto storico”, dice Adly. L’autore analizza temi come i rapporti tra l’Islam e le altre fedi, le donne, lo jihad. La sua conclusione è che serve un Islam riformatore, un’interpretazione del Corano coerente con i cambiamenti avvenuti con la modernità: “I temi della libertà, uguaglianza e giustizia hanno forti radici nel testo coranico, ma le interpretazioni letterali, non attualizzate alle condizioni sociali e culturali dell’oggi sono un cappio che frena lo sviluppo civile delle società musulmane”.

La convinzione di Adly è non solo che gli estremisti siano la minoranza ma che la stragrande maggioranza dei musulmani sia aperta al cambiamento, che manchi però alle istituzioni islamiche, preposte all’esegesi coranica, “il coraggio di tagliare il cordone ombelicale” con interpretazioni letterali che portano a posizioni retrograde, ad esempio sull’uguaglianza tra i generi e sulla schiavitù. Farid Adly sarà il giorno successivo, mercoledì 26 febbraio alle ore 17, al Centro Sociale Palomar a Caniparola di Fosdinovo. Lo scrittore libico, introdotto dall’Assessore alla Cultura del Comune di Fosdinovo Mario Amilcare Grassi, affronterà il tema, attualissimo, “Tra militarismo e islamisti, la Libia rinascerà?”. L’iniziativa fa parte del ciclo permanente di iniziative sul tema dell’esilio organizzato dall’Assessorato alla
Cultura del Comune di Fosdinovo e dall’Associazione Culturale Mediterraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News