Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il cuore dell'Umbertino nel progetto nazionale 'Piazze[In]visibili'

Gli scatti di Jacopo Benassi e le parole di Maurizio Maggiani per descrivere una città svuotata dalla pandemia.

Iniziativa ministeriale
Il cuore dell'Umbertino nel progetto nazionale 'Piazze[In]visibili'

La Spezia - Ventuno piazze della penisola raccontate attraverso le parole e le fotografie di autori italiani. Una testimonianza diretta della bellezza e delle peculiarità del Paese attraverso le sue principali piazze, svuotate dai suoi abitanti durante i giorni dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Che cos'è? Si tratta di Piazze [In]visibili, iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ideata e curata da Marco Delogu.

Nel novero dei soggetti descritti e ritratti c'è anche La Spezia, in particolare Piazza Brin. A incorniciarla, un testo dello scrittore Maurizio Maggiani e gli scatti (nell'immagine) di Jacopo Benassi. Scrive Maggiani: Piazza Benedetto Brin, che fu un ammiraglio costruttore, e edificò il più grande arsenale militare del regno, e intorno ci mise una città, una città come gli sembrava nella sua testa che dovesse essere, e la popolò di popoli estranei tenuti assieme dal loro lavoro, costruire le navi più potenti del mondo. Al centro della città ci mise il quartiere dei lavoratori del suo arsenale e in mezzo al quartiere una piazza con il suo nome. E la piazza divenne un teatro, una fantasmagoria, una jungla e un campo di Marte, perché era l’ombelico di tutto il quartiere e la scena di ciascuno. […] La piazza c’è ancora; il fatto è che non c’è più il possente arsenale, non ci sono più le sue possenti navi, e i suoi operai e i suoi ingegneri, le sue intenzioni e men che meno le sue ragioni, il suo quartiere. E la piazza ora è un grande e esotico essere assopito, che sogna, e sognando parla in lingue di mistero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News