Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Settembre - ore 15.09

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Premio del golfo vuole ritornare in pista

La proposta dell'assessore alla Cultura e al Tursimo Paolo Asti, che lo vorrebbe riproporre a partire dal 2018 o dal 2019.

Il Premio del golfo vuole ritornare in pista

La Spezia - Ritornare ai fasti di un tempo, riaffacciandosi nel panorama dell'arte nazionale e internazionale. E' questo l'idea dell'assessore alla Cultura e al Turismo, Paolo Asti, che punta a riproporre il Premio del Golfo nel 2018 o nel 2019.
E' quanto emerso nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'installazione delle sculture di Gustavo Aceves a Porto Lotti, che sarà inaugurata alle 18.30 di oggi (leggi qui e qui).
"Eravamo secondi solamente alla Biennale di Venezia - ha detto Asti, ricordando in particolare l'edizione del 1954, vinta da Emilio Vedova con l'opera "Vie del mondo" -. La Spezia ha una storia importante nel mondo della cultura. Gli artisti interpretano prima degli altri i mutamenti della società e ospitare forme d'arte importanti come quella di Aceves dà respiro a tutta la città. Abbiamo un nucleo forte, tanti artisti sono nati e cresciuti in riva al golfo, respirando una atmosfera intrisa di arte".

La formula che Asti ha in mente prevede che alcuni grandi artisti o curatori propongano cinque giovani ciascuno, ai quali offrire la residenza artistica in città per la realizzazione di opere sul tema "Guardando l'infinito". Concluso il premio la città acquisterà un'opera di ciascun artista e realizzerà una grande mostra al Camec.

Il premio è stato fondato nel 1933 dal poeta futurista Marinetti, insieme a Righetti, Prampolini e Fillia, con la denominazione di Premio di Pittura del Golfo.
Dopo un periodo d'interruzione, nel 1949 la manifestazione ha ripreso nuova vita assumendo l'attuale denominazione di Premio di pittura del Golfo della Spezia
Naturalmente i primi artisti a prendervi parte furono appunto molti futuristi che presentarono lavori di aeropittura , che consentivano una logica sintesi tra il concetto di modernità connesso al volo meccanico e la celebrazione del Golfo particolarmente caro al loro movimento: U.Bonetti, Aerovolo su Lerici; G.Caselli, Aerovisioni del Golfo; M.Rosso, Il volo sulla città.
Seguirono altre edizioni dell'evento, con altri protagonisti e altre poetiche.
Ogni edizione ha comunque lasciato alla città un insieme di opere che nel tempo hanno costituito una consistente raccolta dell'arte del XX secolo oggi ospitata nel Centro d'Arte Moderna e Contemporanea della Spezia
(fonte: wikipedia.org)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure