Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Marzo - ore 19.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il Carnevale Spezzino sfilerà nel centro città

Da Piazza Brin a Piazza Verdi, domenica 24 febbraio il clou dell'appuntamento rispolverato la scorsa stagione. Nato nel 1859, compie centosessant'anni e celebra l'amicizia con Viareggio che manderà alcune maschere.

per grandi e piccini
Il Carnevale Spezzino sfilerà nel centro città

La Spezia - Torna in città il Carnevale spezzino con due appuntamenti domenicali per la gioia di adulti e bimbi: il Carnevale dei bambini, dedicato ai più piccoli, in programma domenica 17 febbraio in Piazza Cavour, e “Batiston in sfilata”, con maschere, carri e musica, previsto domenica 24 febbraio in Piazza Brin e Piazza Verdi. Due giornate ricche di eventi, sorprese, animazione, musica ed intrattenimenti per tutti, così da vivere il nostro Carlevà la cui tradizione è molto più antica rispetto a quello di Viareggio.

Il ricco programma è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal sindaco Pierluigi Peracchini, dall’Assessore al Commercio e Attività Produttive Lorenzo Brogi, dall’Assessore alla Città dei Bambini Giulia Giorgi, dal curatore del Museo Etnografico “G. Podenzana” Giacomo Paolicchi, da Marco Tarabugi, ideatore della manifestazione, e Maurizio Damerini, in rappresentanza dell’associazione Prospezia. Erano presenti anche i rappresentanti delle altre Associazioni cittadine e dei C.i.v. che hanno collaborato alla realizzazione degli eventi.

L’edizione 2019 del Carnevale Spezzino è organizzata dagli Assessorati alle Attività Produttive, Decentramento e Partecipazione, Città dei Bambini e Cultura del Comune della Spezia, e vede coinvolti sia il Museo Civico Etnografico “G. Podenzana” sia la Ludoteca Civica, con la partecipazione straordinaria del “Carnevale dei Belli e dei Brutti di Suvero” ed in collaborazione con le seguenti Associazioni:


Consorzio CIV Mac, CIV Spezia in Centro, Comitato Spezia #Vivi il Centro, Prodanza, Prospezia Ciassa Brin, Music Factory, Pro Loco Cadimare, Consolato della Repubblica Dominicana, Assofitram, Arcimboldo Caribbean Dance, APM, Centro Polivalente Asso, Made in La Spezia, Coccinella, Nasi Uniti, Ragazzi di Migliarina, Inedita, Tandem, Ciccio Pasticcio, Il villaggio dei giochi di una volta, Life on the sea, Spezia Calcio Femminile, Banda Puccini, CSU (Citroenisti Spezzini Uniti), Istituto Einaudi-Chiodo, Dancing Project Centro Danza La Spezia, ASD Sunday, Insieme per Fabiano, Los Quisqueyanos, Più Motivi, CAMS (Circolo Auto e Moto Storiche), Dimensione Danza.


“Il Carnevale della Spezia, storicamente, è ben più antico di quello di Viareggio – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – e con la nostra Amministrazione l’abbiamo riscoperto e valorizzato. Anno dopo anno, grazie all’impegno non solo degli assessorati ma soprattutto della partecipazione delle associazioni e dei cittadini, potrebbe diventare non solo un momento da dedicare alle tradizioni spezzine, ma soprattutto un altro appuntamento nel calendario cittadino utile alla destagionalizzazione e ad attrarre famiglie, e non solo, oltre i confini cittadini”.

“E’ con grande piacere che anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare un evento che ha la capacità di farci riscoprire le nostre tradizioni all’insegna del divertimento. – dichiara l’Assessore Brogi – Un sentito ringraziamento va a tutte le associazioni che hanno reso possibile, grazie alla loro passione, la realizzazione del programma. Carri e maschere faranno vivere la nostra città per due domeniche di festa”.

“Questo Carnevale prevede diversi momenti dedicati ai più piccoli – sottolinea l’Assessore Giorgi – e risponde all’idea dell’Amministrazione Comunale di una Città sempre più rivolta ai bambini. Oltre alle associazioni, voglio ringraziare la Ludoteca Civica e le scuole per la loro partecipazione all’evento”.



La prima attestazione scritta del Carnevale spezzino è costituita da una canzonetta del 1859. Le cansonete, in origine, nascevano durante riunioni e ritrovi di amici: gli argomenti trattati avevano carattere locale e tono satirico. In occasione del Carnevale 2019 il Museo Etnografico dedica una mostra alle antiche cansonete spezzine, restaurate di recente. Il più antico programma dei festeggiamenti per il Carnevale risale al 1869 e venne impostato dalla “Società del Batiston”. Le maschere tradizionali della Città della Spezia, Batiston e Maìa, presenteranno ed accompagneranno le sfilate e tutti gli eventi di questo Carnevale. Il personaggio di Batiston, apparve tra il 1866 e il 1869 nei Lunaj dove si leggeva del suo ritorno in città e del suo matrimonio con la figlia del re Carnevale, Maìa. Verso la fine dell’Ottocento Batiston divenne la figura centrale dei riti carnevaleschi incarnando lo spirito pungente e nostalgico della vecchia Spezia.


Ecco nel dettaglio il programma delle due domeniche:


Domenica 17 febbraio appuntamento con il Carnevale dei bambini e la Cittadella del divertimento allestita in Piazza Cavour. Dalle ore 10 alle 15 sarà aperta la registrazione ed iscrizione gratuita delle mascherine (di età compresa fra 0 e 12 anni) che parteciperanno al concorso mascherato. A partire dalle ore 11 sarà aperta la Cittadella dei Carnevale con musica, giochi, magia, truccabimbi e animazione per i più piccoli.

Dalle ore 12 in poi “A pranzo con Batiston”, con i banchi gastronomici a cura del Consorzio MAC, per gustare in allegria i piatti tipici della cucina locale.

Dalle 14 alle 15 spettacolo sul palco, con baby dance e animazione. Alle 15 inizierà il concorso in maschera: presentano Battiston e Maìa. Verrà esposto il vestito della Contessa di Castiglione realizzato dagli allievi dell’Istituto “Einaudi- Chiodo” nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con il Museo “Podenzana, a cui hanno partecipato le classi III A, IV A e V A

Alle 17.30 le premiazioni: in palio ci saranno il premio alla migliore mascherina maschile e femminile; il premio alla mascherina più originale, maschile e femminile; il Premio Batiston 2018, che sarà consegnato alla maschera maschile che meglio ha raffigurato il Carnevale spezzino); il Premio Maìa 2018, alla maschera femminile che meglio ha raffigurato il Carnevale spezzino; il Premio a Re Carnevale, la maschera più irriverente e sprugolina dell’edizione 2019; il Premio “Città della Spezia”, alla migliore mascherata di gruppo.

Tutti i premi saranno offerti dai negozi del CIV Spezia in Centro (Agata B., Arianna, Bellacosa, Camaldi, Cose di Carta, Crilla, Gioielleria Scardigli, Greco Sister, Gulp!, Il Giglio, Jean Louis David, Laboratorio di pellicceria “Il Manichino”, Libreria “Liberi Tutti”, Melley calzature & abbigliamento, Pandora ‘s b side, Plus, Poppy Bijoux Pelletteria, Poppy Bijoux, Profumeria Astrale, Ruggeri intimo, Sandro Ferrone, Sergio Vezzoni, Way Side).



Domenica 24 febbraio si prosegue con “Batiston in sfilata” e la Cittadella del Carnevale in Piazza Brin. Qui, a partire dalle ore 10, si potrà effettuare la registrazione ed iscrizione gratuita delle maschere partecipanti alla sfilata. Dalle 11 in poi sarà aperta la Cittadella del Carnevale, con musica, giochi, magia ed animazione per i più piccoli.

A partire dalle 12, tutti a pranzo con Re Carnevale. Alle 15 partirà il corteo in maschera da Piazza Brin a Piazza Verdi, aperto a tutti. Dalle ore 15, intrattenimento musicale. L’arrivo della sfilata in Piazza Verdi è previsto intorno alle 16.30. A seguire (ore 17.30) la premiazione della maschera più originale, di quella più spezzina e del gruppo più originale. Il tutto accompagnato dalla musica di JA E’ BAND.

Tutti i premi saranno offerti dal Comitato Spezia #Vivi il Centro.


Infine, da venerdì 8 febbraio fino a domenica 24 marzo, “Carnevale al Museo”: presso il Museo “G. Podenzana” sarà aperta la mostra intitolata "Il Carnevale nello spezzino tra Ottocento e Novecento". In esposizione le “cansonete”, i costumi tradizionali della Spezia, le maschere da bambino otto-novecentesche e le realizzazioni di Walter Tacchini per l’Omo ar bozo di Ameglia.


Inaugurazione della mostra: venerdì 8 febbraio ore 17.00

Orario: Giovedì 10.00 -12.30; Venerdì, Sabato e Domenica 10.00 -12.30 e 16.00-19.00

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News