Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Marzo - ore 19.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gli sposi. La storia dei dittatori Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu a Fuori Luogo

il 26 e il 27 gennaio
Gli sposi. La storia dei dittatori Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu a Fuori Luogo

La Spezia - Entra nel vivo l’ottava edizione di Fuori Luogo, percorsi teatrali nel presente, progetto dell'Associazione Gli Scarti in partnership con Balletto Civile, associazione Scena Madre e CasArsA Teatro e in collaborazione con i comuni della Spezia, Lerici, Sarzana e Santo Stefano di Magra.

Daniele Timpano ed Elvira Frosini, artisti ormai di casa a Fuori Luogo, portano in scena venerdì 26 e sabato 27 gennaio al Dialma Ruggiero la loro nuova creazione: Gli sposi - romanian tragedy, spettacolo coprodotto da Gli Scarti, che ci racconta una coppia di potere, i dittatori Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu che hanno messo la Romania in ginocchio per oltre vent'anni.

Il più sinistro tra i tiranni dei paesi del blocco comunista e sua moglie, dittatori capricciosi e sanguinari, per oltre vent'anni, come dei moderni Macbeth e Lady Macbeth dei Balcani hanno seminato la paura nel popolo rumeno per poi finire sommariamente giustiziati davanti alle telecamere, sotto gli occhi del mondo, il 25 dicembre 1989.
Una tragedia rumena, tratta dal testo di David Lescot, il quale scrive: “Un uomo e una donna. Delle persone molto ordinarie, nella Romania del XX secolo. Entrambi vengono dalla campagna. Un po' nello stesso modo l’uno e l’altra si ritrovano a militare nel Partito Comunista. Niente sembra distinguerli dai loro compagni. Tranne il fatto che sono un po’ meno dotati della media. Sono delle creature senza smalto in un mondo senza orizzonte.” Una storia d’amore e politica che ha segnato la Storia contemporanea.
Uno spettacolo coprodotto da Gli Scarti da non perdere e una scrittura che “usa il teatro per amplificare la marginalità e rimpicciolire l’enfasi della storia monumentale”, come spiega il traduttore italiano Attilio Scarpellini.

Sabato 26 alle ore 18.00 prima dell'ultima replica dello spettacolo si terrà la presentazione del libro ZOMBITUDINE - di Elvira Frosini e Daniele Timpano - edizioni Cue Press con interventi degli autori e del professore Federico Boni, ordinario di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi presso l'Università degli Studi di Milano. L'Ingresso è libero (per info è possibile contattare il numero 3755714205)

Il progetto di rete Fuori Luogo VIII edizione è sostenuto da Compagnia di San Paolo (come maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2018 del bando Performing Arts. Altri enti sostenitori del progetto sono: Ministero dei Beni Culturali, Regione Liguria, Isforcoop Liguria, Reclip – Rete del Contemporaneo Piemonte Liguria e Fondazione Carispezia (nell’ambito del bando “call for crowdfunding”).

Note di regia "Cosa sappiamo di Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu? Cosa sappiamo della Romania? Sin dal 1989, anno della caduta del Muro e della caduta dei Ceaucescu, la narrazione che abbiamo sentito è stata quella di due dittatori comunisti capricciosi e sanguinari, che hanno seminato il terrore nel popolo romeno, sinistri ed esagerati tiranni che hanno ridotto in ginocchio il loro Paese per oltre vent'anni. Il testo di David Lescot parte esattamente da questa immagine.
Gli Sposi | romanian tragedy è la storia di un'ordinaria coppia di potere: entrambi vengono dalla campagna, si ritrovano a militare nel Partito Comunista, niente sembra distinguerli dai loro compagni, tranne il fatto che sono un po' meno dotati della media. Creature senza smalto in un mondo senza orizzonte. L'autore ne sottolinea la mediocrità, il grottesco e l'assurdo, fino alla fine tragica ed ambigua: il processo sommario e la fucilazione davanti alle telecamere, sotto gli occhi del mondo, il 25 dicembre 1989. Una drammaturgia cartesiana, con un ribaltamento finale ed un inizio sufficientemente ambigui da lasciare lo spazio a due autori ed attori come noi per una lettura critica ulteriore. Erano così come ce li hanno raccontati? Che ne è stato del Comunismo? E qual'è stato il destino della Romania dopo la loro caduta? Abbiamo cercato di voler un po' di bene a questi due personaggi, descritti come due tiranni cinici ed esaltati dal delirio di onnipotenza ma anche come due comuni pensionati, due povere figure anche un po' tenere e indifese, verso le quali non si potesse non provare una impossibile empatia. Abbiamo cercato quindi di lavorare su un equilibrio tra distanza e vicinanza, e di innestare l'ambiguità in tutta la costruzione scenica, disseminando piccole crepe critiche che potessero innescare domande su questa narrazione monolitica - quella dell'Occidente capitalista, democratico e trionfante - e su noi che, oggi, facciamo parte di essa.
Elvira Frosini e Daniele Timpano

“Un uomo e una donna. Delle persone molto ordinarie, nella Romania del XX secolo. Entrambi vengono dalla campagna. Un po' nello stesso modo l’uno e l’altra si ritrovano a militare nel Partito Comunista. Niente sembra distinguerli dai loro compagni. Tranne il fatto che sono un po’ meno dotati della media. Sono delle creature senza smalto in un mondo senza orizzonte.”
David Lescot


Info: Centro Dialma Ruggiero, Via C. Monteverdi 117, La Spezia 375-57 14 205 / 0187-713264 prenotazioni@fuoriluogoteatro.it
Prezzi: Studenti scuole superiori: 5€ - Under 30: 10€ - Iscritti Scarti Factory: 8€
Intero: 15€
Carnet 8 spettacoli Fuori Luogo* Studenti scuole superiori: 35€ - Under 30: 64€ - Intero: 80€

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News