Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Luglio - ore 10.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Giuseppe Cederna rilegge Mozart: "Mi ha chiesto di aiutarlo a ritrovare se stesso"

L’intreccio di genio e prosaicità, di musica e disperazione che fu la vita di Amadeus sul palco del teatro cittadino. Il 1° marzo tocca al duo comico Ale e Franz.

PROSA D'AUTORE AL CIVICO
Giuseppe Cederna rilegge Mozart: "Mi ha chiesto di aiutarlo a ritrovare se stesso"

La Spezia - La stagione di prosa del Teatro Civico della Spezia prosegue con Mozart. Il sogno di un clown di e con Giuseppe Cederna in cartellone lunedì 19 febbraio alle 20.45. "Mozart: il sogno di un clown" è un monologo originale, un viaggio impervio ed esilarante tra la vita del genio e il miracolo della sua musica. Il testo, scritto da Giuseppe Cederna, è liberamente ispirato alla biografia Mozart di Wolfgang Hildesheimer. "Dopo quasi trent’anni – scrive Giuseppe Cederna - Wolfgang Amadè è tornato a trovarmi. Mi ha chiesto di aiutarlo a ritrovare se stesso. Di provarci almeno. Di raccontare la mia e la sua storia. Di tornare, per amore suo, a fare il clown come una volta. Ed eccomi qui".

Giusto trent’anni fa – era il 1987 – sulla scia del successo universale del film di Milos Forman, molti teatri misero in scena Amadeus, la pièce di Peter Shaffer a cui era ispirato. In Italia, per la regia di Mario Missiroli, ne furono protagonisti Umberto Orsini, nei panni del vecchio compositore malato e invidioso Antonio Salieri, e, in quelli di Mozart, proprio Giuseppe Cederna. A dar corpo e voce a Mozart sul palco del Teatro Civico, un attore e un pianista, l’uno alter ego dell’altro in un continuo gioco di trasformazioni e specchi: il talento-bambino che il padre portava in giro per l’Europa in carrozza, l’adolescente birichino che già componeva magnifici concerti, il musicista osannato a Parigi e indifferente al pubblico viennese, il marito irrefrenabile, il genio misconosciuto e povero. Quell’intreccio di genio e prosaicità, di musica e disperazione che fu la vita di Amadeus. Un omaggio al potere e alla passione dell’arte esaltata nella vita di Mozart, in cui Cederna rispecchia irrequietezze, fragilità, ardori di ogni artista, anche di se stesso.

Prossimo appuntamento con la stagione di prosa giovedì 1° marzo con Ale e Franz in scena nello spettacolo "Nel nostro piccolo". Info e prenotazioni: Teatro Civico La Spezia, via Fazio 45 e via Carpenino, tel. 0187.727521. Da lunedì a sabato, ore 8:30-12, mercoledì anche 16-19; Circolo Culturale G. Fantoni Lunigiana La Spezia, corso Cavour 339, tel. 0187.716106. Da martedì a venerdì, ore 9:30-13 e 16-19:30; IAT Sarzana, piazza San Giorgio, tel. 0187.620419. Da martedì a domenica, ore 9:30-12:30 e 17-19.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Cederna rilegge Mozart Marcella Savino Lowres


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News