Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Gennaio - ore 14.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Finestra sull’infinito e altri percorsi, alla Palazzina delle Arti

espone Maurizio Rodighiero
Finestra sull’infinito e altri percorsi, alla Palazzina delle Arti

La Spezia - Sabato 7 dicembre alle 18, nelle sale della Palazzina delle Arti ‘L. R. Rosaia’, (via del prione, 236 La Spezia) apre la mostra Maurizio Rodighiero. Finestra sull’infinito e altri percorsi, con cui si conclude la programmazione espositiva dell’anno 2019 negli spazi della Palazzina. L’omaggio al pittore spezzino Maurizio Rodighiero ne ripercorre l’itinerario creativo accompagnando il visitatore in un viaggio ideale attraverso un ciclo di opere che testimoniano l’evoluzione del suo modo di dipingere. Artista autodidatta, Rodighiero trova la fonte d’ispirazione primaria nell’osservazione della vita, da cui deriva la sua poetica elaborata attraverso un linguaggio di matrice surrealista e metafisica, con cui egli affronta gli eterni quesiti dell’uomo sul senso dell’esistenza.

La mostra "Finestra sull’infinito e altri percorsi", si propone – a tre anni dalla partecipazione alla collettiva Generazioni, tenutasi al CAMeC nel 2016 – come nuova occasione di affermazione per Rodighiero nell’ambito del panorama contemporaneo spezzino, e ben si colloca nel filone degli omaggi agli artisti spezzini, che caratterizza da sempre la programmazione della Palazzina delle Arti. Come di consueto la mostra è accompagnata da un catalogo in cui sono puntualmente documentate le opere esposte attraverso una esaustiva galleria fotografica, introdotta da un nucleo di testi critici che accompagnano il visitatore nell’inquadramento del percorso creativo dell’artista. La mosra rimarrà in visione dall'8 dicembre 2019 al 9 febbraio 2020. Orari di apertura: da martedì a domenica 10-18, ingresso euro 3,50.

Maurizio Rodighiero nasce alla Spezia il 16 Aprile 1941. Già nei dipinti degli esordi si manifesta evidente la tematica della ricerca del significato della vita umana, concetto che lo conduce ad affrontare tra gli altri i grandi problemi dell’incomunicabilità, delle ingiustizie sociali, dell’angoscia esistenziale, attraverso un lavoro di ricerca che confluisce nella realizzazione di composizioni materiche e nella predilezione per un linguaggio di matrice surrealista e metafisica.

Dagli anni settanta ad oggi molteplici sono state le occasioni di vedere esposti al pubblico i lavori di Rodighiero, sia attraverso mostre personali sia grazie alla partecipazione ad eventi collettivi, in Italia e all’estero, tra cui ricordiamo: Incontro col surrealismo (Comune di Lerici); Le vie della pittura e Universo: realtà e arcano (Comune di Porto Venere); Percezione metafisica (Comune di Rapallo); Oltre la forma (Comune di Monterosso); Un paesaggio interiore (Comune di Levanto); L’Universo è fuori e dentro di noi e E il naufragar m’è dolce (Comune della Spezia, Centro Allende); Anime in cammino (Comune di Sestri Levante); Come, Quando, Perché (Comune di Pontremoli).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News