Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 22.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Festival del jazz, chiavi al talento di Antonio Ciacca

Il musicista e compositore italiano alla guida della cinquantesima edizione della rassegna. Una carriera internazionale e una vita a stelle e strisce.

HABEMUS DIRETTORE
Festival del jazz, chiavi al talento di Antonio Ciacca

La Spezia - Sarà Antonio Ciacca a dirigere il Festival internazionale del jazz della Spezia 2018. Il pianista e compositore italiano, di curriculum internazionale, è stato scelto da Palazzo civico nell'ambito della chiamata alle armi (QUI) dello scorso febbraio. Quattro i partecipanti, uno, naturalmente, in vincitore. Ciacca ha fatto incetta di punti, imponendosi sugli altri tre che si erano fatti avanti: Giulio Vannini, Alessandro Achilli e Maria Teresa Marzano. La commissione che ha valutato i candidati era composta a Marzia Ratti (presidente), Anna Godani e Luigi Lupetti (membri esperti).

Nato nel 1969 in Germania, a Wuppertal, da genitori pugliesi, Ciacca si è diplomato al Conservatorio Martini di Bologna, affiancando agli studi classici lo studio del jazz con Barry Harris e Jackie Byard. Dai jazz clubs felsinei Ciacca è passato alla scena internazionale lavorando e incidendo come sideman di giganti del Jazz quali Benny Golson e Steve Lacy. Accanto ad un'intensa attività concertistica e in studio, Ciaccia si è distinto come organizzatore di tour, concerti e seminari. La grande conoscenza dei meccanismi del mercato della musica lo ha portato a rivestire fino al 2012 l'incarico di direttore della programmazione nientemeno che al Jazz at Lincoln Center a New York, città dove risiede e in cui ha intrapreso l'attività didattica alla prestigiosa Juilliard School.

Oggi prosegue con intensità la sua apprezzata e richiesta attività di musicista e compositore. Ciacca, ormai statunitense d'adozione, ha suonato con nomi del calibro di Joe Lovano, John Patitucci, Lewis Nash, Greg Hutchinson, Jerry Bergonzi, Andy Farber, Jerry Weldon, solo citarne farne alcuni. Una carriera ricca di esperienze e sfaccettature, pronta ad arricchirsi con la direzione dello storico Festival del Jazz spezzino. Che quest'anno tocca l'edizione numero cinquanta: un'occasione che l'amministrazione comunale vuole onorare nel migliore dei modi.

Scettro quindi al talento poliedrico di Antonio Ciacca, che nei prossimi giorni siederà al tavolo con Palazzo civico per buttare giù programma, tempistiche e obbiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonio Ciacca a New York Archivio CdS


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News