Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 19.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Febbre da carnevale, Spezia si prepara

Febbre da carnevale, Spezia si prepara

La Spezia - Prende il via domenica prossima, 28 gennaio, il ricco calendario di iniziative dedicate al “Carlevà dea Spèza”, nell’ambito del programma organizzato dall’Associazione Prospezia insieme agli Assessorati alle Attività Produttive, Cultura e Turismo e Città dei Bambini del Comune della Spezia.

Alle ore 17.30 sarà inaugurata presso il Museo Civico Etnografico “Giovanni Podenzana”, una mostra sul tema “Il Carnevale alla Spezia tra Ottocento e Novecento”, che resterà aperta fino a lunedì 19 marzo 2018, in occasione della festa patronale di San Giuseppe. L’evento è promosso dai Servizi Culturali del Comune della Spezia e dal Museo cittadino in collaborazione con l’Associazione Prospezia.
Progettata e allestita per la prima volta quest’anno, la mostra si pone l’obiettivo di diventare un evento ricorrente che apporti nuova linfa agli studi e alla conoscenza di un periodo storico di notevole importanza per la Spezia, ovvero l’arco temporale che va dal 1850 circa e giunge fino al secondo conflitto mondiale.

L’esposizione si concentra su un prodotto tipicamente spezzino: la canzonetta. Il Museo Etnografico ne possiede la collezione quasi completa grazie all’instancabile opera di raccolta di Giovanni Podenzana, che fu tra l’altro una delle figure promotrici di sfilate e carri carnevaleschi.

Unica voce viva e autentica della gente, la canzonetta era usata per fare satira e polemica: oggigiorno costituisce un documento interessante sia dal punto di vista linguistico- dialettale, sia dal punto di vista di storia cittadina per i numerosi riferimenti a fatti e personaggi dell’epoca. Tra i pezzi che saranno esposti i visitatori potranno leggere dieci canzonette ottocentesche recentemente restaurate dallo studio sarzanese Novare Servando, corredate da un’attenta analisi linguistica; si ripercorrerà la complicata storia dei personaggi carnevaleschi di Batistòn e Maìa, proponendo fogli volanti originali e si darà un inquadramento generale della storia del carnevale in città.

In parallelo ai preparativi della mostra è stato realizzato un progetto di alternanza scuola-lavoro, avviato con l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Einaudi-Chiodo” (sezioni Operatore dell’Abbigliamento e Produzioni Tessili Sartoriali Triennio): gli studenti coinvolti hanno studiato e lavorato in classe e al Museo per riprodurre i costumi delle collezioni storiche provenienti da Biassa, ovvero quelli che tradizionalmente indossano Batistòn e Maìa. Il lavoro degli studenti, corredato da fotografie e disegni, sarà anch’esso presentato al pubblico durante l’inaugurazione della mostra: i costumi riprodotti saranno poi indossati durante le manifestazioni del Carnevale di quest’anno.

Un doveroso e sentito ringraziamento va a Rossana Piccioli e Piergiorgio Cavallini per il contributo nella redazione dei pannelli didascalici e nell’analisi dei testi dialettali.

Durante tutto il periodo di apertura della mostra sarà possibile, per le scuole, prenotare un laboratorio dedicato al carnevale e ai personaggi di Maìa a Batistòn "Storie da riscoprire: la tradizione del carnevale della Spezia"a cura del Museo e della Cooperativa Zoe e che, come tutti i laboratori della proposta didattica, ha un costo di euro 2,00 a partecipante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News