Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 03 Marzo - ore 15.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

E' quello di Brunella Dell'Amico il presepe più bello del Natale 2020

una scena di campagna
Il presepe di Brunella Dell'Amico

La Spezia - Su cinquanta presepi partecipanti al concorso indetto anche quest’anno dalla diocesi, in occasione del recente Natale, ben ventinove, pari a circa il sessanta per cento del totale, sono stati presentati da altrettante famiglie. E’ una conferma indiscutibile di quanto la bella tradizione del presepe cristiano sia ancora radicata nelle famiglie della provincia, che hanno mostrato quella che oggi si chiama “resilienza” nei confronti delle difficoltà. Difficoltà, in questo caso, rappresentate sia dalla crisi sociale tuttora in atto, sia anche dall’inevitabile forte cambiamento nelle consuete modalità di svolgimento del concorso.
Essendo infatti risultata impossibile la consueta visita casa per casa della commissione giudicatrice, l’ufficio diocesano Liturgia ed arte ha modificato in modo radicale il regolamento, per cui il concorso si è svolto per intero in forma digitale, mediante l’invio di immagini fotografiche di ogni singolo presepe. Tra i cinquanta partecipanti, oltre alle ventinove famiglie di cui si è detto, ci sono state tredici parrocchie, nove istituti e plessi scolastici e, invece, soltanto due associazioni. Quest’ultimo dato, come si comprende, è legato alla sostanziale impossibilità di frequentare le sedi nel periodo che stiamo attraversando. I risultati del concorso sono stati comunicati martedì scorso nel corso di un incontro svoltosi in forma ridotta nel salone di Tele Liguria Sud alla Spezia. I premi sono stati consegnati dal vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti, presente insieme al direttore dell’ufficio organizzatore monsignor Paolo Cabano e ai rappresentanti della società “Dante Alighieri”, che collabora da molti anni all’iniziativa.

Anche il primo premio assoluto è andato ad una famiglia, quella di Brunella Dell’Amico, di Ponzano Basso, che lo ha ritirato di persona. La motivazione indica con precisione le caratteristiche del presepe premiato: “E’ ambientato in un piccolo villaggio di campagna, ricostruito con fine cura dei particolari del paesaggio. La Natività è posta sotto l’archivolto di una casa in maniera originale e assai suggestiva richiamando il fatto che in quella casa non c’era posto per quel Bambino. Il messaggio è quello di fare entrare il Salvatore nella nostra casa, di fare posto a Lui nella nostra vita”.
Nel corso dell’incontro di martedì scorso sono stati resi noti anche gli altri presepi premiati. Per quanto riguarda le famiglie, oltre al primo premio assoluto, hanno ricevuto il primo premio di categoria la famiglia di Marta e Giuseppe Saccani e il secondo premio la famiglia di Marco Ricciardi. Il terzo premio lo hanno invece ricevuto “ex aequo” le famiglie di Davide Baroni e di Alessandro Piscopo. Un ulteriore premio speciale è stato assegnato alla famiglia di Giovanni e Mattia Grimandi. Veniamo ora alle categoria delle parrocchie. Il primo premio è andato al presepe allestito nel santuario di Nostra Signora delle Grazie, nella località omonima del comune di Porto Venere.

Il secondo premio è andato invece alla parrocchia di Sant’Andrea di Fabiano Alto, il terzo al presepe allestito nella cripta di Cristo Re, a cura della parrocchia della cattedrale della Spezia. Nel settore delle istituzioni scolastiche, il primo premio è stato assegnato alla scuola secondaria di primo grado (scuola media) di Deiva Marina, il secondo alla scuola secondaria di primo grado di Monterosso al mare, il terzo alla scuola secondaria di primo grado “Mario Fontana”, al Canaletto alla Spezia.
In questo settore va registrato anche il premio speciale “Coppa Dante Alighieri” che la società omonima ha assegnato alla scuola secondaria “Ubaldo Formentini” di Migliarina. Questa la motivazione del premio speciale: “Il presepio si distingue per la sua originalità ambientando la scena della Natività in fondo al mare, infatti il titolo dato alla composizione e presepio blu. Il significato profondo di questa composizione e che la salvezza che il Figlio di Dio è venuto a portare nel mondo riguarda tutto il creato, segnato dalla ferita del peccato e bisognoso di essere liberato dal male e riportato allo splendore originario”. Infine, nella categoria delle associazioni sono stati premiati entrambi quelli partecipanti: primo premio alla Pro Loco delle Grazie, nel comune di Porto Venere, e secondo premio alla società filarmonica di Santo Stefano Magra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News