Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre - ore 14.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dalla strage di Viareggio all'alluvione di Pignone, online i documentari di Caravanserraglio

fino al 4 maggio
Dalla strage di Viareggio all'alluvione di Pignone, online i documentari di Caravanserraglio

La Spezia - “Liberiamo le emozioni” è l'iniziativa promossa da Gino Martella e Massimo Bondielli di Caravanserraglio Film Factory che da domani, 24 aprile, e fino al 4 maggio metteranno a disposizione gratuitamente sulla piattaforma Vimeo i quattro documentari realizzati negli ultimi anni.
“Sono oramai 2 mesi – scrivono - che non possiamo più “accompagnare” le proiezioni dei nostri documentari nelle sale, nelle piazze e nelle scuole d’Italia; non possiamo più abbracciare persone, stringere mani, mangiare gomito a gomito con l’altro, bere le nostre birre “defaticanti”, conversare con persone mai viste prima. Il 24 aprile è il 10° anniversario della fondazione dell’Associazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio, Il Mondo che Vorrei ONLUS, amici che abbiamo conosciuto e raccontato con i nostri lavori di cinema del reale. Il 25 aprile è il 75° anniversario della Liberazione e facciamo nostro l’appello dell’ Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - ANPI: #bellaciaoinognicasa alle ore 15.00 tutti insieme con la Liberazione nel cuore. Il 1° Maggio sarà una Festa dei Lavoratori senza concerti in piazza o “canti” in compagnia. Il 4 maggio probabilmente usciremo dalla “fase 1” dell’emergenza sanitaria e forse si aprirà un nuovo modo di relazionarci con la quotidianità. Insomma, tutta questa densità di "ricorrenze" ci stimola a “liberare” le nostre emozioni.
Guidati dalla “regola di vita” imparata in questi anni di cinema del reale, abbiamo deciso di non aspettare che la pandemia termini. Cosa possiamo fare “ora” per la nostra comunità. Cosa possiamo fare “ora”, per ripartire “dopo” l’emergenza con il nostro “fare cinema”.
“Il cinema al tempo del coronavirus” è anche questo, il nostro Cinema di Comunità. E’ la necessità fisica di non perdere il legame con le persone, con il pubblico. Dobbiamo ripartire dal senso dei nostri racconti. Dalla solidarietà dei piccoli gesti”.

Il viaggio comincia con il documentario “Cuore Eritrea” (2011), che racconta di un’equipe medica, impegnata in una missione di cooperazione internazionale a favore dei bambini cardiopatici Eritrei e ci mostra il valore della vita.
Nel documentario Se io fossi acqua (2013) si racconta la comunità di una valle dell’Appennino ligure che riesce a rialzarsi e ripartire dopo la terribile alluvione del 25/10/2011.
Nel cortometraggio “Ovunque proteggi” (2015) in 12’ si cerca di restituire la dimensione umana della strage ferroviaria di Viareggio del 29/06/2009.
Infine, con il lungometraggio IL SOLE SULLA PELLE - il film (2019) si racconta il dolore trasformato in determinazione e la rabbia in coraggio, della “comunità” che si ritrova solidale intorno ai familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio del 29/06/2009.
“Questa quarantena – concludono - ci sta insegnando il valore della libertà che “… è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare”, come disse Piero Calamandrei uno dei nostri Padri Costituenti”.

I documentari saranno visibili QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News