Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Da metà luglio all'ex Allende prende forma Pin

Al via un'apertura straordinaria dello spazio che circonda l'ex centro Allende. Peracchini: "Il prossimo anno il salto di qualità". Pischedda: "Sarà lo spazio delle sorprese".

In versione post Covid-19
Da metà luglio all'ex Allende prende forma Pin

La Spezia - Sarà Pin il nome ufficiale dell'area che circonda il Centro Allende. Dalla balera degli anni Trenta al cinema all'aperto, passando per gli anni di Boss, l'area compresa tra Viale Mazzini e Viale Italia si prepara così a un nuovo corso, una nuova vita, con un legame con il passato e uno sguardo verso il futuro che sono racchiusi anche all'interno dello stesso nome. Ma l'emergenza Covid-19 non ha risparmiato nemmeno il progetto di Art Park, la società che ha ricevuto l'appalto della gestione dell'area per i prossimi anni, e dunque questa mattina è stato presentato, a Palazzo Civico, quello che è il progetto di apertura straordinaria dello spazio per l'estate 2020. A illustrare le novità sono stati il sindaco Pierluigi Peracchini e Leonardo Pischedda, amministratore di Art Park.

"L'emergenza coronavirus ha cambiato i programmi, ma ora presentiamo questo progetto straordinario. L'obiettivo dell'amministrazione - ha dichiarato il primo cittadino - era quello di far vivere la Pinetina 24 ore al giorno e con il progetto di Art Park questo sarà possibile. L'area avrebbe dovuto essere già attiva, ma un po' la pandemia, un po' i problemi con la Soprintendenza hanno rallentato tutto. Devo dire che da quando c'è il nuovo soprintendente la prima risposta per ogni progetto spezzino è un secco no. Il nostro intento è quello di salvaguardare il futuro, non solo il passato come fanno invece alcuni affezionati dell'immobilismo. Siamo convinti che dopo questa stagione sperimentale, il prossimo anno si potrà fare il salto di qualità definitivo".
Pischedda ha aggiunto: "Sino all'ultimo non eravamo sicuri di riuscire a fare qualcosa. Nelle ultime settimane abbiamo fatto la classica corsa contro il tempo. Ci sentiamo depositari di un patto con la città e nonostante stiamo andando incontro a una follia imprenditoriale siamo contenti di poter aprire, anche se in forma adattata. Gli spezzini potranno venire liberamente, tutti i giorni, e mano a mano metteremo in campo cose nuove. Gli spazi esterni saranno organizzati in maniera differente rispetto a quanto avevamo previsto e il bar troverà posto laddove è sempre stato. Installeremo strutture pop up che si potranno smontare a fine stagione e ci sarà un'area relax con alcune sdraio e la wifi per poter lavorare al fresco. Avremo anche l'area bambini e la capienza sarà ridotta dalle 2.000 persone pre Covid ad alcune centinaia ancora da quantificare, insieme alla commissione.
Non potremo organizare grandi eventi, e PIN sarà lo spazio delle sorprese con performance non annunciate, dj set, prove... L'intrattenimento sarà una delle componenti per rendere questo posto magico. Avremo la filodiffusione con contenuti fissi e trasmetteremo altri contenuti che potranno essere ascoltati con le cuffie e lo smartphone nell'area wifi. Faremo alcuni esperimenti e forse consentiremo di parlare tra i tavoli... In ottica 2021 i lavori prenderanno il via a ottobre e puntiamo di essere pronti a marzo".

La scorsa estate il Comune della Spezia aveva assegnato alla società la gestione della struttura dell’ex Centro Allende al fine di rivalorizzarla sia dal punto architettonico sia dal punto di vista delle funzioni. Il prossimo 15 luglio Art Park aprirà lo spazio con una formula temporanea, studiata per lo specifico scenario attuale, in attesa del progetto a lungo termine che partirà nella primavera 2021. Nei giorni infrasettimanali l'orario di apertura sarà dalle 18 all'1, mentre nel corso del fine settimana verrà esteso dalle 8 all'1.

Il progetto PIN - estate 2020 nasce dal desiderio di ripartire, offrendo uno spazio multifunzionale e di connessione tra il mare e il centro storico, come opportunità per l’intera Città, pur nella difficoltà di non aver ancora potuto cominciare la ristrutturazione profonda dello spazio esterno e interno. L’intento è offrire un nuovo spazio di socializzazione in totale sicurezza. Uno spazio aperto, rivolto alle esigenze di tutti, in linea con il progetto definitivo, ma studiato sullo specifico scenario attuale, nel rispetto delle norme vigenti.

Ma l’estate 2020 è anche occasione per annunciare il nome dello spazio: PIN in Pineta
Pin è una frazione del nome con cui lo spazio è nato - “La Pineta” - ed è collegato alle radici e alla storia del luogo. Pin è una parola internazionale collegata alla contemporaneità. Pin in spezzino significa “pino”. Il pin, nel mondo digitale, segnala un luogo di interesse. Su Google Maps il punto di arrivo della Città della Spezia è segnalato da un pin che finisce di fronte all’edificio. Il logo, nella sua semplicità e immediatezza, riprende il gioco fra il pin digitale, l’immagine di un albero stilizzata e l’idea di un luogo centrale ed accogliente (vedi immagine allegata).

Spazio aperto
Il rispetto delle distanze sarà garantito dall’ampiezza degli spazi esterni, che sono stati ripensati e suddivisi per andare incontro alle diverse necessità: ristorazione, area relax, una zona dedicata ai bambini, e un’area per giochi e attività, oltre che una parte dedicata all’intrattenimento. L’idea è quella di dare vita ad uno spazio dove gli utenti potranno passare le giornate in tranquillità in un ampio spazio attrezzato con free Wi-Fi, godendo del fresco degli alberi (messi in sicurezza da un intervento preventivo di sistemazione), delle comode sedute, dei giochi, con la possibilità di un servizio di cibo e bevande di qualità.

Bar&Cucina
L’offerta del bar prevede una linea semplice per colazioni, aperitivi e after dinner. A questa si affianca una food court all’aperto caratterizzata da 3 ristoranti “pop-up” temporanei: pizza gourmet e fritti, hamburger, e proposte vegetariane e vegane, cui si aggiungeranno alcuni prodotti del territorio selezionati fra eccellenze locali. Un’offerta semplice e curata, all’insegna del gusto e della varietà, cui unire proposte specifiche per l’ora dell’aperitivo. Nel corso della stagione, e se sarà possibile superare le difficoltà logistiche connesse, verrà studiata la possibilità di coinvolgere i ristoranti della città in un sistema di delivery inverso: i clienti potranno ordinare dai ristoranti convenzionati e utilizzare i nostri spazi per la consumazione.

Spettacolo
L’intrattenimento è pensato per disegnare un ambiente sorprendente, che offra molteplici possibilità più che un calendario di grandi eventi. Un impianto di filodiffusione permette al pubblico di godere dei contenuti da ogni punto della pineta; un sistema digitale di trasmissione permetterà agli utenti di ascoltare contenuti direttamente dal proprio smartphone e - perché no - quanto sarà possibile, di alzare il volume per ballare tra i tavoli nel rispetto del social distancing. Un incrocio di proposte e un piccolo palinsesto che andrà definendosi nel corso della stagione, anche in ragione delle norme che sono in continua evoluzione: un mix di piccoli live, dj set, incontri, sorprese, contenuti digitali da ascoltare in cuffia, attività per bambini, piccoli seminari e laboratori, aperto ad accogliere proposte e sollecitazioni che provengono dal territorio.

Da oggi sono attive le pagine social PIN La Spezia, dove saranno comunicati tutti gli aggiornamenti sulla stagione estiva e le anticipazioni sul progetto a lungo termine. A breve online il sito www.inpineta.it.

Il progetto per il futuro
Il progetto definitivo che partirà nel 2021 prevede la realizzazione di uno spazio multiforme e inclusivo con una proposta articolata e interconnessa:
- La programmazione di intrattenimento sarà composta di piccoli appuntamenti e sorprese ricorrenti, sempre in aggiornamento, che si alternano anche con grandi eventi e concerti.
- Uno spazio di coworking e per lo sviluppo di progetti digitali.
- Una piccola food court, con bar e un mercato gourmet degli artigiani del cibo.
- Servizi specifici dedicati ai turisti. Infine, attività e servizi per bambini, famiglie e anziani, con laboratori educativi/espressivi e attività ludiche e di intrattenimento.
- Tutto ciò all’interno di un importante piano di ristrutturazione edilizia degli spazi interni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il logo e il pay off di "PIN in Pineta"
Leonardo Pischedda e Pierluigi Peracchini


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News