Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Settembre - ore 15.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Ciacca alla guida del Festival del jazz che guarda all'America

Edizione numero 50 nel segno di Martin Luther King, ucciso nell'aprile del '68 a Memphis.

dal 25 e il 29 luglio
Ciacca alla guida del Festival del jazz che guarda all'America

La Spezia - Sarà Antonio Ciacca, pianista, compositore e direttore d'orchestra a dirigere la cinquantesima edizione del Festival del Jazz della Spezia, in programma dal 25 al 29 luglio in Piazza Mentana. A seguito dell'avviso emanato dall'amministrazione spezzina, la scelta è ricaduta sul Ciacca secondo criteri di selezione che hanno contemplato la competenza e l'esperienza nell'ambito della musica jazz e dell'organizzazione musicale, a carattere nazionale ed internazionale, e - non ultimo - dimostrare anche l'esperienza formazione, divulgazione e didattica dello stesso genere musicale. Di fatto il neo direttore artistico è un musicista a tutto tondo, capace di spaziare dal jazz alla classica, e nella sua quasi trentennale carriera può vantare esibizioni e lavori a fianco di Steve Lacy, Benny Golson, Lee Konit, Wes Anderson, Johnny Griffin ed Andy Farber. Dopo aver studiato direzione d'orchestra alla celebre Juilliard School, si è trasferito dal 2007 a New York per rivestire il ruolo di direttore della programmazione jazz presso il Lincoln Center, dopo essere stato scelto dal grande Wynton Marsalis. Attualmente sta terminando un master al City College di New York.

Martin Luther King e l'omaggio alla musica jazz del Nuovo Mondo. La prima edizione del Festival del Jazz della Spezia si tenne nel 1969, ma furono un gruppo di appassionati, capitanati da Tiberio Nicola, a dar vita nel 1968 all'Associazione Amici del Jazz della Spezia. con l'obiettivo di realizzare l'anno successivo la prima edizione del Festival. II 4 aprile del 1968, dunque esattamente 50 anni fa, a Memphis, fu assassinato Martin Luther King che quattro anni prima, nel 1964, all'apertura del Festival del Jazz di Berlino tenne il famoso discorso "Of The Importance of Jazz". Alla memoria di King sarà dedicata anche la produzione originale dell'edizione del La Spezia Jazz Festival 2018: si tratta di una suite per jazz orchestra, scritta dallo stesso Ciacca e che verrà eseguita per la prima volta dalla sua orchestra (proveniente in massima parte da New York), con la partecipazione di Federico Rampini, giornalista di "Repubblica" corrispondente da New York: il tema individuato da Giacca per l'edizione 2018 del Festival spezzino è "Americana", un omaggio alla musica jazz del Nuovo Mondo.

Il "gemellaggio" con i mostri sacri. E proprio con New York, La Spezia si appresta a "gemellarsi", portando il suo festival internazionale nella Grande Mela. Un ponte musicale fra le due città vedrà tutta una serie di eventi in parallelo dal 10 al 16 ottobre, con un vero e proprio scambio culturale di artisti che si esibiranno in Italia e in America. Dopo l'edizione estiva, infatti, è previsto lo svolgimento di una rassegna a New York, dal 10 al 17 durante l'Italian Jazz Days. Questa prima assoluta oltre oceano del festival spezzino si realizzerà grazie all'aggiudicazione di un contributo di 40.000 euro che il Comune della Spezia ha ottenuto lo scorso 30 marzo partecipando al bando SIAE "Sillumina 2018". Non mancherà una componente didattica con seminari tenuti da insegnanti-colleghi del City College dove Ciacca insegna, ed ex allievi della Juilliard.

La biografia. Ciacca pianista. compositore e direttore a orchestra è nato a Wuppertal, Germania da genitori di Volturino (FG) nel 1969 Diplomato al Conservatorio di Bologna il pianista Italo americano ha studiato direzione d'orchestra alla Julliard e sta terminando un Master City College di New York Nella sua quasi trentennale carriera ha suonato e registrato con Steve Lacy Benny Golson, Wes Anderson Johnny Griffin, Andy Farber. Nel 2007 si trasferisce con la famiglia a New York per ricoprire il ruolo di direttore della programmazione al Jazz at Lincoln Center. Nel 2009 ha cominciato ad insegnare alla Julliard e nel 2010 ha ricevuto la cittadinanza americana tramite la '.genius Visa program". Si è esibito alla Camegie Hall. Lincoln Center. Kennedy Center Teatro Regio Parma, Bimhuis di Amsterdam come leader e ha inciso 40 cd di cui 8 come leader. 11 suo catalogo include sinfonie. quartetti d'archi. musica corale, colonne sonore, composizioni per Jazz Big Band.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News